Mer12192018

Aggiornamento:12:28:01

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 22 settembre 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 22 settembre 2018

 

 

WORK SERVICE ROMAGNANO

Pochi giorni all’appuntamento più importante della stagione, il Campionato del Mondo di Innsbruck in programma la prossima settimana. In occasione della prova iridata, la Work Service Romagnano potrà vantare ben due atleti convocati nelle fila della nazionale azzurra diretta da Rino de Candido. A difendere i colori dell’Italia saranno Samuele Manfredi (nella foto a sinistra, foto Rodella) nella prova a cronometro e Gabriele Benedetti (nella foto a destra, foto Rodella) nella gara in linea.
Manfredi sfiderà i migliori cronomen al mondo nella giornata di martedì 25 settembre, mentre Benedetti andrà in scena nell’impegnativo percorso della gara in linea giovedì 27 settembre.
In attesa dell’evento iridato, i corridori della Work Service Romagnano saranno impegnati su due fronti: oggi da Firenze a Faenza sulle Strade del Passatore e domani nel Gran Premio Esercenti ed Industria a Calcara.

 

 

TROFEO CITTA' DI BERGAMO

Tutto è pronto per il “G.P. LVF Valve Solutions” “Trofeo Comune di S.Paolo d'Argon” “Trofeo Città di Bergamo”, gara riservata alla categoria ALLIEVI. Domani domenica 23 settembre andrà in scena la gara erede dello storico G.P. L'Eco di Bergamo. La classica di fine stagione offre un parterre di prestigio con 136 iscritti in rappresentanza di 35 società. Sono iscritti Campioni italiani strada, Campioni regionali strada e Campioni Italiani pista (di varie specialità). Tra gli iscritti anche il Campione Italiano strada Eric Paties Montagner (G.C.Pasiano) con il compagno Christian Pase, Damiano Valerio (S.C.Madonna di Campagna), Gianmarco Garofoli, Andrea Piras (S.C.O. Cavenago), Christian Bagatin della S.C. Orinese. In gara anche gli atleti della russa Lokosphinks tra cui Denis Denisov vincitore per distacco a S.Martino della Battaglia. Lo squadrone da battere sarà il Team F.lli Giorgi - Albano S.Alessandro compagine prima nella classifica nazionale. La squadra bergamasca potrà puntare su Mathias Vacek vincitore di 20 corse, Lorenzo Balestra (8 vittorie), Giorgio Cometti (4 vittorie), Andrea D'Amato forte di 4 gare vinte. "Per noi - spiega il direttore sportivo Leone Malaga - è stata davvero una stagione eccezionale grazie alla forza del gruppo, fondamentale quando si hanno tanti corridori forti come è successo a noi. In squadra abbiamo avuto ragazzi validi che sono cresciuti e hanno maturato esperienza ad alto livello sempre con spirito di solidarietà: sono stati molto belli gli arrivi in cui uno festeggiava per la vittoria dell'altro". Il Team Giorgi sembra essere la squadra da battere : "Attenzione ai russi - avverte Malaga - che in una recente cronoscalata ho visto piazzare tre atleti nei dieci. Sono ragazzi molto allenati e sulla distanza possono fare bene. Tra gli uomini pericolosi ci saranno anche Garofoli, se ha ben recuperato dagli infortuni, Piras e Valerio che in alcune occasioni ha saputo attaccarci mettendoci in difficoltà". Che tipo di gara sarà? : "Immagino una corsa controllata nelle prime fasi, poi sul Colle Gallo si farà la selezione generale con 5/6 atleti che si giocheranno la vittoria nelle fasi finali. La corsa è adatta a nostri atleti, l'obiettivo è essere tra i migliori". Con 20 successi stagionali Mathias Vacek è il plurivittorioso in gara: "Sono molto contento di come è andata quest'anno. Siamo stati tutti bravi e anche i miei compagni sono andati forte, spesso siamo andati in fuga insieme e sono arrivati tanti risultati buoni. Domani sarà una bella gara e io spero di vincere, ma attenzione ai russi". Gianmarco Garofoli immagina una gara combattuta fino all'ultimo: "Il Colle Gallo farà selezione, ma anche l'ultima salita sarà importante per la vittoria quando tutti avremo nelle gambe il Colle Gallo. Vacek, Pase e i russi sono i miei favoriti. Nel 2019 passerò nella squadra juniores del Team LVF mi piacerebbe molto fare bene già in questa occasione". Tra i bergamaschi presente anche il portacolori della Ciclistica Trevigliese Massimiliano Pini che è riuscito a tenere testa al Team Giorgi facendo sue 3 gare nel 2018: "Il percorso è davvero duro con tre salite, non capita tutte le domeniche. Sarà una gara battagliata e credo che Paties attacherà prima della parte più dura della salita. I russi corrono tanto all'attacco, spesso vanno in fuga insieme, non sarà facile restare davanti ma spero di farcela restistendo nella parte più dura o anticipando gli attacchi degli altri. Vacek con il Team F.lli Giorgi, Garofoli e Valerio saranno i più pericolosi per la vittoria finale" DOMENICA 23 settembre 2018 sarà possibile seguire la cronaca in diretta della corsa sul nostro sito www.bicitv.it IL PERCORSO Partenza da Bergamo: via Monte Gleno alle ore 10.00. Al Km. 8,500 passaggio sotto l’arrivo a S.Paolo d'Argon ed inizio di 2 giri pianeggianti di 7 Km, al terzo passaggio sotto lo striscione d’arrivo Km. 22,500 1° T.V., indi al Km. 26,000 inizio della prima salita verso San Rocco G.P.M. (2ª cat.) Km. 28,600. Discesa e tratto pianeggiante, al Km. 37,500 2° T.V. di Luzzana. Km. 42, inizio 2ª salita G.P.M. Colle Gallo (1ª cat.) Km. 49,200 seguirà la discesa di 7 Km. fino a Fiobbio (Albino). A Pradalunga Km. 60,200, 3° TV, poi percorso pianeggiante fino a Gavarno, quindi si risalirà la Val Gavarnia fino a Tribulina, discesa di 1 Km. e deviazione a Sx per Torre de’ Roveri dove inizierà la salita verso il 3° G.P.M. (2^ cat.) di Colle dei Pasta Km. 71,700. Discesa di Km. 4,300 fino a Cenate Sotto, poi tratto di pianura Km. 5,000 fino all’arrivo di San Paolo d’Argon (via Nazionale). Km. 80,50. Arrivo previsto attorno alle ore 12.00

 

RONCO MAURIGI DELIO GALLINA

Per la Ronco Maurigi Delio Gallina in arrivo una domenica di grandi appuntamenti. Primo fra tutti il Gran Premio Lvf-Trofeo Città di Bergamo per la categoria allievi. Un traguardo prestigioso e di grande risonanza al quale parteciperanno i corridori Riccardo Perani e Lorenzo Ghirardi. Il resto della formazione guidata da Claudio Codenotti affronterà invece la prova di Orzinuovi, nel Bresciano. La pattuglia degli Esordienti, d'ora in poi diretta da Angelo Corini, sarà al via della gara di Osio Sotto, in provincia di Bergamo, mentre i Giovanissimi nel Trofeo Pianeta Giovani di Cortefranca.

 

TEAM COLPACK

Due importanti appuntamenti all’orizzonte per il Team Colpack.  Domenica 23 settembre la squadra del presidente Beppe Colleoni si schiererà alla partenza del 49° Trofeo G. Bianchin a Ponzano Veneto (Treviso). Martedì 25 settembre, invece, trasferta in Toscana per la 49/a Ruota d’Oro a Terranuova Bracciolini (Arezzo). Continuano anche gli impegni in maglia azzurra: dopo Andrea Bagioli in Toscana, sabato 22 settembre al Memorial Marco Pantani di Cesenatico con la Nazionale italiana ci sarà ancora Alessandro Covi, appuntamento importante questo sulla strada verso i Mondiali di Innsbruck sia per i professionisti che per gli Under 23 e di cui solo nei prossimi giorni saranno annunciati i titolari per le prove iridate.

 

VIRIS L&L SISAL

Settembre sta per terminare e in casa Viris L&L Sisal Matchpoint si strizza l'occhio ai prossimi traguardi. In arrivo infatti quattro gare tra domenica 23 e martedì 25. Nel mirino del direttore sportivo Simone Bertoletti la Coppa Messapica in Puglia, il Trofeo Gianfranco Bianchin in Veneto, la Challange Bassa Valle Scrivia con la prova di Alzano Scrivia, e l'internazionale Ruota d'Oro-Gp Festa del Perdono in Toscana. A quest'ultima prova, tra le competizioni di richiamo del calendario Under 23, correranno Micheletti, Sartore, Mantovani, El Gouzi e Moro. Tra i più attesi Umberto Marengo, reduce dal trionfo nel Piccolo Giro dell'Emilia, sicuramente l'atleta più in forma del team. Il torinese disputerà sia la prova di Messapica che di Alzano Scrivia (Alessandria) cercando di sfruttare il buon momento. Occhi puntati anche su Bertone e Rivi in evidente crescita.

 

 

EASY CUP MTB

Il nuovo calendario Easy Cup Mtb 2019 propone 6 gare equamente distribuite tra il Veneto e la Lombardia, precisamente 3 in provincia di Brescia e 3 in provincia di Verona. Due le new entry, la Valle Camonica BIKEnjoy ed a sorpresa, la Garda Marathon; il divertimento è assicurato!

Dopo le prime indiscrezioni, finalmente viene tolto il velo al nuovo circuito Easy Cup 2019, un proposta di gare decisamente rinnovata, ma che mantiene lo spirito “easy” e la comodità di raggiungimento delle tappe. L’intero circuito si sviluppa sempre nella prima metà della stagione, inizia a Marzo e termina nel primo week end di Luglio; 6 tappe in tutto, 3 nelle provincia di Brescia e 3 nella provincia di Verona.

Con estrema facilità, nella lettura delle date  balza subito all’occhio il nome della MTB Garda Marathon programmata il 14 Aprile sulla costa occidentale del Lago di Garda, un evento storico e di primo rilievo nel panorama italiano delle manifestazioni. Questa scelta rappresenta la volontà del CO di riuscire a “mettere piede”, anzi, “mettere ruota” sul Benaco. Questa zona è sicuramente una tra le più affascinanti d’Italia e la manifestazione organizzata dal Velo Club del Garda rappresenta certamente il fiore all’occhiello del circuito. Prossimamente verranno spiegati i dettagli del regolamento relativamente alla possibilità di scela del percorso, in quanto la Garda Marathon, si presenta con il doppio tracciato.

L’altra importante novità è l’inserimento della Valle Camonica BIKEnjoy, programmata il 7 Luglio sull’Altopiano del Sole a Borno (BS); si tratta di un evento in crescita con un percorso di vera MTB a due passi dalle città di Brescia e Bergamo. L’aspetto più apprezzato di questa manifestazione è che, a qualche decina di chilometri dalle principali arterie di viabilità, ci si trova immersi in un ambiente di vera montagna, con percorso impegnativo, ma davvero molto bello. Un gara che mette al centro il biker offrendo numerosi servizi davvero pensati per la massima soddisfazione per gli atleti.

Confermate le altre manifestazioni che rappresentano da anni l’ossatura principale del circuito Easy Cup; l’inizio a Marzo con la “classica scalda motori”, la “Energy Marathon MG.K.Vis” sulle sponde del fiume Chiese, piatta, ma non troppo. Poi è il momento della Granfondo più partecipata d’Italia “Granfondo Tre Valli” di Tregnago, una gara alla portata di tutti, ottimamente organizzata. Verso la fine del mese Aprile toccherà alla “GF Città di Brescia” ospitare la 4° tappa del circuito su un tracciato che dalla città porterà gli atleti sulle prealpi che dominano la pianura padana. Confermata anche la “GF Kask Soave Mtb” di fine Maggio che si snoda nel cuore dei vigneti del famoso e buon vino omonimo con la bellissima partenza dal castello in centro paese.

Ecco, quindi, il calendario ufficiale:

3 marzo 2019, ENERGY MARATHON Mg.K.Vis, Carpenedolo BS
24 marzo 2019, TRE VALLI, Tregnago, VR
14 aprile 2019, GARDA MARATHON, Garda, VR
28 aprile 2019, GF CITTA’ DI BRESCIA, Brescia, BS
26 maggio 2019, GF KASK SOAVE MTB, Soave, VR
7 Luglio 2019, VALLE CAMONICA BIKEnjoy, Borno, BS  

Un calendario, ben distribuito, 6 gare in 5 mesi mai troppo vicine in maniera da permettere il giusto recupero; ma soprattutto si tratta di manifestazioni organizzate in maniera impeccabile grazie alla grande esperienza di ogni direttivo.

Nei prossimi giorni verrà presentato il regolamento e le modalità di iscrizione che prevede delle fortissime agevolazioni a chi deciderà di aderire alla formula abbonamento.

 

 

GRANFONDO FABIO CASARTELLI

Il commosso ricordo, i momenti di condivisione, la passione per la bicicletta: saranno questi gli ingredienti che domenica 23 settembre caratterizzeranno la “Fabio Casartelli” 2018. Un’emozione che si rinnova per la Fondazione che porta il nome del campione di casa, a 23 anni di distanza da quel fatale incidente in cui Fabio perse la vita lungo discesa del Colle di Portet-d’Aspet, durante la 15ª tappa dell’edizione numero 82 del Tour de France. Un evento che sconvolse tutto il mondo del ciclismo.

Albese con Cassano (CO), per il ventesimo anno consecutivo, ricorderà Casartelli con un’edizione speciale della Mediofondo. Saranno tre i differenti percorsi previsti dall’organizzazione: corto (58 km), medio (75 km) e lungo (114 km).  Nonostante il carattere non competitivo, la Mediofondo “Fabio Casartelli” riserva agli agonisti due tratti affascinanti: le cronoscalate da Bellagio al Ghisallo e sul Muro di Sormano, le due storiche salite del Giro di Lombardia. Alla Mediofondo si affiancherà come di consueto la Pedalata Ecologica – rivolta a famiglie, cicloamatori e cicloturisti di ambo i sessi – che ricalca il percorso corto e che non richiede il tesseramento. Partenza alla francese dalle ore 7.30 alle ore 8.00 da via Don Sturzo (Albese con Cassano) e orario limite d'arrivo per le 13.30.

C’è ancora tempo per le iscrizioni che potranno essere effettuate anche in loco domenica mattina e che garantiscono numerosi gadget, nonché la possibilità di concorrere ad una ricca estrazione premi. Il costo per la Mediofondo è di 40 € sino al 22 settembre, 50 € il 23 settembre (clicca qui per tutti i dettagli); per la Pedalata 35 € sino al 22 settembre, 40 € il giorno stesso dell’evento (clicca qui). Per le iscrizioni collettive, il presidente delle squadre dovrà compilare il modulo di iscrizione dedicato (clicca qui). Le quote comprendono pacco gara, assistenza meccanica e medico-sanitaria, il buono consumazione per il pasta-party e la copertura assicurativa.

Sul Lago di Como ciclisti di ogni età per un’edizione 2018 che prevede, per la prima volta, la possibilità di partecipare anche con una bici a pedalata assistita (e-bike). Non è una novità, invece, il fatto che la Fondazione “Casartelli” devolverà parte del ricavato in beneficenza, in linea con le numerose iniziative in tal senso promosse nel corso degli anni. 

“Questo è per noi motivo di grande orgoglio – ha dichiarato il presidente Pierluigi Marzorati, ex cestista di successo con la casacca di Cantù e della Nazionale italiana – così come è nostro dovere sensibilizzare le coscienze circa il tema della sicurezza stradale. Crediamo fortemente che solo in questa maniera si onori nel migliore dei modi il ricordo di Fabio. Ci auguriamo che Albese con Cassano sia teatro di una grande festa da vivere tutti assieme”.