Lun07222024

Aggiornamento:11:21:34

Back Strada Gare Giro d'Italia Women 2024: sprint mondiale di Chiara Consonni a Volta Mantovana

Giro d'Italia Women 2024: sprint mondiale di Chiara Consonni a Volta Mantovana

 

 

Secondo successo italiano in due giorni al Giro d'Italia Women che nella Sirmione-Volta Mantovana ha visto Chiara Consonni, campionessa del mondo su pista nel 2022, avere la meglio allo sprint di Lotte Kopecky, attuale campione del mondo su strada, e Elisa Balsamo, vincitrice del titolo iridato nel 2021. L'epilogo allo sprint è stato tutt'altro che scontato a causa dell'azione di Ana Vitória Magalhães, rintuzzata a poco meno di 2 km dall'arrivo. La brasiliana della Bepink - Bongioanni si è potuta consolare con la Maglia Azzurra dei GPM. In classifica generale comanda sempre Elisa Longo Borghini alla vigilia di un importante snodo per le pretendenti alla Maglia Rosa in quando la Sabbioneta-Toano di domani rappresenterà il primo arrivo in salita di questa edizione.

DOWNLOAD

CLASSIFICA GENERALE
1 - Elisa Longo Borghini (Lidl - Trek)
2 - Grace Brown (FDJ-Suez) a 1"
3 - Brodie Chapman (Lidl - Trek) a 13"

ORDINE D'ARRIVO
1 - Chiara Consonni (UAE Team ADQ) - 110 km in 2h41'58", media di 40.749 km/h
2 - Lotte Kopecky (Team SD Worx - Protime) s.t.
3 - Elisa Balsamo (Lidl - Trek) s.t.

 

 

 

LE MAGLIE UFFICIALI DEL GIRO D'ITALIA WOMEN
Le Maglie di leader del Giro d'Italia Women sono disegnate e realizzate da CASTELLI

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Polti - Elisa Longo Borghini (Lidl - Trek)
  • Maglia Rossa, leader della Classifica a Punti, sponsorizzata da zondacrypto - Chiara Consonni (UAE Team ADQ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Ana Vitória Magalhães (Bepink - Bongioanni)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica Giovani, sponsorizzata da Autostrade per l'Italia - Antonia Niedermaier (Canyon//SRAM Racing)

CONFERENZA STAMPA
La vincitrice di tappa Chiara Consonni ha dichiarato in conferenza stampa: "E' una vittoria molto importante, sia per la qualità dele atlete che mi sono lasciata alle spalle che per lo sviluppo della tappa. Sapevamo che era un percorso adatto alle fughe, e il gruppo ha lasciato fare, tanto che le atlete in testa hanno guadagnato fino a oltre 6'. La squadra ha fatto un grandissimo lavoro per rientrare sulla battistrada, voglio ringraziare tutte le mie compagne. Ho un grande obiettivo, la prova su pista a Parigi, e questo successo mi motiverà ancora di più".

La Maglia Rosa Elisa Longo Borghini ha detto: "Vestire la Maglia Rosa in gara è speciale. Molte atlete sono venute a congratularsi, e in strada ho visto tanti cartelli che mi incitavano. Ad un certo punto ho avuto timore di perderla, perchè la fuga aveva preso tanto vantaggio, ma la situazione è tornata tranquilla nel finale. Domani sarà una giornata importante, anche se non credo che la salita farà troppe differenze tra le big".

STATISTICHE

  • Terza vittoria al Giro d'Italia Women per Chiara Consonni dopo Padova 2022 e Olbia 2023. Grazie al successo della bergamasca, l’Italia raggiunge l’Olanda al vertice della classifica di tutti i tempi per vittorie di tappa al Giro d'Italia Women: 75-75.
  • Con Chiara Consonni vincitrice e Elisa Balsamo al terzo posto, l’Italia piazza due atlete sul podio di tappa per la prima volta da Padova 2022, quando fu doppietta Chiara Consonni-Rachele Barbieri.
  • 60^ Maglia Rosa per l’Italia, seconda nazione a raggiungere questo traguardo dopo l’Olanda, ora a quota 99.

 

 

 

 

UAE TEAM ADQ

Strepitosa vittoria in volata per Chiara Consonni nella seconda tappa del Giro d'Italia Women. Dopo 110 km di gara da Sirmione a Volta Mantovana, grande lavoro di tutta la squadra, che ha dato il suo contributo per chiudere sulla fuga e poi condurre Chiara nel finale. Perfetto e potente il suo sprint con cui ha superato in rimonta la campionessa del mondo Lotte Kopecky. Chiara indossa anche la maglia rossa di leader della Classifica a Punti.

Queste le sue parole di Chiara Consonni dopo la vittoria: “Sono felicissima per questa vittoria. Sapevo che poteva essere la giornata giusta per me, ma qui c'erano molte altre atlete forti e non è mai facile vincere. Ma oggi le mie compagne di squadra hanno fatto un lavoro fantastico per me. Io, nel finale, mi sono messa alla ruota di Lotte Kopecky, ho aspettato che lanciasse lei la volata e poi sono partita e ho rimontato. Sapevo di stare bene, avevo buone sensazioni e sono contenta di essere riuscita a vincere ancora qui al Giro”.

Ad applaudire la vittoria di Chiara Consonni era presente in Italia anche il presidente di UAE Team ADQ Melissa Moncada e alcuni rappresentanti del main sponsor ADQ venuti dagli Emirati Arabi Uniti a cui la squadra ha voluto regalare una giornata indimenticabile.

 

 

BEPINK BONGIANNI

Un'impresa quasi d'altri tempi, di quelle che riportano a un ciclismo "eroico"; una cavalcata emozionante, fermatasi solamente a un soffio dalla linea bianca, ma non per questo meno straordinaria. Nella seconda tappa del Giro d'Italia Women (2.WWT) Ana Vitória Magalhães ha firmato un piccolo personale capolavoro, rendendosi protagonista di una coraggiosa e lunghissima fuga ripagata, anche, dalla vestizione della Maglia Azzurra dei Gran Premi della Montagna.

Attaccante nata e già numerose volte in avanscoperta quest'anno, nella Corsa Rosa femminile la brasiliana di BePink-Bongioanni classe 2000 si è lanciata all'attacco alla prima occasione utile e nella Sirmione - Volta Mantovana, 110 km sostanzialmente pianeggianti ma con due asperità altimetriche da affrontare.

Uscita "dai ranghi" in compagnia di un'altra atleta dopo 4,5 km dal via, in prossimità del primo dei due passaggi sul Gran Premio della Montagna di Cavriana (“battezzato” entrambe le volte e valsole la leadership nella speciale graduatoria delle scalatrici) ha “allungato il passo" proseguendo la corsa in solitaria e resistendo alla strenua rincorsa del gruppo sino a 1800 metri dalla conclusione.

"Nonostante il tracciato non fosse particolarmente impegnativo, per me è stata una giornata abbastanza dura, perché ho trascorso molti chilometri in fuga," ha detto Tota Magalhães"Certamente ho pensato alla possibilità di vestire la Maglia Azzurra, ma quando ho visto che il vantaggio aumentava ho iniziato a credere anche di potercela fare ad arrivare al traguardo. Purtroppo non è stato così e ripenserò molto a quelle ultime migliaia di metri, ma sono comunque orgogliosa di me stessa. Anche se oggi non sono riuscita a vincere, nei prossimi giorni ci riproverò!”

"Siamo orgogliosi e felicissimi!" Ha aggiunto il Team Manager Walter Zini"Oggi Tota è stata davvero incredibile e ha ribadito ulteriormente le sue eccellenti qualità di attaccante e di ciclista. Vestire la Maglia Azzurra al Giro d'Italia Women, poi, è un qualcosa di cui andare fieri. Sicuramente, anche nelle prossime frazioni saprà togliersi delle altre belle soddisfazioni. Ci attendono giornate molto impegnative, ma siamo certi che sia lei, sia le altre nostre atlete daranno il massimo!"