Gio04182024

Aggiornamento:01:46:20

Incoronati a Nave gli otto campioni italiani mtb XCO giovanili

 

 

Tante conferme tra le ragazze, non poche novità tra i ragazzi; così si potrebbe sintetizzare la rassegna tricolore di Nave organizzata dalla Zaina Club e che ha incoronati gli otto nuovi campioni italiani xco giovanili. Al termine delle otto prove, a cui ha assistito anche il presidente Federale Cordiano Dagnoni e che hanno visto misurarsi sugli infuocati sentieri bresciani circa 600 bikers dai 13 ai 16 anni, le maglie tricolori sono finiti sulle spalle del lecchese Davide Grigi (Esordiente del 1° anno del Team Alba Orobia Bike), del bergamasco Riccardo Fasoli (Esordiente del 2° anno dello Speed Bike Rocks), della varesina Caterina Prataviero (Esordiente del 1° anno della Carbonhubo CMQ), della veneziana Nicole Righetto (Esordiente del 2° anno del Team Velociraptors), della bresciana Elisa Bianchi (Allieva del 1° anno della Flandres Love), della livornese Elisa Ferri (Allieva del 2° anno dello Zhiraf Guerciotti Toscano), del valtellinese Michele Falciani (Allievo del 1° anno del KTM Alchemist) e del piacentino Elia Rial, allievo del 2° anno in forza al Team Gagabike (nella foto di Battista Merisio, gli otto nuovi campioni italiani giovanili xco).

Le gare femminili

Rispetto alla rassegna tricolore di un anno fa a Bielmonte, sia Elisa Ferri, che Elisa Bianchi che Nicole Righetto sono riuscite a difendere l’ambita maglia. Ma questo non significa che le prove siano state scontate.

La prova delle donne esordienti 2° anno, per esempio, ha visto in gara una grande Mariachiara Signorelli (Monticelli Bike), che come spesso accaduto nel corso della stagione ha impresso il suo ritmo alla competizione risultando imprendibile per chiunque; solo una foratura all’ultimo giro ha impedito alla giovane atleta di Paratico (in provincia di Brescia) di laurearsi campionessa italiana. Del problema meccanico ha approfittato la veneziana nonché campionessa uscente Nicole Righetto, che così arricchisce la sua già ricca collezione di maglie tricolori tra mtb e ciclocross. Terzo posto per la ligure Cecilia Carzolio (della Polisportiva Quiliano Bike), al suo primo podio tricolore dopo il quinto posto di Bielmonte.

Tutta da vivere anche la gara delle più giovani, le ragazze classe 2010, che alla fine ha premiato la varesina Caterina Prataviero, l’unica in grado di fare il vuoto alle sue spalle in una gara di 24 minuti. Brava la portacolori della Carbonhubo, che è salita sul podio scortata da Nicole Trampus (Caprivesi) e da Beatrice Maifrè (Melavì Tirano Bike).

Pronostici rispettati nelle due prove allieve, dove Elisa Bianchi ed Elisa Ferri hanno confermato la loro forza. Nella prova delle 1° anno, la bresciana della Flandres Love, quarta una settimana fa agli Italiani su strada, ha fatto gara a sé lasciandosi alle spalle un’altra atleta sempre presente negli ordini d’arrivo (sia in mtb che nel ciclocross che su strada), la valdostana Elisa Giangrasso (Orange Bike). Terza piazza per Valentina Bravi (Gagabike). Tra le allieve del 2° anno, come da previsione, solo la friulana Sabrina Rizzi (Jam’s Bike Team Buja) ha retto il confronto con la coetanea toscana, salvo doversi arrendere in discesa alle traiettorie della rivale. Medaglia di bronzo per Sofia Bianchini, portacolori della Cassina de Bracchi.

Le gare maschili

Tanti colpi di scena e risultati a sorpresa nelle prove maschili, che hanno visto schierarsi al via 400 atleti provenienti da tutta Italia.

Tra i ragazzi più giovani a fare festa è stato Davide Grigi (Team Alba Orobia Bike), che si è aggiudicato il solito duello con il bresciano Mattia Acanfora (Monticelli Bike), che da inizio stagione caratterizza questa categoria. Terzo posto per il trentino Marco Soddu (Bike Movement Trentino Erbe).

Da togliere il fiato il finale della gara degli Esordienti del 2° anno, con tre atleti che si sono giocati la maglia allo sprint. A imporsi è stato Riccardo Fasoli, che ha preceduto il bresciano Roberto Pinna (Monticelli Bike) e il leccese Walter Vaglio (Scuola di Ciclismo Tugliese).

Ha potuto invece godersi il rettilineo finale Michele Falciani, che impreziosisce la sua ottima stagione lasciandosi alle spalle il siciliano Giuseppe Bruno (Ciclotour) e Simone Pesenti (Speed Bike Rocks), al termine di una gara caratterizzata dal caldo e dalle ‘cotte’ di alcuni dei protagonisti più attesi.

Nulla ha potuto invece impedire al piacentino Elia Rial di confermarsi campione italiano degli allievi: dopo il successo a sorpresa del 2022, il portacolori del Team Gagabike ha confermato di settimana in settimana tutto il suo valore, chiudendo la prova tricolore 2023 con un vantaggio di oltre un minuto sul comunque ottimo Filippo Massimino (Rock Bike Team) e di un minuto e mezzo sul trevigiano Filippo Cavezzan (Conegliano Bike Team).

 

Le classifiche dei Campionati Italiani Giovanili Xco di Nave

Esordienti 1° anno

Esordienti 2° anno
Allievi 1° anno
Allievi 2° anno

Donne Esordienti 1° e 2° anno
Donne Allieve 1° e 2° anno