Gio08182022

Aggiornamento:08:16:33

Back Strada Presentazioni Parigi-Nizza: svelato il percorso dell’edizione 2022

Parigi-Nizza: svelato il percorso dell’edizione 2022

 

 

Per la sua edizione numero 80 la Parigi-Nizza offre un percorso per tutti i gusti, adatto anche ai corridori più esigenti. Sarà una Corse del Sole spettacolare quella in programma dal 6 al 13 marzo tra Mantes-la-Ville e la Promenade des Anglais.

Mentre il dipartimento degli Yvelines ospiterà la prima grande corsa a tappe della stagione per la tredicesima volta consecutiva, il territorio sa offrire ancora tante soprese per i corridori. L’obiettivo è ancora una volta quello di non rendere le cose troppo facili ai velocisti e i settori spazzati dal vento intorno a Houdan dovrebbero essere ideali per le schermaglie, mentre lo strappo di Breuil Bois Robert, a 6 km dal traguardo, potrebbe essere un perfetto trampolino di lancio per un attacco all’ultimo sangue.

La domanda per le successive due tappe è la solita, quando il gruppo attraversa le pianure del bacino parigino, la Beauce e quest’anno l’Indre e la Creuse, una regione che non veniva visitata dal 1996 – sprint di gruppo o arrivo a scaglioni? Sarà il tempo a decidere, tenendo presente che l’ampio finale della seconda tappa a Orleans potrebbe essere più adatto ai velocisti rispetto al finale di Dun-le-Palestel, dove la terza tappa terminerà dopo 44 km di circuito collinare.

Allier ospiterà la tradizionale cronometro individuale di metà settimana, un percorso breve e accidentato di 13,4 km tra Domerat e Montlucon e un ultimo tratto ripido con percentuali che raggiungono i 14 %.

La breve cronometro delineerà i contorni della classifica finale, che dovrebbero diventare più chiari il giorno successivo in quello che potrebbe essere la tappa principale dell’edizione 2022, un’estenuante tappa di 188,8 km tra St Just-St Rambert, 19 km fuori St Etienne, e St-Sauveur-de Montagut in Ardeche. Con un dislivello di 3.350 metri e tre salite di prima categoria – la familiare Croix de Chaubouret (9,8 km a 6,6 %), la Cote de Saint-Romain-de-Lerps (6,5 km a 7,3 %) e il col de la Mure (7,6 km a 8,3 %) -, la giornata potrebbe portare agli scenari più inaspettati ed emozionanti.

La corsa si dirigerà verso il Mediterraneo il venerdì per la tappa più lunga di quest’anno tra Courthezon e Aubagne, appena fuori Marsiglia. Con altri 2.900 metri di dislivello e la salita dell’insidioso passo di Espigoulier poco prima della discesa finale, la tappa sarà un perfetto riscaldamento per un ultimo weekend tradizionalmente impegnativo.

Negli ultimi anni, la Parigi-Nizza è andata in quota il sabato e la corsa tornerà al Passo Turini (14,9 km a 7,3 %) tre anni dopo una tappa che ha incoronato due colombiani, Dani Martinez per gli onori di giornata ed Egan Bernal per la classifica generale. L’ultima salita sarà il clou della giornata, dato che solo una salita minore, la salita di Coursegoules, è presente sul percorso quel giorno.

Domenica si spera di vedere un ritorno alla Promenade des Anglais con un percorso dall’aspetto familiare, condito da una modifica importante. Il Col d’Eze, la tappa di molti arrivi memorabili della Parigi-Nizza, sarà affrontato per la prima volta da una strada diversa, più corta ma anche più ripida, portando la percentuale della salita da 6,1 % a 7,6 %.

Maximilian Schachmann vince la Parigi-Nizza 2021 (foto ASO / F. Boukla)

LE TAPPE DELLA PARIGI-NIZZA 2022:

Domenica 6 marzo, tappa 1: Mantes-la-Ville > Mantes-la-Ville, 159,8 km

Lunedì 7 marzo, tappa 2: Auffargis > Orléans, 159,2 km

martedì 8 marzo, tappa 3: Vierzon > Dun-le-Palestel, 190,8 km

Mercoledì 9 marzo, tappa 4: Domérat > Montluçon, 13,4 km (cronometro)

Giovedì 10 marzo, tappa 5: Saint-Just-Saint-Rambert > Saint-Sauveur-de-Montagut, 188,8 km

Venerdì 11 marzo, sesta tappa: Courthézon > Aubagne, 213,6 km

Sabato 12 marzo, settima tappa: Nizza > Col de Turini La Bollène-Vésubie, 155,4 km

Domenica 13 marzo, tappa 8: Nizza > Nizza, 115,6 km

LA 22 SQAUDRE SELEZIONATE:

Secondo le regole dell’Union Cycliste Internationale, le seguenti diciotto squadre UCI WorldTeams sono automaticamente invitate alla gara:

AG2R Citroën (Fra)

Astana Qazaqstan Team (Kaz)

Bahrain Victorious (Brn)

Bora – Hansgrohe (Ger)

Cofidis (Fra)

EF Education – NIPPO (Usa)

Groupama – FDJ (Fra)

Ineos Grenadiers (Gbr)

Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux (Bel)

Israele Start-Up Nation (Isr)

Jumbo-Visma (Ned)

Lotto Soudal (Bel)

Movistar Team (Esp)

Quick-Step Alpha Vinyl (Bel)

Team BikeExchange – Jayco (Aus)

Squadra DSM (Ned)

Trek – Segafredo (Usa)

UAE Team Emirates (Uae)

Inoltre, le prime due squadre della classifica 2021 dell’UCI ProTeams parteciperanno di diritto alla Parigi-Nizza 2022.

Alpecin-Fenix (Bel)

Team Arkéa – Samsic (Fra)

Gli organizzatori hanno invitato le seguenti squadre:

B&B Hotels – KTM (Fra)

TotalEnergies (Fra)

LE MAGLIE DI CLASSIFICA:

Maglie dei leader:

Maglia gialla, sponsorizzata da LCL

Maglia verde, sponsorizzata da Škoda

Maglia rossa a pois, sponsorizzato da E.Leclerc

Maglia bianca, sponsorizzata dal Département des Haut

www.bicitv.it