Gio11152018

Aggiornamento:08:36:34

Successo di partecipazione e di pubblico alla Wilier Bibione Bike Trophy

 

 

Una tribù di 650 atleti ha partecipato alla quinta edizione della 6 ore in mountain bike a Bibione. Vince Diego Cargnelutti atleta elite della Wilier Bike Force specialista endurance davanti a Wolfang Krenn per soli due secondi. Silvia Cesaratto prima a tagliare il traguardo tra i singoli femminili.

Tempo clemente e organizzazione perfetta, così anche l’edizione 2018 del Bibione Bike Trophy è stata un successo incredibile di partecipanti e di pubblico. Puntuale la partenza a griglie divise alle 16:00 da Piazza Fontana che ha colorato la città per un tracciato di 13 km, tecnico e faticoso, senza il tratto sulla sabbia a causa dell’alta marea. Si sono fatti sentire anche i miglioramenti della zona cambio, con canali riservati ai singoli, una zona comune con deposito bici e zona di cambio vero e proprio, e con una zona di salita e discesa in bici tracciata con precisione.

Nel singolo maschile vince Diego Cargnelutti della Wilier Bike Force con 06:23:47, secondo con due soli secondi di distacco il campione austriaco Wolfang Krenn (06:23:49); terzo Claudio Cucinotta ex professionista su strada ora allenatore e direttore sportivo della Bardiani, squadra Pro di ciclismo. Krenn, vincitore di tutte le tre precedenti edizioni, quest’anno ha partecipato a sorpresa anche alla gara di Eliminator di venerdì sera, arrivando secondo sul podio nella categoria Open maschile.

Questi i vincitori:

Classifica Individuale maschile:

  • 1° Diego Cargnelutti, Wilier Bike Force
  • 2° Wolfang Krenn, Bike Time Kaiser
  • 3° Claudio Cucinotta, Cucinotta

Classifica Individuale femminile:

  • 1° Silvia Cesaratto,

Classifica Gruppi Società – 2 componenti

femminile

  • 1° Bike Time Kaiser
  • 2° Team Girls

maschile

  • 1° Zero Bike Two Strong
  • 2° Sportway Team 1
  • 3° Team Maci Drinks Bibi

misto

  • 1° MBT Santa Marinella
  • 2° I Turbo Lenti
  • 3° Duo Pampero

Classifica Gruppi Società – 3 componenti

femminile

  • 1° Blond Ladies

maschile

  • 1° Team Pasquali
  • 2° SQ Chiusura Chioschi
  • 3° Team Lama

misto

  • 1° Team M. S. C.
  • 2° Bluservice Bibione
  • 3° Team Syform Mem

Classifica Gruppi Società – 4 componenti

femminile

  • 1° Pink Ladies

maschile

  • 1° Zohan team Bibione
  • 2° DM Termoimpianti
  • 3° Le Rocce

misto

  • 1° El Coridor 4MA
  • 2° El Coridor 4MB

 

Tra le partecipazioni più interessanti ricordiamo Enrico Battocchio atleta elite della Wilier Bike Force specialista endurance; Claudio Cucinotta ex professionista del ciclismo su strada ora allenatore e direttore sportivo della Bardiani squadra pro di ciclismo su strada e allenatore di molti bikers e ciclisti pro;  l’austriaco Wolfgang Krenn, vincente in coppia nel 2014 e in singolo nel 2015 , 2016 e 2017.

«Complimenti a Diego – dice Antonio Marcon del Team promoter di Wilier Triestina, presente all’evento. È stata una gran bella gara combattuta e molto dura a causa del forte vento. Una sfida emozionante testa a testa con l’avversario austriaco che si è ripetuta, ma mentre nel 2017 è rimasta in sospeso per una foratura, ieri sera Diego ha trionfato meritatamente salendo sul gradino più alto del podio.» «Il Bibione Bike Trophy rappresenta oramai un appuntamento fisso per Wilier Triestina che anche quest’anno è stato partner ufficiale dell’evento. – afferma Andrea Gastaldello, CEO & Marketing Manager Wilier Triestina, Main Sponsor dell’evento. Mi auguro che tutti i partecipanti si siano divertiti e abbiano vissuto appieno il Bibione Bike Trophy

Impeccabile l’organizzazione del CUS Udine, supportata dal Comune di S. Michele al Tagliamento-Bibione, dalla Bibione Spiaggia Srl e da numerosi volontari, sia nella gestione degli atleti che del pubblico numeroso, che ha seguito la gara fino alla fine. «Il risultato di oltre 650 atleti iscritti è di forte ed ulteriore stimolo per tutto lo staff organizzatore e per il Comune di S. Michele al Tagliamento che ha supportato e voluto questa gara.»afferma Enrico Tion, direttore del CUS Udine. «Bene anche l’Eliminator di venerdì sera che ha avuto partecipanti con un ottimo livello tecnico. Ci siamo impegnati molto per realizzare questo evento al meglio, e per consacrare Bibione come sede di una gara di Endurance Mountain Bike affascinante e allo stesso tempo valida tecnicamente e i risultati non sono mancati.»