Back Gran Fondo Team Vivi Somec: Azzurra D'Intino riprende gli allenamenti post lockdown

Vivi Somec: Azzurra D'Intino riprende gli allenamenti post lockdown

 

 

"Cerca di comprendere come amarti, sii consapevole. Amando te stessa avrai relazioni migliori con chi ti circonda. Comincia con l’amare il tuo corpo. Dedicagli un po di tempo!".

Questo il messaggio che il Centro Olistico Estetico Vivi propone ogni giorno alle donne e diffonde il tutto il territorio nazionale, grazie alla sponsorizzazione della formazione amatoriale femminile Vivi Somec.

La ventottenne pescarese di Moscufo, Azzurra D'Intino, è uno dei volti nuovi della prestigiosa formazione femminile. Cinque anni tra le Elite, prima di approdare all'attività amatoriale. Nella stagione 2011 approda alla formazione Uci italo russa Progetto Cycling Woman, poi la stagione seguente al Team Alfonsina e le ultime tre stagioni alla Michela Fanini di patron Brunello Fanini.

"Nei cinque anni che ho militato tra le Elite sono riuscita a conquistare soltanto alcuni piazzamenti tra le prime dieci - sottolinea la ciclista abruzzese - probabilmente non avevo raggiunto la piena maturità fisica e la mentalità giusta per affrontare questa attività visto che studiavo e dovevo dividermi tra lo studio e le gare. Rispetto a quando ho esordito io, il movimento femminile è cresciuto parecchio. Ha anche acquisito una certa importanza. C'è ancora molta strada da fare rispetto al movimento maschile, ma piano piano le cose stanno cambiando e ne sono felice".

Dopo un buon esordio tra gli amatori, quest'anno è approdata alla Vivi Somec ed ha dimostrato subito il suo valore conquistando due vittorie assolute.

"Ho esordito a Loano, conquistando il terzo posto, in quella che doveva essere la gara per testare il grado di preparazione raggiunto sino a quel momento. Poi è arrivato il successo nella Granfondo dell'Amore Città di Terni e nella Fondo Molisana che è stata praticamente l'ultima gara della stagione o almeno di questa parte di stagione. Vista la sospensione dell'attività agonistica a seguito della pandemia. Peccato, mi ero preparata bene e avrei voluto emergere in diverse granfondo di prestigio".

- Durante il lungo lockdown imposto dal governo ha continuato a pedalare?

"No, mi sono riposata. Non sono salita neanche sui rulli. Dal quattro maggio finalmente possiamo tornare a pedalare pur rispettando alcune indicazioni. Tornerò ad allenarmi per mantenere un stato fisico ottimale, in attesa che almeno nella seconda parte della stagione si possa tornare a gareggiare. Ma c'è ancora molta incertezza e nulla è definito sino a questo momento".