Mer07172019

Aggiornamento:10:41:43

Back Strada La Garbagnatese si presenta e festeggia i suoi campioni

La Garbagnatese si presenta e festeggia i suoi campioni

Garbagnate ( Mi) - Siamo alle porte di una nuova stagione agonistica, ma la “Ciclistica” impegnata anche nella logorante stagione del ciclocross, posticipa il pranzo di fine anno per onorare i suoi campioni invernali che come da abitudine hanno portato un ricco bottino di risultati e maglie di prestigio nella bacheca del sodalizio meneghino che compie cinquantatré anni di vita.

Il presidente onorario Rosaldo Basilico introduce la serata presentando i graditi ospiti, in primis il sindaco Dott. Leonardo Marone, circondato dai suoi fedeli amministratori, con il vice sindaco Davide Daniele Barletta con delega allo sport, e la neo assessore la Dott.ssa Samanta Crepaldi con delega alle politiche culturali, l’assessore Primavera Abate e il consigliere Giorgio Andreani, come a dire che la giunta comunale e vicina e partecipe della vita dinamica del G.S. Garbagnatese che nell’occasione ha riunito oltre trecento soci, nonostante le molte assenze dovute all’influenza che sta dilagando a tutte le latitudini. Premiazione insolita, con il neo presidente Achille Bernareggi che in quest’occasione ha voluto pubblicamente premiare le tante persone che con il loro lavoro oscuro permettono al sodalizio di primeggiare in molti campi, dalla cultura, al sociale passando dalla compartecipazione al carnevale, alle varie gite sociali, intrattenimenti nel mese di agosto con cucina e serate danzanti per i Garbagnatesi che restano in loco nel periodo delle ferie, e anello aggregante la passione per le due ruote con le quattro gare ciclisticheorganizzate nell’arco dell’anno, tra cui spicca il tradizionale “Trofeo Caduti Garbagnatesi” che va in scena dalla data della fondazione. Quattro i titoli di campione provinciali milanesi, un titolo lombardo, due Italiani e un Europeo, questo il ruolino di marcia dei giallo-blu, con la reginetta Barbara Fanchini che dopo provinciale, regionale, italiano ed Europeo, non ha potuto partecipare all’italiano a staffetta dove era la naturale favorita a causa dell’influenza che non ha risparmiato neppure Lei, autrice comunque di una stagione da incorniciare con una sola sconfitta giunta in terra Veneta, in tutte le altre gare dove si è presentata il gradino più alto del podio è stato suo. Lorenzo Bramati, la giovane speranza si è riconfermato nella gara tricolore di Busalla (Ge), nonostante il grave infortunio del 12 dicembre che lo ha tenuto lontano un mese dalle competizioni, ma la voglia di riconquistare la maglia tricolore gli ha fatto superare il brutto momento e il premio è stato super, per lui e per tutti i sostenitori della Garbagnatese accorsi ad acclamare i proprio pupilli.

Caldo e appassionato il discorso del sindaco, Leonardo Marone che ha avuto parole di elogio per gli atleti che portano in giro per l’Italia il nome del comune di Garbagnate, ma si è anche soffermato a ringraziare le tante persone che si prodigano per promuovere attività ad ampio raggio in seno al comune, così come hanno sottolineato il vice sindaco Davide Daniele Barletta e l’assessore Samanta Crepaldi. Premi, canti e balli tra una portata e l’altra, il clima è festaiolo, ma da domani si ricomincia con le ultime gare di cross, mentre gli stradisti hanno già macinato chilometri per presentarsi in palla già il 27 febbraio con la gara d’apertura del comitato di Milano, e tante soddisfazioni attendono i girini Garbagnatesi che iniziano il loro cinquantaquattresimo anno d’attività

 

Arnaldo Priori