Lun07062020

Aggiornamento:10:26:29

Back Strada Coppa Fermo: Alessandro Fasciani programma l'edizione 2013 e apre ad altre manifestazioni

Coppa Fermo: Alessandro Fasciani programma l'edizione 2013 e apre ad altre manifestazioni

Fermo – Oltre 450 ciclisti hanno partecipato ad almeno una delle quattordici prove in calendario della prima edizione della Coppa Fermo voluta da Alessandro Fasciani e organizzata dalla Pedale Fermano Eventi.

“Un’iniziativa che siamo riusciti a realizzare in poco tempo, ma che ci ha regalato grandi soddisfazioni. Sono convinto che nel tempo questo tipo di manifestazioni continui a  crescere, vista la recessione e i costi che una società o il semplice appassionato deve affrontare per partecipare ad una Gran Fondo. Stiamo lavorando per organizzare la festa della Coppa Fermo, credo a fine novembre, e in quella occasione vorremmo presentare il calendario delle prove della seconda edizione. Un calendario che comprenda alcune delle migliori manifestazioni che si svolgono nella regione, trasversale a qualsiasi ente di promozione sportiva o Federciclismo e lasciando la piena autonomia organizzativa ai vari sodalizio, l’unico punto fermo per l’ingresso in questa kermesse è la condivisione della suddivisione dei partecipanti in tre fasce. La prima che comprende i ciclisti della prima serie sino a 39 anni di età, la seconda riservata a Veterani e Gentleman 1° serie e la terza con i seconda serie, Supergentleman e Donne. Cercheremo di privilegiare i sabati come giorno di svolgimento delle manifestazioni, cercando di evitare sovrapposizioni di date”.

Quali manifestazioni verranno prese in considerazione a seguito di eventuali richieste?

“Naturalmente manifestazioni che si svolgono su percorso quasi completamente pianeggianti o che non presentano particolari difficoltà altimetriche. Perché vogliamo dare l’opportunità al maggior numero di appassionati delle due ruote di essere protagonisti”.

Novità potrebbero essere introdotte anche nella premiazione, non per fasce, ma per categorie.

“Stiamo valutando anche l’introduzione della premiazione per categorie, pur mantenendo inalterate le partenze per fasce, così come l’assegnazione della maglia di leader”