Ven05242024

Aggiornamento:09:52:37

Back Gran Fondo Presentazioni Gilberto Simoni al via della Granfondo Costa d'Amalfi

Gilberto Simoni al via della Granfondo Costa d'Amalfi

L’Asd Movicoast e la Fci Regione Campania danno vita il 16 e 17 marzo, alla prima edizione della Granfondo Costa d’Amalfi. Un evento che combina turismo e sport, grazie ad un minicalendario che concentra i suoi sforzi in ambito sportivo, ma che non tralascia un ricco contorno di manifestazioni di alto spessore culturale. Un territorio, quello amalfitano, talmente bello da “scomodare” – si fa per dire – un campione, la cui curiosità era già stata solleticata da passaggi sin troppo veloci su questa terra, troppo rapidi per poterne apprezzare il valore. Gilberto Simoni - 15 partecipazioni al Giro, due successi, 5 volte sul podio, 8 vittorie di tappa e la conquista di una maglia ciclamino - sarà infatti il testimonial del debutto della Gf Costa d’Amalfi, entusiasta più che mai di poter prendere parte alla manifestazione e, più ancora, di poter circondarsi, con un ritmo certamente più rilassato, di ciclisti ed appassionati di questo sport.

“Credo sia un luogo che valga la pena essere visitato, un’occasione per ammirare questo territorio con un ritmo diverso, dal momento – spiega Gibo – che su queste strade sono passato più volte, ma con l’ansia della velocità, dell’inseguire il risultato. Solcare questi territori da ciclista-turista sarà indubbiamente un’opportunità molto preziosa, si potrà contare su strade chiuse, circondato da persone che condividono la tua stessa passione. Tu, loro e questo splendido territorio.”

Simoni partirà infatti insieme ai ciclisti che parteciperanno alla gara. “Ho fatto oltre 2000 competizioni e devo dire che l’emozione, l’adrenalina della partenza suscita in me una sensazione indescrivibile. Io sarò tra i ciclisti, correrò con loro, ma senza l’assillo del risultato. Diciamo che ho esaurito la mia dose di agonismo. È bello questo aspetto del movimento granfondistico: il mondo amatoriale degli appassionati non conosce crisi.”

Gli amatori correranno su due percorsi, uno lungo da 120 km (2500 metri di dislivello e tre Gpm) ed uno corto da 80 (1800m di dislivello e due Gpm), mentre i più giovani saranno suddivisi nelle categorie nazionali con diverse gare lungo un tracciato ridotto con due frazioni, una al giorno. Spazio, il 16 marzo, anche per i veterani (over 65) col Campionato provinciale su strada, cronometro da Pontone di Scala a Ravello, anzi, sarà proprio questa iniziativa che, alle 13, darà il via ufficiale alla kermesse ciclistica. Alle 14 la prima tappa di minicross a Scala per la categoria Promozionale (7-12 anni), a seguire, la cronometro Amalfi-Ravello per allievi e juniores. Le gare saranno intramezzate da visite guidate alla scoperta delle bellezze paesaggistiche-artistiche dei luoghi, con pasti convenzionati, offerti da ristoranti locali e buffet per gli atleti.

Ad Amalfi sarà allestito il centro ospitalità: dalle 10 alle 19, sarà effettuata presso gli Antichi Arsenali delle Repubbliche Marinare la distribuzione dei pettorali e dei pacchi gara. Nell’antico cantiere medievale si troveranno espositori di settore, esibizioni sportive, test con campioni di ciclismo ed equipe mediche, discussioni tematiche e presentazione del programma del giorno successivo. Nel pomeriggio, dalle 15,30 visite guidate ad Amalfi. In serata, alle 18,30 a Ravello, “Il nostro viaggio jazz”, concerto all’auditorium Oscar Nyemier con ingresso gratuito, evento offerto dalla Ravello Concert Society. La seconda giornata si aprirà alle 8 col 1° Giro della Costa d’Amalfi, la medio fondo amatoriale di 80 e 12km, alla scoperta della Costa Amalfitana.

Alle 9 gli Allievi e Juniores saranno impegnati nella seconda tappa di corsa in linea da Maiori, su di un tratto del percorso della medio fondo, con arrivo a Ravello. Alle 10 per la categoria promozionale, la gimkana a Ravello. Tra gli eventi collaterali della giornata, a partire dalle 8,20 si terrà la visita guidata escursionistica per la riserva naturale della Valle delle Ferriere. L’escursione terminerà in Ravello nei pressi dell’arrivo dei concorrenti. A questa si aggiunge, alle 9 la possibilità di visitare la città della Musica, Ravello, Villa Rufolo e Villa Cimbrone, sede, la prima del festival wagneriano e la seconda della residenza del gentiluomo inglese Ernest William Beckett. Al termine della gara, dalle 12 in poi, all’auditorium Oscar Nyemier, si svolgerà un evento folcloristico.

Ulteriori aggiornamenti in merito al calendario degli eventi in programma saranno forniti sul sito www.granfondocostadamalfi.com.

 

Fonte: Inbici 

Redatto da Nicoletta Brina