Back Gran Fondo Team Cicli Copparo: i propositi ambiziosi di Fabio Virgili

Cicli Copparo: i propositi ambiziosi di Fabio Virgili

 

 

Uno dei tre volti nuovi della CICLI COPPARO decisa a recitare un ruolo da protagonista anche nel 2019 è FABIO VIRGILI. Il 31enne ciclista di Cingoli cercherà di ritagliarsi uno spazio importante nella nuova squadra aiutandola a centrare i traguardi prefissati e migliorando i risultati personali della scorsa stagione.

Come è nata l’idea di approdare in questa società?

«Mi è piaciuta la meticolosità e l’organizzazione della Copparo che ha poco di amatoriale. Ho parlato con il presidente Raffaele Consolani e non ci ho messo molto a trovare l’accordo. Mi hanno colpito in particolare la puntualità nel rispettare le promesse effettuate, difficile da riscontrare ai nostri livelli, e la sintonia immediata con gli altri ragazzi del team, pur non conoscendoci a fondo».

Raccontaci la tua carriera…

«Ho militato per quattro anni nell’Under 23, vestendo la maglia di Monte Urano e Civitanova, poi mi sono dedicato per motivi di studio all’attività amatoriale smettendo nel 2012. La scorsa stagione sono di nuovo salito in sella a distanza di sei anni vincendo due gare e ottenendo sei piazzamenti d’onore e sette terzi posti con la Giuliodori».

Come è nata la passione per questo sport?

«Giocavo nella Nazionale di pallamano under 14, ma mi avvicinai alle biciclette seguendo da piccolo mio padre che correva in mountain bike. In seguito ebbi le fortune di incontrare un allenatore della categoria Esordienti che mi fece iniziare e di svolgere l’intera trafila nel settore giovanile con Francesco Lasca».

Quante ore dedichi al ciclismo?

«Cerco di conciliare il mio lavoro da assicuratore con la bicicletta. Adesso mi alleno sulle quattordici ore settimanali: ho iniziato a metà novembre per presentarmi al top all’inizio della nuova stagione».

Quali sono i tuoi obiettivi?

«Trasformare i sette secondi posti del 2018 in primi posti. Lo scorso anno riprendevo dopo la lunga inattività e ho rimesso in moto il fisico. Oggi riparto da una base più alta e devo compiere passi avanti, partecipando ai circuiti o alle corse di medio fondo. Dal 10 febbraio voglio essere protagonista».

Hai sogni nel cassetto per questa stagione?

«Mi piacerebbe trionfare alla medio fondo di Ancona e alla medio fondo Scarponi di Filottrano. Ci tengo in modo particolare a primeggiare anche al circuito di Piobbico, organizzato da Walter Pazzaglia, numero uno del nostro sponsor Crainox. L’ho conosciuto instaurando immediatamente un ottimo rapporto con lui».

Qual è stata la prima impressione sulla Cicli Copparo dopo la presentazione ufficiale?

«Si notano un ambiente familiare e la capacità di Consolani nel creare una comunione importante con gli sponsor dando loro visibilità e il ritorno che si aspettano. Nella riunione di inizio anno abbiamo subito messo in chiaro tutti gli aspetti e delineato le strategie».

Il presidente ha dichiarato che la maglia viene prima di tutto…

«Essendomi stata inculcata questa mentalità sin dal settore giovanile lo davo per scontato. Il nostro team è composto da tanti ciclisti forti ma la squadra farà la differenza. Da parte mia cercherò di dare un contributo prezioso per aiutare la società a restare ai massimi livelli».