Sab04132024

Aggiornamento:06:10:01

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, pista, giovanile e fuoristrada 15 agosto 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, pista, giovanile e fuoristrada 15 agosto 2018

 

 

MARATHON BIKE DELLA BRIANZA

Doccia fredda a poco meno di tre settimane dalla disputa della 27ª MARATHON BIKE della Brianza, che ha ricevuto la revoca del nulla-osta per il transito del Sentiero 1. Il comitato organizzatore del Bike Action Team Galgiana, presieduto da Ennio Decio, pur faticando a comprenderne le reali motivazioni non si è certo perso d'animo trovando un'alternativa con la riproposta del percorso del 2017 per la discesa da Campsirago a Cascina Mirabella. ”Avevamo deciso di riproporre nella Marathon Bike delle Brianza dopo tanti anni la mitica discesa del Sentiero 1, una decisione che ha suscitato tanto entusiasmo tra i bikers - spiega Decio - La nostra richiesta di transito aveva ricevuto il benestare il 20 giugno dagli organi competenti del Comune di Olgiate Molgora, ma è tramontata in questi giorni con una revoca del transito da parte dello stesso comune che consideriamo alquanto singolare. Le motivazioni stanno in un possibile rischio idrogeologico creato dai recenti fenomeni temporaleschi, che verrebbe aggravato con il passaggio del migliaio corridori con la mountain bike della nostra manifestazione di domenica 2 settembre 2018 …! Siamo molto amareggiati per questa ordinanza che evidentemente è stata condizionata dalla scorsa conoscenza dell’impatto del passaggio delle biciclette sui sentieri e dagli effetti minimi sui sentieri dopo 26 anni di transito della Marathon Bike della Brianza. Siamo fortemente convinti che se esiste un possibile rischio idrogeologico per il transito delle biciclette, lo stesso vale anche per gli escursionisti a piedi e quindi il sentiero per garantire le norme di sicurezza andrebbe chiuso immediatamente al transito” Non si percorrerà quindi l’intera discesa che dal nucleo di Campsirago avrebbe fatto scendere direttamente la MARATHON BIKE della Brianza al paese di Mondonico. Verrà riproposta la soluzione già adottata nel 2017 con il primo tratto del Sentiero 1 che devierà attraverso la località Campione verso Cagliano, dove si uscirà su asfalto nei pressi della fontana. Poche centinaia di metri in discesa su asfalto e poi ci si innesterà nel sentiero dei Pittori, un tratto piuttosto tecnico, terminato il quale si riprenderà l’asfalto da Paù fino al sentiero di Cascina Mirabella che in discesa raggiunge su acciottolata del ponte Bordeà, il piccolo ponte romano sul torrente Molgora da cui inizia la salita del Cascinotto. Per l’ennesima volta la MARATHON BIKE della Brianza ha dovuto ridisegnare il percorso che manterrà le caratteristiche delle precedenti edizioni. Saranno quindi 68 i chilometri da percorrere con un dislivello complessivo di 1.860 metri. Tutto il programma resta confermato senza la minima variazione. Resta veramente poco per usufruire della quota di iscrizione standard per la MARATHON BIKE della Brianza. Fino al 15 agosto la quota di partecipazione rimarrà di 30,00 Euro, dopo tale data la quota sarà 35,00 Euro. Le procedure di iscrizione possono essere effettuate on-line dal sito www.marathonbike.com versando la relativa quota di iscrizione con carta di credito PayPal o a mezzo di bonifico bancario, seguendo le istruzioni riportate sulla sezione dedicata.

 

 

ASTANA WOMEN'S TEAM

Le giovani italiane dell'Astana Women's Team si sono messe nuovamente in evidenza ieri nella gara su strada del PostNord Vårgårda WestSweden, prova del circuito UCI Women's World Tour. La corsa era caratterizzata da quattro tratti di strada sterrata ed da un circuito finale con passaggi abbastanza insidiosi: l'alta velocità ed i numerosi scatti hanno ridotto il numero di atlete nel gruppo principale, ma non sono state sufficienti ad evitare un arrivo in volata. Ancora una volta si è messa in ottima evidenza Letizia Paternoster che, nonostante i soli 19 anni di età ed i recenti impegni su pista, si è trovata nel finale a lottare contro tutte le migliori: alla fine è arrivato un buon nono posto che la proietta sempre più in alto nelle classifiche internazionali. Buona gara anche per Sofia Bertizzolo che è sempre rimasta molto attenta nelle prime posizioni del gruppo in tutte le fasi decisive della corsa: negli ultimi chilometri ha poi aiutato Letizia Paternoster a posizionarsi davanti in vista dello sprint, ma a sua volta ha cercato il piazzamento personale in ottica classifica giovani del Women's World Tour. Il tredicesimo posto ottenuto sul traguardo da Sofia Bertizzolo ha permesso alla giovane atleta veneta di allungare ulteriormente in testa al ranking Under 23 del massimo circuito di gare dell'UCI: il suo vantaggio sulle inseguitrici è adesso di 26 punti, con un massimo di 30 in palio da qui al termine della stagione. Buone notizie arrivano anche dalla Colombia dove Liliana Moreno si è aggiudicata per il secondo anno consecutivo la classifica finale della Clásica Esteban Chaves, una breve gara a tappe del calendario nazionale. La 26enne scalatrice dell'Astana Women's Team in precedenza aveva disputato anche la Vuelta Femenina a Guatemala (UCI 2.2) con una selezione mista e aveva ottenuto un terzo posto di tappa e l'ottavo nella classifica generale.

 

 

CAMPIONATO REGIONALE UISP CALABRIA

Il 19 agosto nella zona collinare di Gallico Superiore, con vista sullo stretto di Messina, prenderà il via la prova conclusiva del Campionato Regionale UISP Ciclismo Parliamo della manifestazione più longeva della Calabria, giunta alla 93esima edizione, tanta esperienza ha sulle spalle e la sua età la porta assai bene. Dedicata alla Madonna delle Grazie, leggenda vuole che un bastimento carico di campane fosse sorpreso da una violenta tempesta durante l’attraversamento dello Stretto di Messina. Vedendosi ormai perduti, tutti iniziarono a pregare la Madonna implorando la salvezza ,e per voto, se ciò fosse avvenuto, promisero la costruzione di un tempio a Lei dedicato, con la campana più grande trasportata, là dove il bastimento fosse approdato per sua grazia. Dopo la supplica dei marinai, all’improvviso la tormenta cessò ed il bastimento approdò in tranquillità sulla spiaggia di Gallico. Qui, come promesso, fu edificato il santuario. Ma oggi siamo in tema ciclistico e non dovete farvi sorprendere dal percorso Un circuito di pochi km, circa 3.5 ma nervoso quindi serve una condotta oculata dello sforzo, perchè da ripetere più volte il che porta la distanza ad oltre 50 Km complessivi e l'altimetria a 900 metri.

 

 

GIRO DELLA LUNIGIANA

Sara’ Marina di Massa ad ospitare la presentazione dei Team che prenderanno parte all’edizione 2018 del Giro della Lunigiana, corsa a tappe a carattere internazionale riservata alla categoria juniores che si disputera’ da venerdi 30 agosto a domenica 2 settembre. Per l’occasione la direzione di organizzazzione con a capo Alessandro Coppola e Renato Di Casale hanno scelto Marina di Massa e il suo Pontile per effettuare la presentazione dei team. La cerimonia avra’ luogo giovedi 29 agosto sull’inedita e spettacolare location del Pontile di Marina di Massa dove, a partire dalle ore 19.00 gli appassionati del mondo delle due ruote vedranno sfilare uno ad uno i 176 partecipanti alla corsa a tappe forse piu’ importante del calendario mondiale juniores. Il 43° Giro della Lunigiana, a partire dall’edizione 2018 tornerà ad avere la durata di quattro giorni, da giovedì 30 agosto a domenica 2 settembre. La conclusione della gara sul tradizionale traguardo di via Serravalle a Casano di Luni, ma innumerevoli ed interessanti sono anche le novità per quanto riguarda le sedi di tappa e i percorsi lungo le strade delle province di La Spezia e Massa Carrara. Il ritorno alle quattro giornate di gara ha contribuito ad aumentare in maniera esponenziale la richiesta di partecipazione delle squadre straniere, soprattutto in vista dello svolgimento del prossimo impegnativo Campionato del Mondo della categoria Juniores che si svolgerà ad Innsbruck in Austria giovedì 27 settembre. Questo significa che anche la 43^ edizione del Giro della Lunigiana vedrà ai nastri di partenza i migliori atleti Juniores italiani e stranieri e tra questi ha già da tempo chiesto informazioni sui percorsi delle tappe il Campione Europeo il Belga Remco Evenepoel che sarà la stella del 43° GIRO DELLA LUNIGIANA Per quanto riguarda i percorsi la tappa di sabato 1° settembre con arrivo a Casette assumerà a pieno titolo il ruolo di tappa regina.

 

 

MONDIALI SU PISTA JUNIORES

Gli azzurri Tommaso Nencini, Diego Bosini (che ha sostituito Bonelli), Davide Boscaro e Samuele Manfredi con il tempo di 4'06"024 accedono alla finale per il bronzo contro l'Australia, che ha perso la sfida per l'ingresso nella finale oro con la Nuova Zelanda in 4'05"154 contro i 4'03"109. L'altra finalista per l'oro sarà la Francia che in 4'05"356 ha superato la Gran Bretagna crollata prima della conclusione.
Link alla news: https://magliaazzurra.federciclismo.it/it/article/2018/08/15/mondiali-pista-jrs-azzurri-nella-finale-per-il-bronzo/550dfd24-c393-478a-820f-24c0e5f4acde/

Le azzurrine del'inseguimento a squadre, sebbene la squadra sia rinnovata di 3 quarti rispetto allo scorso anno (la sola rimasta è Vittoria Guazzini) si confermano le più forti al mondo nelle qualificazioni disputate ad Aigle. Il quartetto composto da Vittoria Guazzini, Silvia Zanardi, Giorgia Catarzi e Gloria Scarsi ha ottenuto il tempo di 4'29"117, ben 6"339 meglio dell'Australia, seconda classificata in 4'35"456, 6"706 meglio della Nuova Zelanda, terzo tempo, 9"047 meglio della Gran Bretagna, quarto tempo. Sarà proprio quest'ultima l'avversaria delle azzurre nella semifinale di domani che assegnerà alla vincitrice il pass per la finale oro-argento. link ai risultati: https://magliaazzurra.federciclismo.it/it/article/2018/08/15/mondiali-pista-jrs-volano-le-azzurrine-ad-aigle/c13f81e4-c8b6-417a-a950-93729bf2a8c0/