Back Strada Gare A Breganze trionfo tricolore per Elisa Longo Borghini tra le donne élite

A Breganze trionfo tricolore per Elisa Longo Borghini tra le donne élite

 

 

La piemontese Elisa Longo Borghini (Gs Fiamme Oro) è la nuova campionessa d’Italia della categoria Donne Elite. Dopo la medaglia d’argento all’Europeoquella di bronzo al Mondiale, la verbanese oggi è andata a prendersi la medaglia del metallo più prezioso nel Campionato Italiano su strada Donne Elite, corso a Breganze (Vicenza) sulla distanza di 118,5 km.

L’atleta della Trek-Segafredo, oggi in gara con il gruppo sportivo delle Fiamme Oro, si è imposta per distacco. Completano il podio la vicentina Katia Ragusa (Astana Women’s Team), seconda, e terza la cremasca della Valcar Travel&Service Marta Cavalli, compagna della Longo Borghini alle Fiamme Oro.

Elisa Longo Borghini vince il Campionato Italiano Donne Elite 2020 a Breganze (foto Photobicicailotto). Alla partenza si schierano 81 concorrenti. I primi tre giri del circuito sono abbastanza tranquilli, la corsa si accende a due tornate dalla conclusione. Evade un terzetto che comprende proprio Elia Longo Borghini, Marta Cavalli e Katia Ragusa.

Al Gpm la piemontese passa in prima posizione con un vantaggio di 10 secondi sulla coppia di ex compagne di avventura, a 50 secondi passa un drappello di altre 8 inseguitrici. Elisa Longo Borghini festeggia la vittoria del Campionato Italiano Donne Elite 2020 a Breganze (foto Photobicicailotto)

La Longo Borghini accelera nell’ultimo giro e transita al Gpm con 50 secondi di vantaggio sul duo Cavalli-Ragusa, mentre le altre otto sono ormai scivolate a 2’16”. La verbanese vince anche la classifica dei Gpm con 11 punti, mentre il finale per lei è una cavalcata trionfale verso il traguardo di Breganze.

Taglia la linea d’arrivo solitaria con 54 secondi di vantaggio su Katia Ragusa, seconda, mentre terza si classifica Marta Cavalli. A 2’35” arriva l’orobica Rossella Ratto (Gs Fiamme Azzurre), mentre a a 3’18” Silvia Zanardi (BePink) regola lo sprint del primo drappello inseguitore.

Per Elisa Longo Borghini è il secondo titolo italiano della prova in linea in carriera dopo quello conquistato nel 2017, ne ha vinto quattro a cronometro, l’ultimo lo scorso 21 agosto a Cittadella.

Giorgio Torre - BICITV

 

 

ASTANA WOMEN'S TEAM

Il Campionato Italiano su strada ha messo la parola fine a questa difficilissima stagione 2020 e proprio l'ultima gara ha regalato una bella soddisfazione all'Astana Women's Team: sul percorso di Breganze è infatti arrivato un bellissimo podio da parte di Katia Ragusa. La corsa si è disputata su un circuito con la salita di Salcedo da affrontare cinque volte per un totale di 118 chilometri molto impegnativi: al quarto giro s'è formata la fuga decisiva con Ragusa, Cavalli e Longo Borghini, con quest'ultima che poi ha staccato tutte all'ultimo passaggio sull'ascesa di Salcedo involandosi verso la vittoria. Presa nella morsa di due compagne di squadra, per Katia Ragusa c'è stato poco da fare, ma la 23enne vicentina è stata comunque bravissima nei chilometri finali a tenere duro e ad agguantare la seconda posizione. Per Katia Ragusa quella di oggi è stata una gara molto particolare perché arrivava al termine della prima stagione in maglia Astana Women's Team cui ha fatto notevoli miglioramenti, ma anche perché si svolgeva sulle sue strade di casa che affronta quasi ogni giorno in allenamento e con tanti tifosi tutti per lei: «Si sapeva che Elisa aveva una marcia in più, ma sono felicissima del risultato. È stata una giornata assolutamente grandiosa, correre sulle strade di casa con tutta quella gente ti da una spinta incredibile». Grandi emozioni esaltate poi un ottimo risultato che si aggiunge ai migliori stagionali assieme al Giro Rosa dove è stata quindicesima in classifica e quarta nell'ultima tappa, o agli ottavi posti alla Brabantse Pijl e al Tour Down Under.