Ven10182019

Aggiornamento:12:06:45

Back Strada I tricolori della 24 ore del Lago D'Idro celebreranno la storia

I tricolori della 24 ore del Lago D'Idro celebreranno la storia

Odolo (BS) – Il Campionato Italiano “Solo” 2011 sarà un evento particolare in grado di emozionare come non mai i partecipanti ma ancor di più coloro che andranno ad indossare l’ambita maglia nazionale che sarà messa in palio per le categorie dei solitari. A rendere l’atmosfera unica sarà l’affascinante paesaggio d’ambientazione che farà da cornice all’intera manifestazione ma ancor più di tutto sarà il suggestivo anniversario del 150º anno dall’unificazione d’Italia a dare un significato ancor più storico all’evento. Giunta alla sua sesta edizione, la 24H del Lago d’Idro, si ripresenterà con il tracciato che tanti consensi ha raccolto nel 2010 da parte dei partecipanti. Tecnico, divertente, suggestivo e alla portata di tutti. Un facile terreno di conquista per il “popolo dei solitari”, una categoria che negli ultimi due anni ha goduto di un significativo incremento di partecipazioni a tutte le gare endurance nazionali, lasciando così presagire ad una partecipazione massiccia in occasione dell’appuntamento bresciano. Ma a recitare il ruolo delle protagoniste ci saranno sicuramente anche i team a più componenti che, come da tradizione, infiammeranno lo spirito agonistico battendosi per scrivere il loro nome sull’albo d’oro della manifestazione valsabbina. Agonismo e divertimento che trovano la giusta interpretazione negli ideali realizzativi di chi la 24h del Lago d’Idro la organizza e la fa vivere.

Il G.S. Odolese ha sempre dedicato molta attenzione verso quanti vivono l’endurance come esperienza di vita ma soprattutto come gioia e passione di uno sport come la mountain bike.  In altre parole In altre parole la competizione Idrense vuol essere una grande festa dello sport dedicata a chi vive questa disciplina con passione agonistica unitamente a chi in  mountain bike vuol  divertirsi o semplicemente provare una nuova entusiasmante esperienza da ripetere nel futuro o da ricordare indelebilmente. Ma a Idro lo sport non è solo la 24h bensì è anche turismo.  Turismo legato al  bel territorio che ha regalato a questo angolo di Valle Sabbia l’appellativo di “fiordo norvegese”. In questo contesto si inseriscono siti di alto valore artistico, paesaggistico e storico come la Rocca d’Anfo, l’imponente fortificazione d’epoca napoleonica,  e prima ancora veneziana, recentemente restituita a originario splendore che offre la possibilità di vistite guidate. Da Idro la si può  raggiungere  anche con il nuovo traghetto che consente, oltre alla vista dell’intero lago,  di mantenere collegati i 4 borghi rivieraschi.

A completare l’offerta per partecipanti della 24h del Lago d’Idro, con un occhio di riguardo anche agli accompagnatori e turisti, ci penserà la presenza del nuovissimo  centro sportivo  dotato  di piscina, palestra e parco solarium prospiciente il lago che sarà aperto ed attivo durante  tutto il corso  della manifestazione.

 

Fonte: c.s. Official Press Office: Aesportnews Enrico Andrini