Lun10262020

Aggiornamento:04:17:08

Back Strada Gare Giro delle Conche: a Silvella di Cordignano poker di Francesco Calì

Giro delle Conche: a Silvella di Cordignano poker di Francesco Calì

 

 

Quarta affermazione stagionale per il 18enne modenese Francesco Calì, portacolori del team veronese Aspiratori Otelli nella 61^ edizione del prestigioso Giro delle Conche svoltasi domenica 20 settembre a Silvella di Cordignano, in provincia di Treviso. Una gara attesissima che ha offerto uno spettacolo straordinario e che ha visto impegnati 232 corridori.

E' stata organizzata dal Comitato Sportivi Silvellesi e dal Team Bosco Orsago. La competizione era valida anche per il 12° Trofeo Banca della Marca e Memorial Pin, Coan e Zanette. Il Giro delle Conche, che si sarebbe dovuto disputare domenica 15 marzo e poi rinviato a causa del Covid-19, ha evidenziato la tenacia del gruppo organizzatore che è riuscito a ricollocarlo in calendario dando la possibilità a tanti giovani talenti di mettersi in mostra. La corsa, che prevedeva 12 giri con il Gran Premio della Montagna delle Conche e due con all’interno con l’ascesa di Montaner, si è decisa proprio nelle tornate finali. Sull’ultima salita al GPM di Montaner è riuscito a prendere il largo un terzetto composto dal marchigiano Gianmarco Garofoli (Team LVF), l’emiliano Francesco Calì (Aspiratori Otelli) e il veronese Davide De Cassan (Ausonia Pescantina). Negli ultimi chilometri è rientrato tra i fuggitivi anche il campione europeo 2019, l’ucraino Andrii Ponomar (Franco Ballerini). Nello sprint finale c'è stato un tiratissimo testa a testa tra il marchigiano e l’emiliano e per pochi centimetri Francesco Calì ha piazzato la propria ruota davanti a quella dell'avversario. Il vincitore, che è nato il 17 aprile 2002, in precedenza di era affermato a Sarezzo (Brescia), a Fontanafredda (Pordenone) e nella stessa Pordenone. “E’ stata un'edizione molto sofferta - ha commentato Francesco Vettorel del gruppo organizzatore - e ora la soddisfazione è molta. Complimenti ai ragazzi che hanno offerto un grande spettacolo e a tutti i componenti dell’organizzazione che hanno reso possibile questa grande giornata di sport. Appuntamento quindi al prossimo anno”.

Ordine d’arrivo: 1. Francesco Calì (Aspiratori Otelli) km 127 in 2 ore 45'35” media 43,120; 2. Gianmarco Garofoli (Team LVF); 3. Davide De Cassan (Ausonia Pescantina); 4. Andrii Ponomar (Franco Ballerini); 5. Francesco Busatto (Guadense); 6. Cristofer Pellegrini (Montecorona); 7. Ludovico Crescioli (Casano); 8. Samuele Bonetto (Giorgione) a 20”; 9. Max Poole (British Cycling Federation) a 41”; 10. Andrea Piras (Aspiratori Otelli) a 1’45”.

Francesco Coppola - FotoBolgan

 

 

TEAM LVF

La rincorre da diverse domeniche e anche ieri c’è andato vicinissimo alla vittoria l’ex campione italiano Gianmarco Garofoli del Team LVF che si conferma come uno degli atleti più in forma del momento (nella foto Gianmarco Garofoli con lo staff del Team LVF). Nel 61° Circuito delle Conche a Silvella di Cordignano, in provincia di Treviso, tutto si è deciso con uno sprint ristretto nel quale il marchigiano ce l’ha messa tutta, ma per poco ha dovuto arrendersi al modenese Francesco Calì, un altro che sta andando davvero fortissimo nelle ultime settimane. Terzo Davide De Cassan dell’Ausonia Csi Pescantina e quarto Andrii Ponomar, ex campione europeo del Team Franco Ballerini Due C. Già il giorno prima, sabato 19 settembre, a Faenza (Ravenna) si era corso il Gran Premio Moreno Motor Company e ancora Garofoli si era classificato al settimo posto. Vittoria per il toscano Lorenzo Peschi della Big Hunter Seanese. Quest’anno Garofoli ha già vinto una prova a cronometro in Puglia.

 

ASPIRATORI OTELLI

Una fine estate da grande protagonista, confermandosi tra i migliori della categoria. Domenica ancora sugli scudi per Francesco Calì, Junior modenese dell’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Loxam Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto che si è imposto a Silvella (Treviso) nel 61esimo Circuito delle Conche. In una volata ristretta, il velocista emiliano del sodalizio piacentino-bresciano ha preceduto Gianmarco Garofoli (Team LVF), campione italiano di categoria 2019, e Davide De Cassan, portacolori dell’Ausonia Csi Pescantina. Nella top ten, un’altra freccia del team: il brianzolo Andrea Piras, decimo a un minuto e 25 secondi dal compagno di squadra vincitore. Per Calì si tratta del quarto successo stagionale su strada dopo quelli – sempre targati Nord Est a Tramonti di Sopra e San Daniele del Friuli (ultima tappa Giro del Friuli) - e l’acuto di due domeniche fa a Sarezzo nella Challenge Bresciana in memoria di Giancarlo Otelli.

 

 

GUADENSE ROTOGAL

Domenica, invece, la destinazione di giornata è stato il celebre e storico 61° Giro delle Conche di Cordignano (Tv). Ad essere in programma era prima un impegnativo tracciato di 7.2 chilometri da ripetere 12, ivi annesso anche il GPM di Conche di Villa. A seguire, poi, si trovava un secondo circuito da ripetere due volte e con compreso il GPM delle Longhe. In tutto all’arrivo si sono presentati con ben 127 chilometri di gara ed un importante dislivello alle spalle. Fondamentale è stato il preziosissimo supporto da parte dei compagni per permettere sempre ad Andrea Guerra e a Francesco Busatto di mantenere serenamente le prime posizioni del gruppo, soprattutto nelle fasi cruciali di gara. A decidere le sorti finali, tuttavia, è stata l’ultima ascesa delle Longhe, dove un quartetto di avversari è riuscito a prendere il largo con qualche secondo di vantaggio. Prontamente si lancia all’inseguimento Francesco assieme ad altri due corridori, che dopo un lungo inseguimento di una decina di chilometri riescono quasi a ricucire il gap di svantaggio. All’arrivo, infatti, Francesco è quinto a pochi metri dai fuggitivi, coronando i suoi sforzi con un piazzamento sicuramente di valore. Giacomo Fraccaro, invece, chiude la sua giornata di gare con la vittoria nella classifica a punti dei traguardi volanti.