Mar07162019

Aggiornamento:04:03:37

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 2 maggio 2019

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 2 maggio 2019

 

 

BEPINK GIRO DELLA CAMPANIA IN ROSA

Da domani, venerdi 3 maggio, sino a domenica 5 la formazione lombarda sarà in gara al Giro della Campania in Rosa, challenge di tre prove per donne Open. La sfida campana, giunta alla quinta edizione, si aprirà a Fisciano, in provincia di Salerno, con una cronometro individuale totalmente pianeggiante della lunghezza di 3,3 km.

Sabato per la seconda tappa la carovana si sposterà  nel casertano e a Maddaloni, dove il tracciato di 76,9 km verrà movimentato da tre gran premi della montagna intermedi: Arpaia, Valle di Maddaloni e Sant'Agata de' Goti.  

Domenica il gran finale a Caivano (Na) con il "Circuito della Coppa Caivano", un circuito cittadino di 7,7 km da ripetersi per 11 volte.

La selezione BePink per il 5° Giro della Campania in Rosa è formata da Chiara Perini, Vania Canvelli, Silvia Magri, Silvia Zanardi e Francesca Pattaro, dirette in ammiraglia dal Ds Matteo Filipponi.

 

ALTA VALTELLINA BIKE MARATHON

Solo chi adora la vera mountain bike sceglie Alta Valtellina Bike Marathon.... 100 km per il Marathon, 76 km per l’Endurance, due i tracciati interamente fuori strada, fra i 1800 e i 2300 m. di quota, nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio a Bormio-Valdidentro.

Dai laghi di Cancano a quello di Livigno, dal passo Trela al passo Alpisella, dalla val Vezzola alla val Verva: un entusiasmante tracciato ad anello carico di speciali attrazioni naturali.

Si pedala fra le cime e i ghiacciai perenni delle maestose Alpi: lunghi tratti pianeggianti, ampie strade sterrate, dove, assaporare l’incantevole scenario è d’obbligo; impegnative salite, tipiche dell’alta montagna, dove bisogna stringere i “denti”; ma poi, ecco il “paradiso”..… si scollina vicino al cielo e giù - adrenalina pura - fra scorrevoli single-track e stradine opportunamente disegnate per garantire il massimo divertimento.

Insomma, fra alpeggi in fiore e animali al pascolo, con aria frizzante e natura pura e incontaminata, un’esperienza fiabesca attende tutti i bikers, che il prossimo sabato 27 luglio scelgono di mettersi alla prova partecipando alla marathon più “tosta” delle Alpi.

Una giornata davvero memorabile completata dallo speciale pacco gara consegnato a tutti i partecipanti quale premio e ricordo di una grande impresa costituito dall'esclusiva maglietta tecnica ciclo Alta Valtellina Bike event by DAMA Sportswear, dallo zainetto griffato Alta Valtellina Bike Marathon, dagli integratori Named Sport, dal buono sconto Bormio Terme, dal buono omaggio per la visita al forte militare Venini di Oga Valdisotto, dai gadgets CST e dai prodotti WD40.

 

 

VELO CLUB SOVICO

Primo Maggio giorno di festa, gare e piazzamenti per Velo Club Sovico. Ad Osio Sotto, nella ventottesima edizione del “G.P. Primo Maggio” per Allievi, la compagine gialloblu è stata protagonista dell’ordine d’arrivo piazzando Gabriele Tagliani ai piedi del podio. Il corridore brianzolo, che in questo inizio stagione si è già messo in luce nelle gare di Correzzana, Romano di Lombardia ed Angera, ha terminato la corsa orobica al quarto posto. La vittoria è andata a Manuel Tebaldi (Team Giorgi) che ha anticipato di 4” il gruppo regolato in volata dal piacentino Nicola Rossi (V.C. Pontenure). Per Velo Club Sovico oltre al piazzamento di Tagliani da segnalare anche una buona prestazione globale, con Federico Pappalardo che ha ben figurato in occasione dei traguardi volanti intermedi Calato il sipario sulle gare della mattina, in casa Velo Club Sovico i fari dell’attenzione sono passati sulla categoria Giovanissimi impegnata a Gessate nel campionato regionale di gimcana. Slalomeggiando nel percorso tecnico e dimostrando una buona padronanza del mezzo meccanico i ragazzi diretti da Laura Vergani si son ben comportati; in particolar modo Alessia Riboldi e Giulia Costa Staricco hanno conquistato rispettivamente il quinto e il decimo posto nella categoria “G5”.

 

 

 

COLNAGO MG K VIS

Giancarlo Perini era un lavoratore inesauribile: in carriera ha sgobbato e tirato, si è spremuto e finito in 11 Giri d’Italia, 10 Tour de France, tre Vuelta di Spagna e sei Giri di Svizzera. Prima di prendere il via alla Granfondo a lui dedicata, Ilaria Lombardo ha pensato alla determinazione, alla sofferenza, alla soddisfazione nel conquistare la sua unica vittoria e aiutare i suoi capitani che Giancarlo Perini ha dimostrato in quattordici anni di carriera professionistica, meritandosi l’appellativo di “Duca di Benindorm”. Dopo la partenza, Ilaria riesce a mantenere la concentrazione soltanto sulla sua prestazione isolandosi da ciò che la circonda ed evitando di pensare al risultato finale. Si porta al comando già dai primi chilometri e riuscirà a conquistare il primo prestigioso successo stagionale chiudendo con un vantaggio superiore a tre minuti sulla diretta avversaria. “Nel finale ho superato anche i crampi – afferma Ilaria Lombardo – grazie al supporto di due compagni di squadra che mi hanno sostenuto. E’ stata una prova impegnativa. 140 chilometri, 2450 metri di dislivello e la salita finale che conduceva a Passo Guselli che presentava tratti con pendenze che raggiungevano il 20%. Nonostante i crampi nel finale ho avuto sensazioni molto positive durante la gara e questo è un incentivo a continuare con la stessa determinazione e passione il resto della stagione per conquistare i traguardi prefissati”. A Limbiate (MB) Federico Vilella conquista il successo nella partenza riservata alle categorie debuttanti, junior, senior 1 – 2 del Trofeo Beurer – Città di Limbiate, manifestazione valida quale seconda tappa del Giro della Provincia di Como. Vilella taglia il traguardo in solitudine indicando il cielo, per ricordare la figura del giovane appassionato ciclista scomparso nel giorno di Pasqua, con cui spesso condivideva allenamenti e partecipazione ad eventi. Image Domenica scorsa intanto Riccardo Zacchi aveva conquistato il terzo posto alla Granfondo Poggi di Maremma svoltasi a Castiglione della Pescaia. 138 chilometri e 2250 metri di dislivello che lo hanno visto protagonista sin dai primi chilometri. “Lungo la prima salita ho allungato insieme a Davide Lombardi con il chiaro intento di selezionare il gruppo. Siamo rimasti in tre al comando. Nei chilometri successivi sono rientrati altri corridori e abbiamo continuato in accordo sino alla divisione dei due percorsi. Lombardi ha attaccato lungo la salita più impegnativa prendendo subito 45” di vantaggio. Io, Antonio Valletta, un terzo corridore ci siamo lanciati all’inseguimento del battistrada. In discesa sono riuscito a riportarmi sul battistrada insieme a Valletta e abbiamo condiviso il peso della fuga fino al traguardo dove si è imposto Valletta e io ho conquistato un terzo posto che mi soddisfa. Vorrei sottolineare il comportamento sportivo dei miei due compagni di fuga e in particolar modo di Antonio Valletta che durante la gara mi ha fornito acqua e cibo”. Oggi a Verona, Zacchi ha chiuso al dodicesimo posto assoluto la Granfondo Avesani.

 

 

TEAM CASANO LUNA ABRASIVI

Dopo aver fatto vedere in queste ultime gare, oggi e arrivato finalmente il primo podio stagionale per i ragazzi diretti da Daniele Della Tommasina e Giuseppe di Fresco. A conquistarlo e' stato oggi a San Prospero in provincia di Modena nel Trofeo Comune di San Prospero , Lorenzo Tedeschi che con uno sprint imperioso , ha conquistato l'argento preceduto solo di un soffio dal vicentino della Contri , Marco Palomba. Tedeschi faceva parte della fuga iniziale che comprendeva anche Marchionni e Vignoli. Nello sprint di gruppo ha chiuso all'ottavo posto anche Nicholas Dova a segnificare come il lavoro fatto in queste settimane cominci a dare i suoi frutti. Adesso la squadra tornera' a correre sabato nel Campionato Toscano contro il tempo a Baccaiano di Montespertoli e domenica a Caraglio in provincia di Cuneo nella 66° COPPA VALLE GRANA.

 

 

TEAM F.LLI GIORGI

Altra bella giornata per il Team F.lli Giorgi che in questo 1° maggio festeggia un doppio successo. Con gli Juniores al Gp Città di Cortona, a Mercatale di Cortona (Arezzo), in Toscana, vince nuovamente Alessio Martinelli (Team Giorgi). Sul secondo gradino del podio sale il suo compagno di squadra Mathias Vacek. Terzo Antonio Tiberi (Team Franco Ballerini Due C). Settima piazza per il bergamasco Nicola Plebani. In mattina il presidente Carlo Giorgi aveva già potuto gioire con la squadra Allievi protagonista nel 28° Gp 1° Maggio di Osio Sotto (Bg). Bella vittoria da finisseur dell’orobico Maunel Tebaldi che si sblocca dopo una serie di piazzamenti. Ha anticipato la volata del gruppo. Terzo Mirko Fontana e sesto Alessandro Sala completano la festa in casa Giorgi.

 

 

CAMPIONATO ITALIANO GIOVANILE DI SOCIETA' XCO

La seconda prova del Campionato Italiano Giovanile di società XCO si è svolta il primo maggio a Cisano, in provincia di Savona, per l’organizzazione dell’UCLA 1991. La prova è stata vinta dall’XCO Project, che guida adesso la classifica generale. Ricordiamo che la prima tappa si è celebrata a Gualdo Tadino il 24 marzo e che la terza prova si terrà a Lugagnano Val d’Arda il 12 maggio. Alle spalle della società leader, in Liguria, si sono classificate la Scuola di MTB di San Paolo d’Argon e il Focus XC Italy Team. Nella classifica generale di società, dopo due prove, troviamo al secondo posto Melavì Focus Bike e al terzo Focus XC Italy Team.

Alla prova hanno partecipato anche una ventina di juniores. La gara è stata vinta da Lorenzo Trincheri tra gli uomini e da Giulia Bertoni tra le donne, entrambi atleti dell’UCLA 1991.

 

 

GRANFONDO APPENNINO REATINO

Una gara che ha saputo regalare ai suoi partecipanti la doppia emozione targata Pedalatium, quella che coniuga con sapiente equilibrio l’adrenalina della competizione alla scoperta di paesaggi e borghi di raro fascino. Trionfo per Emanuele Alessiani – A.S.D. Petritoli Bike, che ha portato a termine la gara con un tempo di 2:32:34, seguito da Vincenzo Pisani – ASD Vip Team Fiano in 2:33:01 e da Marco Sivo – Team Cesaro Falasca in 2:34:08. Il podio femminile è appannaggio di una fulgida Chiara Ciuffini – Team Procycling con un tempo di 2:48:48 protagonista assoluta della kermesse reatina, seguita da Caterina Zappi (3:08:57) e Deborah Vicenzetto (3:16:00) entrambe della scuderia Roma Team Asd. E dopo un Primo Maggio di grande sport, il Circuito Pedalatium è al giro di boa che vede dietro alle spalle tre gare di successo sia dal profilo organizzativo che della partecipazione, mentre fervono già i preparativi per una nuova attesissima prova, la Gran Fondo Città di Latina, prevista per domenica 9 giugno. Un ritorno atteso, voluto fortemente per il legame a doppio filo che Latina ha da sempre con il ciclismo. “Chiamiamo all’appello tutti i ciclisti di Latina e dintorni” commenta il suo organizzatore Salvatore Marrocco “perché questa è la gara che celebra il nostro territorio, aprendo la competizione anche a tutti coloro che non conoscono gli straordinari percorsi che la caratterizzano, passando per borghi antichi carichi di storia e di suggestione come Sermoneta, Norma e Cori. Abbiamo scelto di proporre tre percorsi per tutti i livelli di allenamento. Il lungo di 143 km è stato forgiato per autentici scalatori, con salite tecniche molto impegnative e paesaggi che lasceranno senza fiato, non solo per la fatica. Inoltre stiamo organizzando delle iniziative sportive già a partire da sabato, con sessioni di spinning in piazza. Il mare di Latina e la sua ospitalità arricchiranno ulteriormente di attrattiva la nostra manifestazione.” Tre i percorsi proposti che partono e arrivano nell’imponente Piazza del Popolo di Latina: una cicloturistica di 56,610 km e 440m di dislivello, un medio fondo di 110 km e un dislivello di 1550m e infine la regina di domenica 9 giugno, un’impresa per pochi, la gran fondo di 143 km e 2200m di dislivello, pane per denti che morderanno l’asfalto, dove verrà potenziata la sicurezza, soprattutto in un tratto del percorso che va da Norma a Cori, caratterizzato dal passaggio attraverso una zona boschiva su un manto stradale rifatto e quindi in buono stato, ma estremamente stretto e che invita quindi alla massima prudenza.