Gio04182024

Aggiornamento:01:46:20

Back Strada Gare Ryan guida il trionfo Jumbo alla 86^ Coppa Città di San Daniele

Ryan guida il trionfo Jumbo alla 86^ Coppa Città di San Daniele

 

 

Una prima volta da ricordare. L'86^ Coppa Città di San Daniele, che ha sancito il debutto nel calendario internazionale Uci della classica di fine stagione organizzata dall'Unione Ciclisti Sandanielesi, ha regalato uno straordinario spettacolo ciclistico, in cui a farla da padrone è stata la Jumbo - Visma Development, che ha piazzato tre uomini sul podio.

Arrivo in parata per il vincitore, l'irlandese Archie Ryan, e l'olandese Tijmen Graat, mentre in terza posizione si è piazzato un altro corridore dei Paesi Bassi, Darren Van Bekkum. Quarto un altro irlandese, Darren Rafferty (Hagens Berman Axeon), primo degli italiani, Davide De Cassan (Cycling Team Friuli Victorious), quinto. 

LA CRONACA - Si diceva di uno spettacolo sportivo di elevata bellezza, al quale ha assistito un pubblico numeroso e appassionato, degna cornice del prestigioso debutto tra le internazionali della Coppa Città di San Daniele.

E' stata una corsa bellissima grazie alla qualità degli atleti e del percorso, 161 km suddivisi in sette giri di un circuito collinare, che ha attraversato anche il Castello d'Arcano, e in una tornata conclusiva, in cui per due volte è stato affrontato il Monte di Ragogna, 3 km con una pendenza media del 10% e punte del 16 per cento. 

La corsa si è decisa su tale asperità, ma ancora prima è stata bella e avvincente. Merito, in particolare, della coraggiosa azione dell'americano Artem Shmidt (Hagens Berman Axeon) e del ligure Andrea Raccagni Noviero (Soudal - Quick-Step Devo).

Usciti in avanscoperta dopo una quarantina di km e capaci di mettere insieme un vantaggio massimo superiore ai 5', i due fuggitivi sono stati ripresi durante la prima ascesa al Monte di Ragogna: l'ultimo ad arrendersi è stato Scmidt.

La corsa, a questo punto, è diventata magnifica. Dopo alcuni tentativi, all'inizio della seconda scalata del Monte di Ragogna in testa si sono portati Van Bekkum e Raffaele Mosca (Q36.5). Quindi alla coppia di testa si è aggregato Graat e, dopo pochi km, anche Ryan. Mosca non ha retto il ritmo imposto dal trio della Jumbo-Visma e si è staccato.

Il terzetto della Development olandese ha proceduto unito per qualche km, prima che Ryan allungasse per poi affrontare la discesa a grande velocità. Nel finale al compagno al comando si è ricongiunto Graat, mentre dietro De CassanGiovanni De Carlo (Sias Rime) provavano generosamente a rientrare, portandosi a 15'' dai due battistrada.

Ma la storia della 86^ Coppa Città di San Daniele era scritta. RyanGraat si sono presentati assieme sulla salita verso il traguardo, in via Umberto I, e hanno potuto celebrare la straordinaria giornata vissuta dalla Jumbo - Visma Development. 


LE DICHIARAZIONI - "Sono felice per questa vittoria, la mia prima tra le internazionali - dichiara Archie Ryan -, arrivata in una giornata in cui, come squadra, abbiamo disputato una gara straordinaria. I miei compagni sono stati fantastici: è andato tutto per il meglio".

"Una soddisfazione enorme, quasi indescrivibile -
dichiara il Presidente dell'UC Sandanielesi, Sergio Marcuzzi -. Un successo di pubblico meraviglioso, quasi inaspettato: è stato tutto splendido, tutto è andato per il meglio. Grazie ai volontari, alle forze dell'ordine, alle istituzioni e alle aziende che ci sostengono: senza tutti loro non sarebbe possibile realizzare eventi così belli. La prima edizione internazionale della Coppa Città di San Daniele è stata meravigliosa". 

"Sono orgoglioso -
dichiara il Sindaco di San Daniele del Friuli, Pietro Valent - della città e della Coppa Città di San Daniele, che si è elevata di qualità: lo si è visto grazie al pubblico numeroso e ai corridori. E' stato bello vedere tanti giovani provenienti da molte zone d'Europa. San Daniele del Friuli è una cittadina a vocazione internazionale. Si dice che le eccellenze vanno con le eccellenze, qui coniughiamo quelle enogastronomiche e quelle sportive".

Ordine d’arrivo:
1° Archie Ryan (Jumbo Visma Development)
che compie i 161,4 km in 3h47'52" alla media dei 42,499 km/h 
2° Tijmen Graat (Jumbo Visma Development)
3° Darren Van Bekkum (Jumbo Visma Development) a 15″
4° Darren Rafferty (Hagens Berman Axeon) a 19″
5° Davide De Cassan (Cycling Team Friuli Victorious) a 41″
6° Giovanni De Carlo (Sias Rime) a 45″
7° Raffaele Mosca (Q36.5) a 1’06”
8° Antonio Morgado (Hagens Berman Axeon)
9° Florian Samuel Kajamini (Colpack Ballan)
10° Giacomo Garavaglia (Work Service Vitalcare Videa)