Back Archivio Pista News da ciclismo su strada e amatoriale del 12 marzo 2018

News da ciclismo su strada e amatoriale del 12 marzo 2018

 

 

GRANFONDO LA VIA DEL SALE

Partenza e arrivo di tutti i percorsi: lo splendido hospitality fronte mare del Fantini Club di Cervia. A maggio il passo dalla linea del traguardo al telo mare per la spiaggia è molto breve… Partiamo dai 40 km, interamente pianeggianti, di golosità ovvero il Percorso Gourmet, che ha riscosso grande consenso sin dalla sua prima edizione, pensato per chi accompagna chi disputa la gara e si considera un cultore di Ciclo-gastronomia. Banditi cronometro e agonismo, benvenuti palato fine e voglia di divertirsi, visto che le tappe, da fare con qualsiasi bici, sono vere e proprie soste di assaggio dei prodotti tipici locali, con partenza domenica 6 maggio alle ore 10:00 (possibilità di noleggiare le bici). E andiamo a salire con i 77 km del Percorso Corto, rimasto invariato. Siamo entrati già nella kermesse sportiva che però si rivolge ancora a una platea di ciclisti piuttosto estesa. Una sola salita, Fratta Terme/Polenta/Collinello, di 6 km con un dislivello di 230mt e una pendenza media del 5%, mentre la massima è del 15%. il percorso corto è davvero meravigliosamente accessibile a tutti i muscoli più o meno allenati, mentre se passiamo al Percorso Medio, il gioco si fa più duro. C'è chi sostiene che sia adatto a tutte le gambe, ma parliamo comunque di 118 km, 11 in più rispetto alla precedente edizione, con dislivello di 1500 mt e la new entry, graditissima, della CIMA PANTANI, la Salita Montevecchio, dove si svolge la cronoscalata, presente prima solo nel lungo, che vanta una pendenza che va da 6/7% fino a 14%-15% e soprattutto tutta da leggere, memento del grande affetto per il Pirata che qui si allenava, fino a giungere al cippo a lui dedicato sulla sommità. Infine il top di gamma per chi ha muscoli e mente preparati da mesi di allenamenti, la gran fondo, il percorso lungo che con i suoi 174 km, ben 20 in più rispetto al 2017, di sudore&fatica, il suo dislivello di 2400 mt e le sue 5 salite, si piazza sul podio dell’impresa di domenica 6 maggio. Oltre ai dati prettamente tecnici, la vera sfida del team capitanato da Claudio Fantini è invitare tutti i guerrieri del pedale ad alzare gli occhi dall’asfalto per ammirare le vere ricchezze di questo territorio. E a raccontarle sono due voci fondamentali nell’organizzazione della granfondo del Sale, Sergio Maldini, Responsabile percorsi e personale ASA insieme a Smeraldo Balzani (Aquilotti Cervia) Responsabile del personale e dei punti di Ristoro. Oltre alle celeberrime Saline, che si incontrano ad una manciata di chilometri fuori Cervia, regno incontrastato dei fenicotteri e di altre specie autoctone, entrambi i tecnici suggeriscono di godersi lo spettacolo del Castello di TEODORANO, dove si trova il primo ristoro. Dopo circa 8 km di percorso, affrontata la prima salita di Monte Cavallo, si può ammirare questo piccolo borgo di 70 anime che risale al 500, dove svetta la Rocca, a difesa dell’antico centro. La Salita panoramica di Monte Finocchio (dove si trova il secondo ristoro) a circa un’ottantina di km, sarà un memorabile viaggio attraverso i mandorli in fiore, mentre l’altra novità, la Salita tattica di Monte Petra, con i suoi sedici tornanti, metterà a dura prova i grimpeurs più blasonati, attraverso strade strette e serrati mangia&bevi che non lasciano respiro. Si segnala, per il grado di difficoltà, anche la discesa di Santa Maria Riopetra (Forlì-Cesena) dove chi può vantare doti da discesista, godrà appieno della pendenza e delle curve e controcurve che rendono questo tratto di percorso particolarmente complesso dal profilo tecnico. Infine i due super-esperti della granfondo del Sale ricordano ai partecipanti di conservare le energie per affrontare l’ultima salita, la Paderno/Collinello, dove si pedalerà in mezzo agli ulivi, che rappresenta un ostacolo da non sottovalutare, in direzione traguardo. ISCRIZIONI ANCORA APERTE! Iscrizioni ancora aperte, farlo è semplice e rapido, basta collegarsi al sito ufficiale della manifestazione e cliccare sul tasto ISCRIZIONI ben in evidenza. Fra i servizi inclusi nell’iscrizione, ricordiamo anche il deposito bici gratuito (bisogna portare la propria bici con numero di gara e dorsale), l’assistenza meccanica in ogni ristoro e nel villaggio hospitality, oltre a cambio ruote e assistenza veloce sul percorso, la massima assistenza sanitaria, garantita da dieci ambulanze con personale sanitario e un Punto Medico Avanzato e i cinque punti ristoro lungo il percorso. Un discorso a sé lo merita il servizio top del PASTA PARTY, allestito all’interno del FANTINI CLUB in un’area totalmente riservata, con alcuni tavoli in riva al mare (e già questo mette appetito al solo pensiero) e un’area all’interno di una tensostruttura. Pochi Pasta Party possono vantare un menù gourmet ricco e vario come quello della Granfondo del Sale e, giusto per rendere degnamente l’idea, si fornisce dettaglio di quanto verrà servito domenica 6 maggio: - Due scelte di primo con pasta: una con il pesce, una con le verdure - Affettati misti di prima scelta - Dessert: Ciambella e crostata / Frutta / Gelato Sammontana - Bevande: Vino bianco, rosso e biologico (gruppo Cevico) / Birra Moretti / Coca Cola / Acqua Levissima/ Caffè Estados Formula All You Can EAT: ogni ciclista, una volta consegnato il buono, può concedersi il bis, il tris…senza limiti di quantità. Anche gli accompagnatori, acquistando un buono Pasta Party a loro dedicato (costo 10 euro ) presso il bar del Fantini Club, hanno diritto allo stesso menù e possono mangiare in compagni dei ciclisti in un ambiente festoso e conviviale. La 22° Granfondo Via del Sale è prova dei seguenti circuiti: Circuito Prestigio di Cicloturismo Campionato Nazionale ACSI Challenge Alè Trofeo SAP SportRavenna -Trofeo CESP Campionato Italiano Medici E Odontoiatri INBICI TOP CHALLENGE COPPA AIMANC: Coppa Associazione Italiana Magistrati Avvocati Notai Ciclisti CAMPIONATO ANIAC: Associazione Nazionale Ingegneri Architetti Ciclisti Zerowind Show

 

 

BUONGIORNO DALLA TIRRENO-ADRIATICO (6°TAPPA)

Buongiorno dalla sesta tappa della Tirreno-Adriatico NamedSport, in programma dal 7 al 13 marzo e organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport, da Numana a Fano di 153 km. Tappa mossa in avvio ma sostanzialmente piatta nel finale, è adatta alle ruote veloci del gruppo. La corsa ha passato il km 0 alle ore 12:32 con il gruppo forte di 142 corridori. Non partiti il numero 5-Leopold Konig (Bora - Hansgrohe) e il numero 186-Wilco Kelderman (Team Sunweb) Nella tappa di oggi, i seguenti corridori saranno dotati del dispositivo per il monitoraggio dati in tempo reale di Velon: 31-Vincenzo Nibali (Bahrain - Merida), 44-Damiano Caruso (BMC Racing Team), 132-Edvald Boasson Hagen (Team Dimension Data), 141-Rigoberto Uran (Team EF Education First), 81-Tiesj Benoot (Lotto Soudal), 101-Mikel Landa (Movistar Team), 91-Adam Yates (Mitchelton - Scott), 121-Fernando Gaviria (Quick-Step Floors), 165-Primoz Roglic (Team Lotto NL - Jumbo), 174-Michal Kwiatkowski (Team Sky), 192-Matthias Brändle (Trek - Segafredo), 201-Fabio Aru (UAE Team Emirates), 75-Krists Neilands (Israel Cycling Academy), 113-Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini), 63-Nikolai Cherkasov (Gazprom-Rusvelo). METEO Numana (12.30 - Partenza): Nuvoloso,17°C. Vento: debole – 11kmh, SO. Fano (16.15 - Arrivo): Parzialmente nuvoloso, 14°C. Vento: debole – 13kmh, SO. DOWNLOAD Fotogallery Partenza Tappa 6 Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 Risultati e classifiche tappa di ieri Guida Ufficiale Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 Mappe Tirreno-Adriatico NamedSport 2018 CLASSIFICA GENERALE 1 - Michal Kwiatkowski (Team Sky) 2 - Damiano Caruso (BMC Racing Team) a 3" 3 - Mikel Landa (Movistar Team) a 23" MAGLIE Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Gazprom - Michal Kwiatkowski (Team Sky) Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Sportful - Jacopo Mosca (Wilier Triestina - Selle Italia) Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Snello Rovagnati - Nicola Bagioli (Nippo - Vini Fantini - Europa Ovini) Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da FIAT - Tiesj Benoot (Lotto Soudal) PUNTI E ABBUONI IN PALIO Durante la tappa ci saranno 16 secondi di abbuono massimo in palio per la classifica generale, 3 a ciascun traguardo volante e 10 sul traguardo finale per il primo classificato. Vi sono inoltre 22 punti per la classifica della Maglia Arancione e gli ultimi 10 punti per quella di miglior scalatore. PERCORSO Tappa 6 – Numana - Fano 153 km Tappa ondulata nella prima parte e in seguito pianeggiante, non particolarmente impegnativa. Da Numana, attraverso Ancona (parte esterna), Offagna, Jesi e Ostra si svolge un percorso di avvicinamento a Fano dove si percorreranno due giri di un circuito di 12,8 km. Ultimi km Circuito finale di 12,8 km. Completamente pianeggiante si svolge tra la ss.16 e l’entroterra. Si percorrono strade larghe con manto talvolta usurato. Finale interamente cittadino con ultima curva ai 350 m. Rettilineo di arrivo di 8,5 m, fondo asfaltato.

 

 

COPPA LAZIO (ANAGNI)

Anagni è un comune italiano di 21 380 abitanti della provincia di Frosinone nel Lazio. È nota come la città dei Papi, per aver dato i natali a quattro pontefici (Innocenzo III, Alessandro IV, Gregorio IX e Bonifacio VIII) e per essere stata a lungo residenza e sede papale. In particolare il nome di Anagni è legato alle vicende di papa Bonifacio VIII e all'episodio noto come lo "schiaffo di Anagni". Anagni è situata su di un colle nella valle Latina (o valle del Sacco), in Ciociaria. Dista 72 km da Roma centro, 47 km dal G.R.A. e circa 21 km da Frosinone. La città stessa è a capo di uno dei 4 settori statistici e amministrativi in cui dal 2003 è divisa la provincia di Frosinone. Il suo vasto territorio varia molto a seconda della zona, si passa dai 119 m s.l.m. presso la frazione di Pantanello ai 993 m s.l.m. del monte Porciano, all'interno della catena montuosa dei monti Ernici. La particolarita' della gara e' che gli atleti hanno potuto gareggiare in totale sicurezza , non su un circuito aperto al traffico veicolare ma sul Circuito Istituto Sperimentale Auto e Motori (ISAM) di Anagni.La pista ISAM si estende su una superficie di 16 ettari all’interno di un’area prettamente industriale, ai piedi dei Monti Lepini. Gli impianti dedicati alle varie prove outdoor occupano tre quarti dell’intero complesso e si distinguono in circuito, piazzale e piste varie. Il circuito, particolarmente adatto per test di stabilità e su sistemi frenanti, presenta un manto stradale ad elevato grip che permette un’ottima aderenza lungo tutto il tracciato; mentre a nord gira intorno alla verde collina dove sono posizionati gli uffici, il centro congressi, il capannone industriale e i laboratori adibiti alla sperimentazione/studio, a sud si sviluppa nel pieno dei suoi spazi. Misura 2.000 mt e presenta n°11 curve a sinistra e n°7 curve a destra. Le curve ad ampio raggio sono compensate mentre quelle a stretto raggio si susseguono in maniera tale da permettere un corretto studio delle traiettorie. Il tracciato, molto tecnico, è inoltre caratterizzato da un rettilineo di circa 700 mt. Nonostante spirasse un forte vento , oggi abbiamo assistito ad una gara con velocita' da formula 1. Il direttore di corsa Emanuele Chiominto da lo start alla gara alle ore 15,00 . Gran lavoro delle squadre dei velocisti che cercano di tenere cucito il gruppo. Ma a circa meta' gara parte la fuga decisiva , composta da quattro uomini che con precisi cambi prendono alcune centinaia di metri di vantaggio e si presentano sotto l'arco arancio di Coppa Lazio. Vittoria e maglia per Fabrizio Trovarelli ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) nella a5 seguono Adanah , Mastroianni , Averaimo , Sciaretta , Serangeli , Giuliani , Panico , Giannini. Primo della a3 Carlo Perrera ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) poi Pascucci , Cartolano , D'Egidio , Bisonni , Mastrogiacomo , Duca , Massenzi , Romualdi. Primo gradino della a6 per Marco Chialastri ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) a seguire Simonetti , Mattacchioni , Baccaro , Scarfone , Morelli Trofeo per societa' alla asd Bike Lab scuola ciclismo Un ringraziamento per l'ottimo lavoro ai giudici nazionali csain , servizio sanitario Organizzazione Europea Volontari di Prevenzione e Protezione Civile . In particolare allo sponsor BCC di Roma agenzia 121 di piazza Monte Gennaro Vittoria e maglia per Roberto Maggioli della neonata (asd Santa Maria delle Mole ) segue nella categoria A7 Carloni , Carbone , Lombardi , Bartolini , Moroni , Ramazzotti , Biondi , Adamo. Primo della a8 Terenzio Carpentieri (asd Preneste Bike ) altra nuova societa' iscritta alla Coppa , poi Lauri , Bondani , Calabretti , Tantari , Lo Iacono , Quaglia , Parmeggiani , Torricella , Duranti . Maglia per la new entry nei super/g Giacomo Fusco della asd Ciclotech di Frascati del presidente Dino De Felici Un ringraziamento per l'ottimo lavoro ai giudici nazionali csain , servizio sanitario Organizzazione Europea Volontari di Prevenzione e Protezione Civile . Un particolare ringazziamento allo sponsor BCC di Roma agenzia 121 di piazza Monte Gennaro La consegne delle maglie e le premiazioni sono state effettuate direttamente all'interno della pista ISAM . Maglie : Roberto Maggioli ( asd Santa Maria della Mole ) - Giacomo Fusco ( asd Ciclotech ) - Fabrizio Trovarelli ( asd Bike Lab scuola ciclismo ) Trofeo per societa' alla asd Santa Maria della Mole Organizzazione asd bar Bike Lab scuola ciclismo di Roma Tutte le classifiche su : http://www.sportvari.com/prossassociclo.htm https://www.speedpassitalia.it/category/campionati/campionati-lazio/ Appuntamento per le societa' di Coppa Lazio per domenica 18 alla Bufalotta (rm) Tutte le info su : www.sportvari.com

 

 

 

POLISPORTIVA AURORA BRIAN VAL

La Polisportiva Aurora Brian Val è pronta per il poker. Anche nel 2018, suo ventesimo anno di attività, la Società ciclistica di Olgiate Molgora si impegnerà nell’organizzazione di quattro manifestazioni riservate ai giovani ciclisti. Il debutto in cabina di regia è previsto il 29 aprile, quando tutta l’equipe di volontari sarà impegnata nell’organizzazione dell’undicesima edizione del “Criterium Riva Logistica” per Esordienti. La manifestazione, come consuetudine, prevede lo svolgimento di due competizioni separate: una riservata agli atleti nati nel 2005 e l’altra che avrà come protagonisti i nati nel 2004. Il Criterium Riva Logistica, quest’anno, chiuderà il Criterium della provincia di Lecco e sarà valido come prova unica per l’assegnazione del titolo di Campione Provinciale della categoria Esordienti. Il 3 giugno le strade di Olgiate Molgora faranno da palcoscenico ai Giovanissimi che pedaleranno nel “12°Circuito Aurora Baby”. Archiviato l’impegno organizzativo riservato ai ciclisti di età compresa tra i sette e i dodici anni, Mavero, Gatti e compagni si concentreranno sulla preparazione delle gare per Juniores. Luglio si aprirà con il “16° Giro della Brianza”; la gara per Juniores, in calendario il primo luglio, sarà una competizione a frazioni: alla classica corsa della mattina seguirà, come lo scorso anno, una cronoscalata pomeridiana. L’ultimo impegno organizzativo stagionale di Aurora Brian Val sarà quello con la trentottesima edizione del “Trofeo Giuseppe, Rosanna e Maria Luisa Vismara”. La manifestazione per Juniores, acquisita dal gruppo olgiatese nel 2011, sarà anche in questa stagione una delle gare della Giornata Nazionale della Bicicletta del Ghisallo e si svolgerà il 30 settembre con partenza da Olgiate Molgora e arrivo al Santuario della Madonna del Ghisallo. Claudio Mavero, da alcuni mesi presidente del sodalizio, si dice pronto e carico per affrontare i quattro impegni, e aggiunge: “Organizzare manifestazioni sportive è una sorta di missione per Aurora Brian Val, lo facciamo con passione ed impegno cercando di creare sempre un clima di divertimento e di festa. Anche nel 2018 daremo il massimo per questo”.

 

 

 

TEAM CANNONDALE GOBBI FSA

Il quarto posto ottenuto dal riminese Matteo Di Donato alla Granfondo Città di Loano di tre settimane fa, già aveva dato battesimo alla squadra verde arancio. E' invece salito sul terzo gradino del podio della Granfondo Città di Ancona, il riminese, che, ha preso parte alla fuga di giornata. Dopo la divisione tra i tracciati, sul lungo si forma un drappello di una decina di unità, che va poi sgranandosi. Quando all'arrivo mancano circa 20 chilometri al comando sono rimasti in sette. Poco dopo attaccano Dario Giovine, Matteo Di Donato e Fabio Cini, sui quali rientra Giampaolo Busbani, compagno di Cini. I quattro pedalano verso il traguardo di Pietralacroce, dove a imporsi allo sprint è Busbani. Secondo è Giovine e terzo Di Donato. Ottimi risultati per i compagni di squadra rimasti nelle retrovie a proteggere il fuggitivo con un 5° posto di Marco Morrone (3° M1) e il 7° posto di Ivan Ostolani, che vince la categoria. Bene anche il resto della compagine: 17° Zanotti Gianluca (3° ELMT);03:32:20.75; 19° Scotti Federico (5° M1);03:32:25.32; 33° Caligari Mirko (6° M2);03:32:32.49; 39° Pazzini Christian (4° ELMT);03:37:17.08; 45° Costarelli Simone (7° ELMT);03:40:32.96; 60° Chiarello Daniele (7° M5);03:40:51.52; Non è mancata la presenza sul percorso di mediofondo, dove Stefano Scotti ha chiuso il 26a posizione assoluta.

 

 

TEAM MICHE

Ottimo inizio di stagione per il Team Miche MG.K Vis Legend LGL, che ha visto il suo esordio a Loano (Sv), lo scorso 18 febbraio, quando il marchigiano Mattia Fraternali si inserì nella fuga di giornata. Purtroppo però la forma di inizio calendario non è stata delle migliori chiudendo la sua prova in 12a posizione assoluta. Nel mentre al Nord le gare slittavano per il maltempo, a Terni, in Umbria, andava in scena la Granfondo dell'Amore, dove un indomito Mattia Fraternali coglieva un settimo posto assoluto (e argento di categoria) in una gara mozzata del percorso lungo a causa delle condizioni meteo sulla Cima Coppi di giornata. Soddisfazione ben maggiore domenica 11 marzo ad Ancona, in occasione della Granfondo Città di Ancona, dove Fraternali ha chiuso in 6a posizione assoluta, salendo sul secondo gradino del podio di categoria. Inseritori nella prima fuga a dieci, ha poi terminato la gara nel gruppetto degli inseguitori dei quattro battistrada, cogliendo il secondo posto della volata di gruppo. Buona prestazione anche per gli altri uomini nero arancio, che hanno chiuso come segue: 11. Antonioli Mirko (3° M3); 168. Pennazzi Roberto (37° M4); 210. Gardini Cristiano (30° M3).