Dom07142024

Aggiornamento:08:50:06

Back Strada Gare Tricolori Crono Grosseto 2024: poker di assi con Ganna, Guazzini, Venturelli e Raccagni Noviero

Tricolori Crono Grosseto 2024: poker di assi con Ganna, Guazzini, Venturelli e Raccagni Noviero

 

 

Non si batte Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) a cronometro. Sui 35 km della prova tricolore alla periferia di Grosseto il verbanese ha conquistato ad oltre 53 km e 500 di media il suo quinto titolo italiano contro il tempo ed ora ne ha soltanto uno in meno di Pinotti che nella sua carriera ne ha vinti 6. Ganna già in testa a metà percorso ha inflitto 23" al suo amico e coetaneo Edoardo Affini (Team Visma Lease a Bike) che dopo due bronzi ha conquistato questa volta l'argento. Terzo posto invece per Filippo Baroncini (Uae Team Emirates) a 54". A seguire Milan, Trentin, Milesi, Maestri, De Marchi, Germani e Verre. Non ha preso il via il toscano Alberto Bettiol e sono stati 19 coloro che hanno preso parte alla gara il cui via ufficiale al primo concorrente è stato dato dal presidente della Lega Ciclismo Professionisti Roberto Pella, presente anche la consigliera nazionale Serena Danesi, il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna, l’assessore allo sport Fabrizio Rossi.

In un pomeriggio dal caldo asfissiante (36 gradi la temperatura) la sfida tricolore al femminile con la presenza di 23 atlete. Una gara di grande importanza anche per i riflessi in chiave Olimpiadi. Per le donne (due titoli in palio per le élite e le Under 23) il percorso era di 23 km e 200 metri. E' stato un campionato italiano entusiasmante sul filo dei secondi tra Elisa Longo Borghini (Lidl Trek) e la toscana di Poggio a Caiano Vittoria Guazzini (FDJ SUEZ) che ha disputato il tricolore di Grosseto con la maglia delle Fiamme Oro. Ha prevalso alla fine per meno di un secondo Elisa Longo Borghini che a metà percorso è stata segnalata con 3" sulla poggese che nel finale ha recuperato 2 secondi e 5 centesimi. Una volata entusiasmante tra le due atlete azzurre ed alla fine 95 centesimi il distacco della bravissima toscana rispetto alla inossidabile Longo Borghini. Il verdetto è stato però ribaltato dalla giuria che ha penalizzato di 20 secondi la Longo Borghini in quanto la propria ammiraglia non ha rispettato la distanza dei 25 metri. Titolo italiano quindi alla toscana Guazzini. Tra le Under 23 la maglia di campionessa italiana 2024 alla lombarda Federica Venturelli (Uae Development) con un vantaggio di 1'10" su Carlotta Cipressi.

Ultima gara della giornata quella degli under 23 al termine della quale il titolo italiano è stato conquistato dal genovese Andrea Noviero Raccagni che ha preceduto Milesi e Bagatin. La rassegna organizzata dall’U.C. Larcianese e da “Toscana Sportiva” con il patrocinio della Regione Toscana e la collaborazione del Comune di Grosseto ha riscosso un ottimo successo su strade nei dintorni di Grosseto poco trafficate e quindi ideali per le gare a cronometro. Ora l’attenzione si sposta a sabato e domenica con il Campionato Italiano in linea donne èlite da Bagno a Ripoli (zona Viola Park) a Scarperia, mentre domenica è in programma quello dei professionisti con partenza dal Piazzale Michelangelo (ore 11,45) ed arrivo a Sesto Fiorentino dopo 228 km.

 

 

ORDINE DI ARRIVO (Professionisti): 1)Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) km 35,100, in 39’17”, media km 53,590; 2)Edoardo Affini (Team Visma Lease a Bike) a 23”; 3)Filippo Baroncini (UAE Team Emirates) a 54”; 4)Jonathan Milan (Lidl Trek) a 1’; 5)Matteo Trentin (Tudor Pro Cycling Team) a 1’06”; 6)Milesi a 1’42”; 7)Maestri a 1’53”; 8)De Marchi a 1’58”; 9)Germani (1’59”; 10)Verre a 2’37”.

ORDINE DI ARRIVO (Donne Open): 1)Vittoria Guazzini (Fiamme Oro) km 23,200, in 29’10”; 2)Elisa Longo Borghini (Lidl Trek) a 19”; 3)Elena Pirrone (Fiamme Oro) a 1’01”; 4)Gaia Masetti (Insurance Soudal Quick Step) a 1’05”; 5)Alessia Vigilia (FDJ Suez) a 1’20”; 6)Realini a 1’22”; 7)Paternoster a 1’25”; 8)Federica Venturelli (Uae Development) a 1’26” – CAMPIONESSA ITALIANA UNDER 23 -; 9)Giulia Maria Confalonieri (Fiamme Oro) a 2’01”; 10)Elena Cecchini (Fiamme Azzurre) a 2’07”.

ORDINE DI ARRIVO (Under 23): 1)Andrea Noviero Raccagni (Soudal Quick Step Devo Team) km 23,200, in 27,18, media km 49,600; 2)Nicolas Milesi (Arkea B&B Hotels) a 25”; 3)Christian Bagatin (MBHbank Colpack Ballan) a 34”; 4)Matteo Milan (Lidl Trek) a 41”; 5)Niccolò Galli (Arvedi Cycling) a 49”; 6)Daniel a 53”; 7)Sierra a 1’10”; 8)Bonetto a 1’33”; 9)Iacomoni a 1’35”; 10)Bessega a 1’36”.

Antonio Mannori