Dom07142024

Aggiornamento:08:50:06

Back Strada La Prosecco Cycling da sempre con il volontariato

La Prosecco Cycling da sempre con il volontariato

Tecnologia e professionalità al servizio del territorio. L'edizione 2012 della Prosecco Cycling ha coinvolto un piccolo esercito di volontari: uomini e mezzi pronti a garantire la sicurezza dei 1.700 ciclisti, provenienti da 19 nazioni, che il 7 ottobre hanno partecipato a quello che ormai rappresenta un evento sportivo di grande richiamo, oltre ad essere un importante strumento di promozione per il territorio. In occasione della Prosecco Cycling sono scesi in campo, con un cospicuo numero di mezzi, 260 volontari della Protezione Civile, 30 dell'Associazione Nazionale Carabinieri e 35 di Prealpi Soccorso. I due percorsi, di 68 e 120 chilometri, su cui sviluppava l'evento hanno richiesto una complessa azione di coordinamento delle forze di volontariato, che, insieme al comitato organizzatore della Prosecco Cycling, ha coinvolto il Dipartimento regionale della Protezione Civile.

"Da sempre la Prosecco Cycling mantiene uno stretto rapporto con il mondo del volontariato - spiega Roberto Tonellato, dirigente della Protezione Civile per la Regione del Veneto -. L'impegno delle associazioni di volontariato nell'evento del 7 ottobre non è stato fine a sè stesso, ma ha rappresentato una significativa esercitazione di uomini e mezzi che potranno essere efficacemente impegnati dove si ritenga necessario l'intervento della Protezione Civile".

La disponibilità delle associazioni di volontariato è uno degli ingredienti fondamentali del successo della Prosecco Cycling. Per questo, i sindaci di Valdobbiadene, Bernardino Zambon, e Conegliano, Floriano Zambon, e il direttore del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso, Alessandro Martini, hanno partecipato alla consegna di un assegno di 7 mila euro che la Prosecco Cycling ha donato alla Protezione Civile, all'Associazione Nazionale Carabinieri e a Prealpi Soccorso. Il giusto riconoscimento per un'opera tanto preziosa.

A proposito di volontariato, in occasione dell'evento del 7 ottobre, cinque artisti - Diego Landi, Maria Chenet, Lisa Perini, Mario Castellese e Antonella Carraro - hanno realizzato, in Piazza Marconi, altrettante opere d'arte che, dopo un periodo di esposizione nel municipio di Valdobbiadene, saranno oggetto di un'asta di beneficenza promossa dal vice sindaco Pietro Giorgio Davì.

Si tratta di cinque creazioni, prodotte con tecniche pittoriche diverse su una struttura in acciaio corten alla quale è stato applicato, come supporto, un cerchione di bicicletta. Il ricavato dell'asta di beneficenza sarà devoluto alla "Casa di Carla", un progetto di residenza per persone disabili promosso dalla Cooperativa sociale Ali di Valdobbiadene.

Per la Prosecco Cycling inizia ora il conto alla rovescia in vista dell’edizione del decennale: appuntamento al 29 settembre 2013.

 

Fonte: Mauro Ferraro