Back Gran Fondo Team Resta e Colasuonno saette nel weekend del Pedale Elettrico

Resta e Colasuonno saette nel weekend del Pedale Elettrico

 

 

Nel weekend della festa nazionale per eccellenza il Pedale Elettrico si è presentato più carico che mai, in forma smagliante, per una due giorni di ciclismo intensa, adrenalinica ed emozionante. Due, infatti, gli appuntamenti clou del fine settimana, entrambi significativi e di spessore. Il primo per il nome a cui è dedicato, ovvero il 12° Trofeo Marco Pantani (Grottaglie) e il secondo per la storia e il prestigio (Gran Fondo del Vulture). La saetta di Cesare Resta ha colpito in pieno il traguardo di Grottaglie, annunciando col il rombo di tuono una vittoria stratosferica per il Pedale Elettrico. L’atleta bianco-blu ha infatti portato a casa la corsa di 72 km disputata su un percorso di 9 km da ripetere 8 volte. Resta si è imposto in una gara prestigiosa per il circuito Csain, in quanto valevole come prova unica di campionato regionale Puglia e dedicata anche alla memoria di Francesco Benda, sferrando l’attacco decisivo a 500 metri dall’arrivo, da vero finisserur: un’azione di forza! Rosa Colasuonno conquista il Monte Vulture Rosa Colasuonno qualche istante prima della partenza Il giorno dopo a Rionero per la tradizionale Gran Fondo del Vulture sono state le ragazze a portare in alto il nome del Pedale Elettrico. Su un percorso tecnico e difficile, soprattutto per l’altimetria mossa, Rosa Colasuonno ha messo alle spalle tutte le ragazze in gara, compresa l’ottima compagna di squadra Rosa di Nunno, medaglia d’argento al traguardo. Per la Colasuonno una vittoria di carattere in una delle gare più ambite di tutto il calendario. I ragazzi, invece, entrano in massa tra i primi dieci, sfiorando di un soffio il podio. Alle pendici del Vulture, su un traguardo storico, hanno chiuso infatti 4° Marco Larossa, 6° Alex La Mantia e 7° il capitano Lucarelli (2° l’anno scorso) con Giuseppe Navedoro a completare la top ten.

NOVE VITTORIE - Con la doppietta Resta-Colasuonno le vittorie stagionali del Pedale Elettrico raggiungono quota 9, tutte ottenute con la consueta classe che contraddistingue ormai la squadra dalla saetta blu.