Gio05192022

Aggiornamento:06:01:24

Back Archivio MTB Balducci concede il bis nell'Orvieto Wine Marathon

Balducci concede il bis nell'Orvieto Wine Marathon

Ciconia (Terni) - Grande successo per la seconda edizione della Orvieto Wine Marathon che ha di fatto inaugurato la nuovastagione della mountain bike in Umbria. La gara, organizzata dal Team Eurobici Orvieto-Acquapendente con i patrocini del Comune di Orvieto e della Provincia di Terni, ha fatto registrare oltre 600 partenti, un numero da record per il ciclismo a sud del Tevere. La OWM ha aperto l’edizione 2011 del circuito Umbria Marathon MTB, ormai autentico punto di riferimento, nel centro Italia e non solo, per l’attività fuoristrada. La prova di Orvieto è inserita anche nei calendari dell’Etruria Bike Challenge e del circuito Sentieri DiVini.

IL PERCORSO

Tutto regolare alla partenza nonostante l’altissimo numero di partecipanti. Dopo un primo tratto su fondoasfaltato, che ha garantito il corretto svolgimento delle primissime fasi, la gara si è trasferita subito sullo sterrato con la salita della Funicolare, cha ha condotto i bikers alla collina di Pallarete. A rappresentare il vero cuore del tracciato i sette single track previsti, di cui sei assolutamente inediti. Tanti i tratti tecnici e divertenti: paesaggi mozzafiato, stradoni ondulati, saliscendi, cambi di direzione, veloci strappi in leggera pendenza, curve strette, il guado di un piccolo ruscello e perfino il passaggio all’interno di un toboga. Gli ultimi passaggi in pianura hanno riportato i bikers al punto di partenza, collocato negli spazi del Parco Urbano del Paglia presso il polo scolastico di Ciconia. Il traguardo, appositamente disegnato all’interno di una pista di ruzzolone, ha dato la possibilità al folto pubblico presente di applaudire gli atleti.

LA GARA

A trionfare nel percorso lungo Mirco Balducci (Team Galluzzi Acqua e Sapone), autore di una prestazione di grandissimo livello. Sul secondo gradino del podio Nicola Dalto (G.S. Cicli Olympia); terzo Vega Burzi (Cicli Taddei). Balducci ha guadagnato fin da subito la testa della corsa e alla fine è riuscito ad avere la meglio sugli altri battistrada, vincendo per una manciata di secondi. L’esperto atleta del Team Galluzzi Acqua e Sapone ha così bissato il successo ottenuto ad Orvieto lo scorso anno in occasione della prima edizione della OWM, una gara che, visti i risultati, sembra proprio cucita addosso a lui. Il vero colpo di scena si è materializzato in chiave secondo posto: Burzi, in vantaggio su Dalto fino alla fine, si è dovuto accontentare della terza piazza per un errore di percorso che lo ha costretto a tornare sui pedali e a completare correttamente la gara. Nel percorso corto primo posto per il giovanissimo Tommaso Masciotti (G.S. Pedale Spellano), che ha preceduto Gerardo Bonaccorsi (Team Galluzzi Acqua e Sapone) e Alessio Petruccioli (G.S. Pedale Spellano).

LE IMPRESSIONI DEI PROTAGONISTI

Mirco Balducci (Team Galluzzi Acqua e Sapone), trionfatore nel percorso lungo della Orvieto Wine Marathon, non ha nascosto al traguardo tutta la gioia per il risultato ottenuto: «Cerco sempre di dare il massimo e in questa prima parte di stagione i risultati mi stanno dando ragione. Oggi sono riuscito a controllare i miei avversari nei primi chilometri; poi nella seconda metà di gara, dove sapevo di poter dare di più, ho provato a spingere ed è andata bene. Dopo il successo dello scorso anno sono riuscito a ripetermi qui ad Orvieto: evidentemente è un tracciato che si sposa alla perfezione col mio modo di pedalare». Anche Tommaso Masciotti (G.S. Pedale Spellano), primo classificato nel percorso breve, esprime tutta la sua soddisfazione: «Il tracciato è davvero bello e devo dire che mi sono divertito moltissimo. Sicuramente la stagione non poteva iniziare meglio per me». Positiva, e non poteva essere diversamente, l’analisi di Alessandro Ricci, responsabile del comitato organizzatore della OWM: «Siamo davvero contenti, soprattutto per i tanti bikers presenti, più del doppio rispetto alla prima edizione dello scorso anno. È un segnale importante: vuol dire che abbiamo lavorato bene e sicuramente il successo di quest’anno sarà un incentivo a fare ancora meglio in vista del 2012». Soddisfatto anche Carlo Roscini, Presidente del Comitato Regionale Umbria della Federciclismo: «Lo straordinario successo della OWM è il primo frutto del grande impegno profuso durante l’inverno dagli organizzatori del circuito Umbria Marathon MTB, che hanno studiato le prove fin nei minimi dettagli. Per venire incontro alle esigenze e alle aspettative della gente lo sforzo economico da parte delle società organizzatrici è stato importante, ma sicuramente ne è valsa la pena. Quello della OWM non è solo un successo dell’Umbria Marathon o del settore mountain bike, ma un successo dell’intero movimento ciclistico umbro».

PARTNERS E RINGRAZIAMENTI

Il Team Eurobici Orvieto-Acquapendente intende ringraziare quanti hanno lavorato per la riuscita della manifestazione con una menzione particolare per Andrea Pietrangeli e Mauro Formiconi. Un sentito ringraziamento va poi ai main sponsors dell’evento (Olio Costa d’Oro, Tenuta di Corbara, Consorzio Tutela dei Vini di Orvieto, Orbea), allo sponsor tecnico +Watt, al comitato organizzatore della Granfondo 3 Valli, gemellata con la OWM, e al Comitato AVIS di Orvieto per la collaborazione e per l’impegno dimostrato nella promozione della donazione di sangue.

IL PROSSIMO APPUNTAMENTO

La seconda tappa dell’Umbria Marathon MTB è in programma per il 6 marzo ad Acquapendente (VT): si tratta dell’undicesima edizione della Francigena Bike, organizzata ancora dal Team Eurobici Ovieto- Acquapendente.

 

 

Fonte:

Nicola Freddii (Ufficio Stampa Comitato Regionale Umbria Federazione Ciclistica Italiana); Foto: frex8/sportclic.