Record di partecipanti all'Alta Valtellina Bike Marathon nel segno di Ragnoli e Nisi

 

 

Il sole e l’ottima temperatura hanno reso questa giornata davvero memorabile, “abbiamo avuto tutto quello che potevamo desiderare” commenta entusiasta il comitato organizzatore; 3000 i bikers che si sono sfidati sullo spettacolare tracciato capace di entusiasmare atleti ed amatori, oltre 400 i tenaci volontari che con tanta dedizione hanno presidiato il percorso e lavorato al fianco della macchina or-ganizzativa.

Una cavalcata lunga 93 km per coloro che hanno affrontato il marathon e 64 km per il classic, due percorsi per bikers davvero “tosti” che quest’anno si sono trovati ad affrontare l’inedito “muro di Prei”, promosso a pieni voti per la sua spettacolarità ambientale.

Sono Maria Cristina Nisi e Juri Ragnoli la regina ed il re dell’Alta Valtellina Bike Marathon edizione numero nove, entrambi freschi campioni italiani Marathon.

Alle spalle di Juri Ragnoli, forte atleta di patron Mario Noris, che difende i colori della Scott Racing Team, i due portacolori del Team Trek - Selle San Marco, Samuele Porro e Fabian Rebasteiner seguiti in quarta posizione da Cristiano Salerno (Scott Racing Team) ed al quinto dal nostro livignasco Mattia Longa (Cannondale Rh-Racing Team).

In campo femminile Maria Cristina Nisi (Bike Innovation - Focus) domina nettamente lasciandosi alle spalle l’ottima Mara Fumagalli (Polimedical - FRM ) e la  lituana Sosna Katazina (Torpado-Sudtirol MTB).

Nel percorso classic vittoria del veneto Ivan Zulian (Team Spacebikes) seguito dal giovanissimo e promettente Brandun Fadri (Bernina sport Pontresina) e dal camuno Cristian Vaira.
Fra gli atleti di “casa” un ottimo 7° posto assoluto per Simone Romani portacolori del tema Alta Val-tellina Bike. Per il Classic al femminile primo posto con Alessia Villa con Daniela Hartmann al secondo e Beatrice Mistretta al terzo.