Race Mountain Folcarelli: 3 maglie rosa al Giro d'Italia Ciclocross dopo Silvelle di Trebaseleghe

 

 

Il team del romano Massimo Folcarelli viaggia nuovamente col vento in poppa a partire da domenica 3 dicembre, data del Memorial Armando Zamprogna a Silvelle di Trebaseleghe, valevole come terz'ultima prova del Giro d'Italia di ciclocross. Incontrastabile il corridore quarantatreenne della categoria Master 3 appartenente alla società affiliata al Pedale Apriliano.   Folcarelli oramai è leggenda nel ciclocross e ammette di proseguire negli allenamenti e con uno suo stile di vita da atleta, per incoraggiare suo figlio Antonio (Under23) a dare sempre il meglio sui campi di gara.  La maglia rosa della categoria Esordienti persa a Grumo Nevano (Napoli) a causa di una gara sottotono dell'ardeatino Federico De Paolis, è stata riconquistata in Veneto. Finalmente il giovane atleta è uscito dal tunnel dei malanni (prima una freddura poi l'otite) e ha riguadagnato il favoloso ritmo che l'ha portato a trionfare davanti agli avversari storici, il pugliese Ivan Carrer (Team Eurobike) e Giovanni Eugenio Costalla della Cadrezzate verso l'Iride Guerciotti. Thomas Menicacci chiude in quinta posizione assoluta anche a Silvelle (dopo la prova di Brugherio). Un ottimo risultato che indica costanza e impegno da parte del giovane atleta sorianese. Valerio Pisanu, romano, ex atleta PRD sport Factory, ha centrato la top ten, riuscendo a superare il figlio d'arte Tommaso Tabotta, friulano ciclocrossista come suo papà. Tra le donne della categoria Allieve, Giorgia Negossi chiude quattordicesima mentre nel panorama maschile, Matteo Laloni è il migliore dei nostri corridori dato che ha conquistato la tredicesima posizione di classifica nel gruppo di Cristian Calligaro (Jams Bike Buja) e Igor Gallai (G.S. Sorgente Pradipozzo). Damiano Olivieri e Valerio Babusci hanno tagliato il traguardo rispettivamente nella posizione 56 e 61 della classifica. Bisogna ricordare che gli allievi sono da sempre la categoria più numerosa (91 a Silvelle, esclusi gli abbandoni).Tra le donne Juniores, Valeria Pompei si difende bene e chiude in sesta posizione anche se con un distacco molto elevato da Nicole Fede, vincitrice della categoria. Michael Menicacci dal suo canto chiude decimo e insiste ogni domenica con una grinta invidiabile nonostante la ripresa dai suoi infortuni sia lunga. Vincitore della categoria Junior Maschile è ancora Filippo Fontana, imprendibile, con quasi un minuto di vantaggio sul secondo assoluto, Leonardo Cover (Sportivi del Ponte). Buona la performance del ciociaro Gianpaolo Retarvi che chiude in ventunesima posizione sulla ruota dell'elbano Filippo Repeti (Elba Bike). La gara regina della giornata in Veneto, si è conclusa con una nuova vittoria per Gioele Bertolini (atleta Elite di Selle Italia Guerciotti) ma con la nota di merito per i tre atleti della categoria under23 più agguerriti della scena nazionale: Stefano Sala, Jakob Dorigoni e il nostro Antonio Folcarelli. Antonio chiude terzo sul podio degli Under dopo avere condotto una gara magistrale sulla ruota di Cristian Cominelli (PRD Sport Factory). Se pensiamo che il giovane di Anzio è arrivato a una manciata di secondi dal gigante della mountain bike e del cx italiano, Luca Braidot appartenente al Gruppo Sportivo dei Carabinieri, ci rallegriamo ancor più che per la conferma della maglia rosa. Al momento Antonio Folcarelli viaggia come primo atleta in classifica generale Open del Giro, con ben 89 punti. Nella categoria dei G6, nuovi talenti si affermano di volta in volta. Anche a Silvelle di Trebaseleghe, Sofia Capagni ha dimostrato di valere come atleta ciclocrossista in sella alla Race Mountain CX edition 2017. Nell'ordine di arrivo Sofia è terza dietro due atlete di team lombardi, la Venturelli e la Corvi.  Le classifiche complete della prova di Silvelle sono sul sito www.ciclocrossoroma.it e su www.trevisomtb.it.