Back Strada Gare Giro d'Italia: 20°tappa Alba-Sestriere, Geoghegan Hart e Hindley per entrare nella storia

Giro d'Italia: 20°tappa Alba-Sestriere, Geoghegan Hart e Hindley per entrare nella storia

 

 

Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers) ha ottenuto la sua seconda vittoria al Giro d'Italia davanti a Jai Hindley (Team Sunweb), nuovo leader della classifica generale dopo che il suo compagno di squadra Wilco Kelderman, non ha potuto tenere il ritmo di Rohan Dennis (Team Ineos Grenadiers) sulla seconda salita verso Sestriere e ha chiuso a 1'35".

Sarà una situazione senza precedenti nella storia del Giro e dei grandi giri, con due corridori, Hindley e Geoghegan Hart, a pari merito in testa alla generale alla vigilia dell'ultima tappa. Hindley è la nuova Maglia Rosa grazie ai centesimi della cronometro (86 centesimi). Sul traguardo di oggi l'inglese ha preso 10" di abbuono contro i 6" dell'australiano che aveva però battuto il corridore della Ineos Grenadiers al traguardo volante e preso 3" di abbuono contro i 2" di Geoghegan Hart.

Domani l'ultima frazione, la Cernusco sul Naviglio-Milano -  TISSOT ITT di 15.7km. Jonathan Dibben (Lotto Soudal) sarà il primo corridore a partire alle 13:40. La Maglia Rosa Jai Hindley (Team Sunweb) partirà per ultimo alle 16:12. L'ordine di partenza può essere scaricato da questo link.

 



LE PILLOLE STATISTICHE

  • Seconda vittoria di tappa al Giro per Tao Geoghegan Hart dopo Piancavallo. Vince due traguardi in salita alpini (Piancavallo e Sestriere), ripetendo l’impresa del suo connazionale e compagno di squadra Froome nel 2018 (Zoncolan e Bardonecchia).
  • Prima Maglia Rosa per Jai Hindley, la 28a per l’Australia, che raggiunge il Lussemburgo all’8° posto di tutti i tempi.
  • Due corridori in testa alla classifica generale con lo stesso tempo prima della crono conclusiva: non era mai successo prima al Giro. I distacchi minimi nella classifica finale del Giro d’Italia sono 11’’ tra Fiorenzo Magni e Ezio Cecchi nel 1948, 12’’ tra Eddy Merckx e G.B. Baronchelli nel 1974, 13’’ tra Fiorenzo Magni e Fausto Coppi nel 1955, 16’’ tra Ryder Hesjedal e Joaquim Rodriguez nel 2012. Hesjedal aveva preso il via della crono finale di Milano con un ritardo di 31’’.

DOWNLOAD

RISULTATO DI TAPPA
1 - Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers) - 190 km in 4h52'45", media 38.941 km/h
2 - Jai Hindley (Team Sunweb) s.t 
3 - Rohan Dennis (Team Ineos Grenadiers) a 25"

CLASSIFICA GENERALE
1 - Jai Hindley (Team Sunweb)
2 - Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers) s.t.
3 - Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 1'32"
4 - Pello Bilbao (Bahrain - McLaren) a 2'51"
5 - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step) a 3'14"

 

 

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Jai Hindley (Team Sunweb)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Arnaud Démare (Groupama - FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - Jai Hindley (Team Sunweb), indossata domani da Tao Geoghegan Hart (Team Ineos Grenadiers)

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. I dati sono disponibili a questo link.

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Tao Geoghegan Hart"Sicuramente prima del Giro non mi aspettavo questa situazione in classifica alla vigilia dell'ultima tappa. Come l'anno scorso, anche quest'anno stiamo vedendo corritori che non sono inizialmente tra i grandi favoriti arrivare a giocarsi la vittoria in un grande giro. Quello che ha fatto Rohan Dennis è stato incredibile e sono in debito con lui per la tappa dello Stelvio e per quella di oggi. Avere un due volte campione del mondo a cronometro e l'attuale campione del mondo [Filippo Ganna] che mi aiutano in questo modo è fantastico ma domani toccherà a me dare tutto nella prova contro il tempo finale".

La Maglia Rosa Jai Hindley“È fantastico. Guardavo il Giro in TV quando ero bambino e sognavo di essere in testa alla generale di un grande giro un giorno. È una sensazione incredibile. Non ho rimpianti per la tappa dello Stelvio, ho vinto quella frazione e non possiamo cambiare il modo in cui abbiamo corso. Sull'ultima salita ho guardato Tao [Geoghegan Hart] per vedere se fosse stanco. Ho attaccato ma non sono riuscito a staccarlo. È un corridore forte a cronometro ma domani sarà una prova speciale, l'utima dopo 3 settimane di corsa. Darò tutto per questa Maglia".

La Maglia Ciclamino Arnaud Démare"La mia motivazione per andare in fuga oggi è stata quella di continuare a godermi questo Giro. Entrare nella fuga è stata una sfida con il mio compagno di squadra Simon Guglielmi. Correre all'attacco con ragazzo giovane come lui che mi ha aiutato moltissimo è stato fantastico. È stata una bellissima celebrazione del mio Giro. I tifosi mi hanno incoraggiato tanto sulla salita. Arrivare a Milano con la Maglia Ciclamino e quattro vittorie è un risultato enorme".

La Maglia Azzurra Ruben Guerreiro: "Tao [Geoghegan Hart] è uno dei miei grandi amici da quando correvamo insieme per l'Axeon. Sono felice per lui. Oggi mi sentivo bene e ho provato a fare una bella gara, sono arrivato al traguardo con Pozzovivo e Nibali. Un giorno forse proverò a fare classifica. Domani sarà bello entrare a Milano con la Maglia Azzurra. Mi rende felice e motivato per il futuro".

 

 

BARDIANI CSF FAIZANE'

Oltre 140 km di fuga per Filippo Fiorelli nella tappa del Sestriere, l’ultima frazione in linea del Giro d’Italia n.103. L’atleta della Bardiani CSF Faizanè superato un attimo di difficoltà si toglie anche lo soddisfazione di conquistare il primo GPM di giornata. Con l’azione di giornata salgono a 6 gli atleti del team che hanno centrato la fuga in questo Giro d’Italia e a 11 le azioni intraprese. Queste le parole dell’attaccante di giornata al termine della tappa: “Dopo una prima settimana di Giro molto positiva, nella seconda ho risentito della caduta della tappa di Vieste. Era qualche giorno che volevo centrare la fuga e sono felice di esserci riuscito oggi. All’imbocco della prima salita ho avuto un attimo di difficoltà quando alcuni dei fuggitivi hanno accelerato, ma anche grazie al supporto in radio del mio DS Mirko Rossato ho stretto i denti mi sono ripreso e ho anche preso il primo dei GPM di giornata per dare visibilità alla squadra e agli sponsor. Sono tutto sommato soddisfatto essendo al mio primo Giro d’Italia, sicuramente spero di partecipare anche al prossimo e migliorare ancora i miei risultati.” Domani la cronometro di Milano chiuderà il Giro n.103, il team ringrazia gli organizzatori per i grandi sforzi profusi per portare a termine la gara più importante della stagione in una situazione globale così complessa.

 

 

AG2R LA MONDIALE

Andrea Vendrame: "A good day" "Two days ago on the Stelvio stage I was sick and really suffered on the bike. So finding myself in front all day on such a difficult stage is a great satisfaction for me.When I see the riders who finished in front of me, I can only be satisfied. With Geoffrey, he and I managed to be in the break. I think if the peloton had given us a little more leeway, it would have been possible to fight for the victory. When the favorites group caught up, I managed to surf the wheels while smoothing out my effort until the finish. I didn't win, but this kind of day does a lot of good for the morale. More generally, I am satisfied with my Giro (3 top tens); I was pretty close to getting that win. "