Lun12102018

Aggiornamento:06:54:36

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, pista e fuoristrada 14 novembre 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, pista e fuoristrada 14 novembre 2018

 

 

NAZIONALE ITALIANA (PISTA)

 

Allenamento per gli azzurri della pista in programma dal 14 al 16 novembre a Grenchen. Al raduno sono stati convocati dal Coordinatore delle Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione dei Commissari Tecnici Edoardo Salvoldi e Marco Villa, i seguenti atleti:

Barbieri Rachele G.S. Fiamme Oro

Confalonieri Maria Giulia G.S. Fiamme Oro
Frapporti Simona G.S. Fiamme Azzurre
Giordani Carloalberto Team Colpack
Manzoni Gloria Eurotarget - Bianchi - Vitasana
Moro Stefano Biesse Carrera Gavardo Asd
Paternoster Letizia G.S. Fiamme Azzurre
Valsecchi Silvia Bepink

La squadra sarà diretta dal Commissario Tecnico Edoardo Salvoldi.

 

 

 

TRIAL DELLA CALVANA

Già difficile e impegnativo di per stesso con la “Cima Coppi” ad oltre 800 metri di altitudine, il tracciato della 26^ Scarpirampi e dell’ottavo Trail della Calvana si è fatto pesante e insidioso, per la mattinata piovigginosa. Al Circolo Arci di S. Lucia, zona nord di Prato, la location di ritrovo delle coppie (un bikers ed un podista) impegnate nella Scarpirampi e per i podisti del Trail, per i quali il colpo di pistola del via ufficiale è arrivato puntuale alle 8,20, seguito 10 minuti dopo da quello della gara a coppie e dopo il commosso ricordo del fotografo pratese Nedo Coppini, testimone di tante edizione della manifestazione organizzata dal Il Campione-Silvano Melani. Trenta chilometri in una mattinata grigia e nebbiosa, per raggiungere la zona del traguardo di Vernio tra la chiesa e la sede del Comune. Vincitori della Scarpirampi 2018 l’ex professionista fiorentino Francesco Casagrande, uno dei bikers nazionali più forti, che prosegue con successo questa attività e che aveva quale compagno altrettanto bravo il podista Alberto Tacconi. I due hanno concluso in 2h28’06”, precedendo Giachi-Pretini (2h32’31”) e Di Sandro-Vanni (2h32’36”), mentre i vincitori del 2017 Lepri-Tosini sono giunti quarti seguiti da Rigers-Orestano. Prima coppia mista quella formata da Ginevra Cusseau-Paolo Manetti (2h59,23”), la prima femminile quella compista da Pamela Rinaldi e Michela Migliori (3h26’31”). Il successo nel Trail della Calvana per Luca Giuntoli nel tempo di 2h43’16”, davanti a Vladimir Kabetaj (2h53’09) ed a Fabio Mannucci (2h54’31”). La prima rappresentante femminile a tagliare il traguardo Sandra Bartoli (Cat. Veterane) che ha chiuso i 30 Km in 3h26’38”. Al traguardo di Vernio sono giunte 89 coppie per la Scarpirampi, mentre i concorrenti del Trail della Calvana classificati sono stati 74. Giovedì 15 novembre a Palazzo Banci Buonamici in via Ricasoli a Prato, la premiazione ufficiale della bella manifestazione (nella foto Regalami un Sorriso arrivo di Francesco Casagrande e Alberto Tacconi).

Antonio Mannori - FCI Toscana

 

 

TEAM BORGO MOLINO RINASCITA ORMELLE

Bilancio di fine anno positivo per il team grigio-verde “Una buona annata”. Il titolo di un film di successo per un team di successo, quello del Borgo Molino Rinascita Ormelle. Una svolta nell’organizzazione che quest’anno gah dato buoni frutti. Ovvero la collaborazione con l’Ottavio Zuliani di Maserada per seguire direttamente le categorie giovanile e concentrarsi su allievi e juniores. E i risultati, evidenti, sono sotto gli occhi di tutti. Nella serata finale dei saluti, come sempre accade nella grande famiglia della Rinascita Ormelle, tenutasi al Parco Ristorante Gambrinus di San Polo di Piave, sabato sera, con corridori che passano nelle categorie superiori e i nuovi arrivati, si sono tirate le fila dell’annata 2018. Otto le vittorie nella categoria juniores, ma per il vice presidente Marco Bonaldo, ex corridore di buono livello e azzurro tra gli under al mondiale vinto da Francesco Chicchi, sono 12, comprese le maglie conquistate a cronometro. “Perché la tradizione continua – hanno sottolineato in coro Ronaldo e Pietro Nardin sponsor come Borgo Molino e presidente del sodalizio grigio verde -. Ovvero la passione per il ciclismo non solo su strada bensì anche su pista, nel ciclocross e a cronometro. E le maglie iridate di Davice Malacarne nel ciclocross ed europea di Marco Coledan in pista ne sono la testimonianza, solo per citarne alcune, senza contare quelle nazionali o iridate contro il tempo”. Una grande famiglia il Borgo Molino Rinascita Ormelle che, nonostante gli oltre 50 anni di vita, riesce ad avere sempre ricambio generazionale anche nella dirigenza mantenendo sempre l’appoggio e il supporto e l’esperienza di alcuni tra i soci fondatori. Una peculiarità importante per il ciclismo italiano e che permette alla società di Ormelle di attestarsi tra le migliori squadre italiane di sempre e che mai hanno avuto momenti di stop dall’attività agonistica. Otto vittorie su strada dicevamo, compresi i titoli veneti e triveneti a cronometro, numerosissimi secondi e terzi posti e ben 55 volte tra i primi 5. La compagine degli juniores è guidata da Cristian Pavanello e da Carlo Merenti. 22 vittorie invece per gli allievi guidati da un direttore sportivo preciso e puntuale e appassionato del proprio lavoro come Andrea Toffoli che è riuscito a portare a termine con la squadra squadra una stagione da incorniciare. A lui il grandissimo pregio di aver ottenuto anche numerosi titoli italiani su pista tra gli allievi, titoli friulani, veneti e triveneti. 10 vittorie su strada sulle quali spiccano le 7 di Lorenzo Ursella. Ma comunque tutte e dieci le vittorie sono di prestigio, 62 piazzamenti nella top ten con ben otto corridori differenti.

 

 

 

 

COPPA PIEMONTE CICLOCROSS

Secondo successo su tre prove disputate della Coppa Piemonte di Ciclocross per Luca Cibrario (Vc Cremonese – Guerciotti). Dopo il successo nell’apertura di Cantoira, l’atleta torinese si è ripetuto ieri a Pasturana (Alessandria) dove si è corso il 24° Ciclocross di San Martino a Pasturana – 2/a Coppa Tre Colli – 17° Memorial Fabio Fossati “Evis” (foto Soncini).

Il piemontese si è lasciato alle spalla nella gara Elite maschile Marco Pavan (Giai Team) e Dario Gargantini (Vc Cremonese). Nelle categorie femminili esultano Katia Moro (Ciclisti Valgandino) nella categoria Donne Elite e Giulia Bertoni (La Bicicletteria) nella categoria Donne Junior

Tra gli Juniores successo di Andrea Damiano (Bici Camogli), Andrea Novero (Team Cicloteca) si è imposto tra gli Allievi 2° anno, mentre Filippo Borello (Cicli Fiorin) primo tra gli Allievi 1° anno. La compagna di squadra di quest’ultimo Martina Sanfilippo ha vinto la sfida tra le Donne Allieve. Nella categoria Esordienti vittorie per Alessandro Perracchione (Young Bikers Team) e Tanya Donati (Cicli Fiorin), mentre tra i G6 successi per Nicholas Travella (B-Road Cycling Team) e Anita Baima (Young Bikers Team).

· Classifiche Ciclocross Pasturana

· Short Track Pasturana

Giorgio Torre (Bici TV)

 

 

GRANFONDO DEL PENICE TI-REX

E’ partita la campagna iscrizioni per la Granfondo del Penice-Ti Rex, che sarà organizzata domenica 2 giugno 2019 a Zavattarello dall’Asd Sant’Angelo Edilferramenta del presidente Vittorio Ferrante.

Due i percorsi offerti dalla manifestazione: il lungo di 116 chilometri (dislivello 2660 metri) e il corto di 70 chilometri (dislivello 1660 metri). Per motivi di sicurezza il via sarà volante e verrà dato a 3.5 chilometri di distanza dalle griglie, appena prima dell’inizio della lunga e impegnativa ascesa che porterà i corridori al Passo del Penice dopo 19 chilometri.

Queste le quote per iscriversi: 30 euro sino al 31 dicembre, 35 euro dal 1° gennaio al 31 marzo, 40 euro dal 1° aprile al 30 maggio e 45 euro in loco il 1° e il 2 giugno.

Visto che la società santangiolina organizza altre due granfondo, sono state ideate delle combinate che permetteranno di prendere parte ai diversi eventi con quote agevolate.

ISCRIZIONE COMBINATA con Granfondo Valtidone
ISCRIZIONE COMBINATA con Granfondo di Casteggio
ISCRIZIONE COMBINATA con Granfondo Valtidone Granfondo di Casteggio

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito ufficiale.

 

 

 

SIMONE ANDREETTA ANNUNCIA IL RITIRO A SOLI 25 ANNI

Simone Andreetta ha ufficializzato il ritiro. Il 25enne trevigiano, dopo quattro stagioni tra i pro’ con la Bardiani-CSF, chiude anzitempo una carriera che sembrava decisamente promettente. Tra gli Under23, infatti, ottenne ben cinque successi compreso il prestigioso Giro del Belvedere. “Diciotto anni di emozioni, gioie, dolori e delusioni. Diciotto anni nei quali ho conosciuto persone speciali che tutt'ora fanno parte della mia vita e della mia quotidianità. Diciotto anni che mi hanno cambiato la vita, temprato e cresciuto. GRAZIE CICLISMO..!!” ha postato Andreetta sui social.