Back Archivio MTB Luca Ronchi senza rivali alla 5° Valsaviore Bike

Luca Ronchi senza rivali alla 5° Valsaviore Bike

Cevo (BS) – Entusiasmante, avvincente ed emozionante la 5ª edizione della Valsaviore Bike che questa mattina lungo gli sterrati di Cevo, Cedegolo, Berzo Demo e Saviore dell’Adamello ha visto sfrecciare un giovane atleta portacolori del team Avion Axevo MTB Pro Team capace di far registrare un nuovo record di percorrenza del tracciato di 40 km e 1350 mt di dislivello. Con lo straordinario tempo di 1:40:11 Luca Ronchi si è aggiudicato l’ormai classica gara bresciana inserita nei calendari dei circuiti Coppa Lombardia Overland e Bresciacup GF. Una vittoria cercata e voluta fortemente dal giovane di Stresa dopo il secondo posto conquistato sempre a Cevo nell’edizione 2011.

Erano oltre 500 i bikers iscritti alla manifestazione allestita e presentata dall’AS Boario in collaborazione con la Pro Loco Valsaviore ed alle amministrazioni dei quattro comuni appartenenti alla Valsaviore. Poco meno i partenti che alle ore 10.00 hanno preso il via dalle porte di Cevo, appena sopra la famosa Croce del Papa, simbolo di un paese e di una valle incantata come la Valle di Saviore che si affaccia nel Parco Regionale dell’Adamello. Presenti tantissimi campioni nazionali ed internazionali del movimento off-road per una edizione che oltre a fare registrare il maggior numero di partenti della sua storia verrà ricordata certamente anche per la grande qualità agonistica degli atleti al via.

Il primo traguardo di giornata è lo speciale traguardo allestito dopo poco meno di 2 km dalla linea di partenza, proprio dinanzi alla Casa del Parco, l’ex Colonia Ferrari inaugurata agli inizi di aprile dopo una lunga ristrutturazione quale centro di riferimento per le attività sportive e turistiche del Parco dell’Adamello. Al traguardo volante il primo a transitare è proprio il colombiano John JairoBotero Salazar (KTM Stihl Torrevilla) che comanda il gruppo, allungatissimo in queste prime fasi, tenendo alto il ritmo. Dopo un primo tratto su asfalto il gruppo imbocca finalmente gli sterrati e la gara entra nel vivo sulle prime rampe che immettono nella pineta di Cevo.

A rompere gli indugi è subito Luca Ronchi (Avion Axevo MTB Pro Team) che con un primo forcing testa la condizione degli avversari di giornata. Gli rispondono solo in tre e sono John Botero, Leonardo Paez (TX Active Bianchi) ed il bresciano Ramon Bianchi (Full Dynamix). Poco dietro seguono poi Amaya Chia (KTM Stihl Torrevilla), Giacomo Antonello (Avion Axevo MTB Pro Team), Giairo Ermeti (Androni Giocattoli) ed il nazionale colombiano Fabio Ernardo Castañeda Monsalve. La gara tocca il GPM di giornata posto ai circa 1300 mt s.l.m. ed ad aggiudicarsi il secondo traguardo volante di giornata è proprio Ronchi che impone agli avversari il suo ritmo.

Toccato i punto più alto si inizia a scendere seguendo la lunga, veloce e divertente discesa che attraversa località Lòa e conduce sino alle viscere del comune di Berzo Demo per raggiungere in 8 interminabili kilometri il punto più basso dell’anello di gara. Si rimescolano le carte in tavola con Botero che in discesa passa Ronchi, attardato di circa 15”, mentre Paez segue in terza posizione ad una trentina di secondi dalla testa e poi nell’ordine Chia, Castañeda, Bianchi, Antonello ed Ermeti. Tutti sfilati, tutti racchiusi in pochissimi minuti mentre alle loro spalle rincalzano gli amatori Enzo Gnani (Gnani Bike Team) e Carlo Manfredi Zaglio (Bike Team Gussago) che fanno valere il “fattore campo” sui sentieri di casa.

Quando i cartelli indicano i meno 20km al traguardo la gara è pronta a dare spettacolo. Gli atleti hanno alle spalle già metà del percorso ma saranno le rampe che conducono in Loc.Rasega a scrivere le sorti della competizione, come da copione, come prevedevano gli stessi bikers al via. Una serie di strappi repentini mettono a dura prova le gambe degli atleti che dopo la lunga discesa devono farsi trovare pronti a rispondere alle brusche accelerazioni. Botero sembra accusare più di ogni altro il colpo concedendo qualcosa agli inseguitori ed ora Ronchi è a pochi secondi. Leonardo Paez è invece vittima di una foratura, si ferma e ripara l’incidente inserendo la camera d’aria, ma deve dire definitivamente addio anzitempo alle sue possibilità di giocarsi la vittoria.

Botero transita nel centro di Fresine con circa 20” di vantaggio su Ronchi mentre, alle loro spalle, aumenta a vista d’occhio il vantaggio sui più diretti inseguitori. Con Paez fuori dai giochi è ora Chia a comandare l’inseguimento con alle sue spalle Bianchi, poi Castañeda e la coppia composta da Ermeti ed Antonello. Siamo ai meno 15 all’arrivo, alle porte del tratto più duro e selettivo. Dopo un tratto asfaltato si ricomincia a faticare sulla pietraia che costeggia il fiume risalendo verso la frazione di Valle. E’ a questo punto che Ronchi prende in mano la corsa. In meno di un kilometro si riporta a ruota di Botero e lo supera senza nemmeno rifiatare. Il colombiano accusa il colpo e sembra cedere senza nemmeno tentare di reagire. Il giovane del team Avion Axevo guadagna secondi su secondi che ben presto diventano minuti.

Sono circa 4 i minuti di vantaggio accumulati da Ronchi nei confronti di Botero allo scollinamento di Valle mentre alle loro spalle Ramon Bianchi rimonta Chia e più dietro Castañeda è ormai nel mirino di Antonello ed Ermeti. Sorprendente la gara di Zaglio che seguito da Gnani, e poco più dietro da Simone Colombo (KTM Stihl Torrevilla), insidia da vicino le posizioni dei più quotati atleti èlite. Senza storia invece per quanto riguarda la gara femminile con una biker sola al comando, lanciata senza rivali verso il traguardo di Cevo. Si tratta di Sandra Klomp (KTM Stihl Torrevilla) che dal primo kilometro conduce con determinazione la corsa rosa. Alle sue spalle è la bresciana Roberta Seneci (Rosola Bike) a tentare il colpaccio nei confronti di una Sofia Pezzati (KTM Stihl Torrevilla) probabilmente affaticata dalla gara del giorno prima agli internazionali xc. Più attardata, ed in difficoltà, transita invece Simona Mazzucotelli (Supermeracti Massì) una delle atlete più attese e data per favorita di giornata.

Lasciato l’abitato di Valle si scende verso Ponte per poi risalire ancora attraverso il comune di Saviore dell’Adamello dove le ultime rampe di giornata immettono nella pineta di Cevo. 3000 mt di single track tra radici e rocce sono l’ultimo ostacolo che rimane da superare prima di giungere sul viale d’arrivo posto proprio lungo la salita che dal centro di Cevo conduce allo Spazio Feste del paese. Il pubblico esplode in un boato d’ovazione quando la voce dello speaker valtellinese Silvio Mevio annuncia l’arrivo del vincitore della 5ª edizione della Valsaviore Bike. Il tempo che riporta il tabellone dei cronometristi parla già di record e porta la firma di una giovane promessa della mountain bike italiana. Luca Ronchi taglia il traguardo di Cevo a braccia alzate con gli occhi lucidi dalla gioia e dall’emozione mentre un caloroso applauso gli rende il giusto merito per la grande impresa sportiva.

Trascorrono ben 2’ e 50” prima dell’arrivo del secondo atleta classificato. Viene dalla Colombia e difende i colori del KTM Stihl Torrevilla, il suo nome è John Jairo Botero Salazar e con determinazione riesce a tenersi stretta la seconda posizione resistendo nel finale all’incredibile recupero del bresciano Ramon Bianchi (Full Dynamix) autore di una prova superba e coraggiosa. Suo il terzo gradino del podio, una terza posizione maturata tutta negli ultimi chilometri a scapito di un altro colombiano, anch’egli portacolori del team Torrevilla di patron Nunzio Avventura. Amaya Chia chiude in quarta posizione davanti ad un ottimo Giacomo Antonello, quinto.

In campo femminile è quindi Sandra Klomp a tagliare per prima il traguardo fermando il cronometro sul tempo di 2:09:05 e anticipando di circa 8’ la grande doppietta messa a segno dal team Torrevilla con Sofia Pezzati che con una grande reazione nel finale riesce a sopravanzare l’atleta di casa Roberta Seneci ottima terza. Al quarto posto Simona Mazzucotelli porta a casa un comunque buon risultato nonostante la giornata “no” mentre in quinta posizione si afferma Daniela Poetini dell’US Sellero.

Puntuale alle ore 15.00 la cerimonia di premiazione che presso lo Spazio Feste di Cevo ha visto sfilare tutti i protagonisti di giornata sul palco delle premiazioni. Tanti i premi in palio per un montepremi ricco e soprattutto distribuito ad oltre 100 atleti. Poi la lotteria che ha messo in palio tanti altri premi offerti dagli sponsor della manifestazione, quindi un gustoso pasta party ed un’incantevole cornice offerta dal tanto pubblico e dallo splendido sfondo naturalistico offerto dalla pineta di Cevo. Soddisfatte le amministrazioni locali che finalmente vedono accanto ai consensi dei bikers anche un positivo riscontro dal punto di vista dei numeri. Un forte segnale per l’intera Valle di Saviore che ora più che mai punta a farsi conoscere quale meta ideale per tutti gli amanti della montagna, dello sport ma soprattutto della mountain bike.

Classifica Assoluta maschile
1. Ronchi Luca – Avion Axevo Mtb Pro Team – 01:40:11
2. Botero Salazar John – Ktm Stihl Torrevilla Mtb A.S.D. – 01:43:00
3. Bianchi Ramon – Team Full-Dynamix - 01:44:04
4. Chia Amaya Jaime Yesid - Ktm Stihl Torrevilla Mtb A.S.D. – 01:44:24
5. Antonello Giacomo – Avion Axevo Mtb Pro Team - 01:45:44
6. Ermeti Giaro – Androni Giocattoli-Venezuela – 01:46:13
7. Zaglio Manfredi Carlo – Team Bike Gussago A.S.D. – 01:46:59

8. Colombo Simone - Ktm Stihl Torrevilla Mtb A.S.D.  – 01:46:59
9. Castaneda Monsalve - Colombia – 01:47:43
10. Manzoni Valter – WR Compositi Racing A.S.D. – 01:48:12

Classifica Assoluta femminile
1. Klomp Sandra - Ktm Stihl Torrevilla Mtb A.S.D. – 02:09:05
2. Pezzati Sofia - Ktm Stihl Torrevilla Mtb A.S.D.  – 02:17:20
3. Seneci Roberta – Racing Rosola Bike A.S.D. – 02:18:29
4. Mazzucotelli Simona – G.S.Massì Supermercati – 02:19:06
5. Poetini Daniela - Sellero Novelle 2000 A.S.D – 02:21:49
6. Mandelli Chiara – A.S.D.Cavallina Superbike – 01:26:46
7. Zocca Lorena – Carraro Team-Trentino – 02:25:50
8. Giovaniello Martina – Ktm Stihl Torrevilla Mtb A.S.D. – 02:28:16
9. Tomasoni Simona – MDL Racing Crew A.S.D. – 02:29:32
10. Salvagni Valentina – Team Comobike A.S.D. – 02:30:43


Le classifiche complete della 5ª Valsaviore Bike sono disponibili cliccando al link: http://www.mysdam.it/events/event/results_22677.do

 

Fonte: Aesportnews