Ven08232019

Aggiornamento:10:43:58

Back Archivio MTB Giupponi e Riva due podi che fanno ben sperare la Semperlux Axevo Haibike

Giupponi e Riva due podi che fanno ben sperare la Semperlux Axevo Haibike

Sarnico (BG) – Due campi gara differenti. Il primo, casalingo, con il Trofeo del Ventennale di Capriate che festeggia proprio il ventesimo anno di vita, mentre il secondo è d’oltre regione con la Gf dell’Olmo, la celebre granfondo ligure giunta alla sesta edizione. Due i portacolori del Team Semperlux Axevo Haibike impegnati in queste prime apparizioni stagionali. Da una parte il novello sposo, Andrea Giupponi, da poco rientrato dal viaggio di nozze e alle prese con un lento e graduato recupero della forma, dall’altra il ligure Alberto Riva, il fresco acquisto del team capitanato da Mirko Celestino.

Sul veloce tracciato di Capriate Andrea Giupponi deve subito fare i conti con gli avversari più quotati ma soprattutto con la sua condizione ancora non ottimale. Per nulla intimorito dalla concorrenza si lancia a testa bassa all’interno dell’anello di gara tenendo sempre il gas spalancato. Perde contatto dalla testa della corsa sulle prime asperità che caratterizzano i 22 km del tracciato ma dopo la prima tornata è autore di una coraggiosa rimonta che lo vede così risalire in un ottima terza posizione finale. “Ne è uscita una gara come mi aspettavo – ci racconta Andrea per telefono – veloce, dura e selettiva. Ma come esordio e vista la mia tabella di marcia nella preparazione posso essere soddisfatto e considerarla un ottimo allenamento. Ho ancora tanto da lavorare ma conto di presentarmi al top agli appuntamenti più importanti del calendario nazionale.” Alberto Riva è invece protagonista alla granfondo ligure caratterizzata da condizioni meteo non proprio favorevoli. Tanta la concorrenza e dopo lo start le cose si mettono subito male. Sull’insidioso tracciato di Albenga, nervoso e con un alto livello tecnico, Alberto si trova subito a dover recuperare qualche secondo di svantaggio dalla testa della corsa transitando in sesta posizione dopo la prima delle due tornate previste. Ma è nel secondo giro che la gara s’infiamma. “Al termine della prima tornata avevo già recuperato tre posizioni – ci racconta Alberto – sfruttando anche qualche sfortunato inconveniente meccanico degli avversari.” A 4 km dall’arrivo Alberto Riva si lancia all’attacco della seconda posizione affrontando a viso aperto l’ultima discesa, che gli permette di colmare il distacco, e quindi sfruttando le ultime asperità come trampolino di lancio per il secondo gradino del podio, per un risultato tanto brillante quanto inaspettato. “Sinceramente non mi aspettavo di ottenere un così buon risultato. Sono ancora attardato con la preparazione – continua Alberto – ma non nego che questo secondo posto mi da la carica giusta per affrontare al meglio l’intera stagione.

Andrea Giupponi

 

Fonte: Ag. Official Press Office: Aesportnews Enrico Andrini