Back Strada Team La ex NTT è salva, nel 2021 nasce il Team Qhubeka ASSOS

La ex NTT è salva, nel 2021 nasce il Team Qhubeka ASSOS

 

 

Douglas Ryder, il fondatore sudafricano di NTT Pro Cycling, è entusiasta di annunciare il prossimo passo dell’incredibile viaggio del suo team, che stringe una partnership ancora più forte con il marchio svizzero leader dell’abbigliamento ciclistico ad alte prestazioni ASSOS, per creare il Team Qhubeka ASSOS.

Fin dalla fondazione del team, il sogno di Ryder è stato quello di utilizzare il successo e la notorietà che la squadra ha sviluppato sul palcoscenico globale del ciclismo per promuovere il suo scopo principale: cambiare la vita attraverso la bicicletta insieme alla Qhubeka Charity.

Questa chiamata all’azione è stata molto sentita dai suoi corridori, dallo staff, dai partner e dai tifosi di tutto il mondo e ha visto il team raccogliere fondi per più di 30.000 biciclette da distribuire ai programmi Qhubeka in Sud Africa.

Dal 2021, il team – che in passato ha con le denominazioni MTN, Team Dimension Data by Qhubeka e più recentemente NTT Pro Cycling – sarà nella posizione entusiasmante di far proseguire questa onorevole missione, gareggiando anche per aumentare la consapevolezza dell’importanza delle sfide per dare una mobilità a tutte le comunità in Africa.

Il Team Principal Douglas Ryder ha detto: “Sono davvero felice di aver ottenuto il sostegno di alcune incredibili persone e partner, tra cui la svizzera ASSOS, che sono intervenuti come sponsor principale. Riuscire a ricreare la squadra come Team Qhubeka ASSOS parla esattamente di ciò per cui continuiamo a impegnarci, ovvero di essere una squadra ciclistica di alto livello con quello che è il nostro scopo sociale sempre in testa. Le ultime settimane sono state incredibili vedendo tutti i commenti dei tifosi in termini di affetto e capire come questo team si è radicato in loro in modi diversi. Sono così felice che possiamo continuare a creare speranza e opportunità attraverso la nostra squadra e con la Qhubeka Charity”.

 

 

Ha poi aggiunto: “Non vedo l’ora di dare il benvenuto ai nuovi partner del Team Qhubeka ASSOS mentre pianifichiamo e ci prepariamo per una nuova stagione nel 2021 in un mondo che è stato così pesantemente colpito dalla pandemia. La bicicletta continua ad essere uno strumento per cambiare la vita di tante persone per il pendolarismo, per lo sport, per la salute, per la libertà e l’accesso. La nostra squadra è sempre stata qualcosa che è molto più delle semplici vittorie, ma comunque amiamo vincere”.

“Voglio anche rendere un tributo speciale al nostro staff. Chi pratica questo sport sa quanto sia difficile, quindi vedere la diligenza, la cura e la professionalità che hanno dimostrato ogni giorno mi ispira quotidianamente nel portare avanti questa mission. Siamo davvero una grande famiglia”, ha concluso Ryder.

Derek Bouchard-Hall, CEO di ASSOS, ha detto: “Ci è piaciuto molto far parte di questo team guidato da una missione sociale. Lo slogan di Qhubeka che “le biciclette cambiano la vita” non potrebbe essere più ispirante. E ASSOS è sempre stata e continua ad essere profondamente legata al ciclismo professionistico, siamo stati davvero commossi dall’opportunità di sostenere questo sport durante la crisi di Covid, mantenendo viva questa importante squadra che si è ritagliata un ruolo fondamentale nel gruppo dei professionisti”.

Un ringraziamento speciale ai nostri partner: ASSOS, BMC, Mercedes Benz, Supersport, Rotor, Selle Italia, Tacx, Garmin, OTE, Morgan Blue, Vittoria, Compresssport, KMC, Vida e Café, Solrx, Lumin Sports, EME.Italy, Hyperice, Scicon, ASG, Elite, Burgt Reclame, L’Avenir, APO Group, Zwift e la Laureus Sport for Good Foundation.

www.bicitv.it