Lun10262020

Aggiornamento:04:17:08

Back Strada Gare Vittoria di Filippo Baroncini nel 27° Memorial Polese a Santa Maria del Piave

Vittoria di Filippo Baroncini nel 27° Memorial Polese a Santa Maria del Piave

 

 

È arrivata a Santa Maria del Piave (Treviso) la prima vittoria stagionale del Team Beltrami TSA – Marchiol, grazie ad una splendida volata di Filippo Baroncini, che sul traguardo del 27° Memorial Polese Giuseppe ha preceduto Jonathan Milan (Ctf) e Samuele Zambelli (Iseo Rime Carnovali). Una vittoria speciale, perché ottenuta proprio nella gara organizzata dalla NT Cycling, anima veneta del Team Beltrami TSA – Marchiol. Per il ravvenate di Massa Lombarda classe 2000 è anche il primo hurrà fra gli Under 23, arrivato dopo una serie di ottimi piazzamenti nell'ultimo mese. Un successo “in casa” che, ad un certo punto, sembrava impossibile: a metà gara infatti proprio Baroncini era rimasto vittima di una caduta, ma si è rialzato, ha cambiato la bicicletta, è rientrato in gruppo e, grazie anche all’aiuto dei compagni, nel finale ha lanciato una volata lunghissima, di quasi trecento metri, resistendo al ritorno di tutti gli altri. Per il Team Beltrami TSA – Marchiol è arrivato anche il decimo posto di Nicolò Parisini, ma è da segnalare pure l’azione di Matus Stocek, in fuga con altri nove atleti quando mancava una cinquantina di chilometri al traguardo (ripresi ai meno dieci), così da permettere ai suoi compagni in gruppo di non lavorare.

Sono felicissimo – le parole a caldo di Baroncini -, perché venivo da una buona serie di piazzamenti, ma mi mancava la vittoria e ci tenevo a raggiungerla. Davvero una giornata speciale. Ad un certo punto, con la caduta, temevo fosse tutto perduto, ma per fortuna non è stato così. Pesenti mi ha pilotato benissimo verso la volata, io sono partito lungo e ce l’ho fatta. La dedico alla squadra, a me stesso, per i sacrifici che ho fatto, alla mia fidanzata e alla mia famiglia”.

“Filippo è stato bravissimo – commenta il ds Mirco Lorenzetto, che oggi “giocava” in casa -, così come sono da applaudire tutti i ragazzi. Ognuno ha fatto il suo dovere e questa è la cosa più importante, quando poi arriva anche la vittoria, la giornata allora è perfetta. Personalmente poi è speciale vincere qui, ma la gioia è soprattutto per la squadra e per i ragazzi”.

ORDINE D'ARRIVO 27° MEMORIAL POLESE:
1° Filippo Baroncini (Team Beltrami TSA - Marchiol), 153 km in 3h20'39", a 45,9 km/h, 2° Jonathan Milan (Cycling Team Friuli), 3° Samuele Zambelli (Iseo Rime Carnovali), 4° Cristian Rocchetta (General Store), 5° Matteo Baseggio (General Store), 6° Davide Colnaghi (Named Rocket), 7° Giulio Masotto (Colpack Ballan), 8° Stefano Di Benedetto (Pedale Scaligero), 9° Federico Burchio (Work Service), 10° Nicolò Parisini (Team Beltrami TSA - Marchiol)

 

 

ISEO RIME CARNOVALI

Torna sul podio la maglia della Iseo Serrature Rime Carnovali: il team bresciano può festeggiare per il terzo posto conquistato da Samuele Zambelli a San Michele di Piave (Tv) dove si correva per il 27° Memorial Polese, gara nazionale riservata agli Elite-Under 23.

A decidere la prova trevigiana, al termine di una corsa animata da numerosi tentativi di fuga promossi anche dai ragazzi diretti da Mario Chiesa e Daniele Calosso e caratterizzata dai tre passaggi sul GPM della salita della tombola, è stato uno sprint a ranghi compatti che ha visto prevalere Filippo Baroncini. Ottimo il comportamento di tutto il team giallo-blu che ha pilotato al meglio la volata di Samuele Zambelli che, al termine di un lungo testa a testa è riuscito a conquistare una medaglia di bronzo di grande valore.

"E' bello vedere i nostri ragazzi di nuovo sul podio: in queste settimane hanno sempre offerto delle ottime prestazioni ma, forse, hanno raccolto meno di quanto avrebbero meritato" ha sottolineato il ds Daniele Calosso. "Oggi siamo stati presenti in tutte le fughe di giornata e Zambelli è stato bravo a lottare fino alla fine per il successo. Peccato abbia trovato Baroncini e Milan che sono stati più veloci di lui, ma siamo sulla strada giusta per vivere un mese di ottobre da grandi protagonisti".