Mer07172019

Aggiornamento:10:41:43

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 29 maggio 2019

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 29 maggio 2019

 

 

SOCIETA' CICLISTICA CARNAGHESE

La Società Ciclistica Carnaghese nella settecentesca Villa Recalcati a Varese ha presentato le sue due manifestazioni ciclistiche programmate per la stagione agonistica 2019. Il presidente Adriano Zanzi e i suoi collaboratori hanno mantenuto fede al proprio stile raffinato ed elegante nell’illustrare gli eventi ( foto di Giordano Azzimonti) .

Si tratta del Gran Premio dell’Arno – Coppa d’argento Comune di Solbiate Arno, gara internazionale per la categoria juniores in programma domenica 9 giugno, e del 48esimo Gran Premio Industria Commercio e Artigianato Carnaghese – Trofeo Pino Introzzi, gara nazionale per elite e under 23 in calendario sabato 31 agosto.

Presenti i federali Michele Gamba, Cordiano Dagnoni, Fabio Perego e Massimo Rossetti, oltre a Walter Sinapi, delegato del CONI di Varese, Marco Riganti, per la provincia di Varese, e Oreste Battiston ed Elena Castiglioni, in rappresentanza di Solbiate Arno e di Carnago.

Sul Circuito dell’Arno, da ripetere per 10 volte per complessivi 124 chilometri di gara, il prossimo 9 giugno saranno 33 le formazioni in gara , per 165 concorrenti, con il via alle ore 14 da Solbiate Arno. Nove le squadre straniere con le rappresentative nazionali di Russia, Slovenia, Croazia e Slovacchia e cinque team provenienti da Slovenia, Austria, Danimarca, Svizzera e Principato di Monaco”. Oltre alla rappresentative nazionali in competizione le squadre: Adria Mobil, Team Felbermayr, Street Jump Forte, Velo Club Lugano, Montecarlo Astana, Casano, Stabbia, Work Service Romagnano, Team Franco Ballerini. Fosco Bessi, Big Hunter Senese, Giorgione, Assali Steffen, Libertas Scorzè, Rinascita Ormelle, Contri Autozai, Capriolo, Aspiratori Otelli, Scuola Ciclismo Cene, Ciclistica Trevigliese, Team LVF, Team F.lli Giorgi, Massì Supermercati, Biassono, Energy Team, Canturino, Junior Team, con Bustese Olonia e Fagnano Nuova.

 

 

 

GP NAZIONALE FWR BARON PROGETTO GIOVANI

Dominio dei corridori toscani, lombardi e veneti nella 7^ edizione del Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron - Progetto Giovani valido per la classifica Superprestige. Al comando della graduatoria provvisoria, dopo le gare svoltesi a Solighetto (Treviso) e con la nazionale italiana in Francia, ci sono tre atleti azzurri: Antonio Tiberi portacolori del team toscano Franco Ballerini, di quello lombardo Andrea Piccolo (Team LVF) e dell'altro toscano Gregorio Butteroni (Team Franco Ballerini) rispettivamente con 108, 99 e 56 punti. Le classifiche, valide per i Trofei T85 Viaggi, Wilier Triestina, Ronny Baron, Publinuva, Elio Agostini, Prefabbricati Zanon, GSG e Impresa Sansiro, sono state rese note da Rino Baron, patron del prestigioso Circuito dopo le prove svoltesi domenica 26.

Tiberi, in particolare precede di 9 punti Piccolo e di 52 lunghezze Butteroni. Alle loro spalle un terzetto tutto veneto formato da Riccardo Carretta (Giorgione) e Simone Raccani (Borgo Molino Rinascita Ormelle) con 52 punti e Davide De Pretto (id) con 50. Tiberi, che è nato il 25 giugno 2001, fino ad ora ha totalizzato cinque vittorie, 2 secondi e 2 terzi posti.

Le affermazioni le ha ottenute a il 26 maggio a Pieve di Soligo (Treviso) nel 31° Trofeo Guido Dorigo; il 19 maggio Peccioli (Pisa) nel 22° Trofeo San Rocco valido per il Campionato Regionale; l'11 maggio ad Altenberg e il 10 maggio a Trebenice, nella Repubblica Ceca, rispettivamente nella terza e seconda tappa (cronometro individuale) della Corsa della Pace e quindi il 4 maggio a Montespertoli (Firenze) nel 3° Memorial Paolo Martucci-Campionato toscano a cronometro. Piccolo, invece, che è nato il 23 marzo 2001, fino ad ora ha centrato 6 vittorie, 3 secondi e 2 terzi piazzamenti. Si è affermato il 18 maggio a Romanengo (Cremona) nel Gran Premio Zema (cronometro individuale); il 5 maggio alla San Vigilio-Brione (Brescia) nell'8° Memorial Pietro Zipponi; il primo maggio a Casale Litta (Varese) nel 30° Trofeo dedicati alla Memoria di Remo Brebbia e di Pietro Montalberti; il 20 aprile a Città di Castello (Perugia) nel 3° Gran Premio Sogepu (cronometro individuale); il 24 marzo a Gussago (Brescia) nel 45° Trofeo Comune di Gussago e il 19 marzo a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) nella Cronometro Città di San Benedetto del Tronto. Butteroni, nato il 2 gennaio 2002, ha ottenuto una vittoria, 2 quarti e 2 quinti posti. Ad affermarsi è stato il 5 maggio a Fucecchio (Firenze) nel 4° Gran Premio Pitti Shoes.

Prossimi importanti appuntamenti validi per il Gran Premio F.W.R. Baron-Progetto Giovani saranno il 30 maggio in Svizzera con il Tour du Pays de Vaud che si concluderà domenica 2 giugno e quindi il 31 maggio con il 17° Giro del Friuli-Venezia Giulia a Fontanafredda (Pordenone) con conclusione il 2 giugno.

 

 

TREMENDA DAY

Il settore giovanile della FCI Calabria, in collaborazione con la ASD Armando Gatto di Cassano allo Ionio, è stato presente con i suoi giovanissimi alla Tremenda Day 2019, organizzata dalla Exidus di Don Mazzi. La manifestazione tenutasi a Cosenza il 25 maggio ha avuto un grandissimo successo grazie alla partecipazione di tantissime associazioni sportive e di volontariato. Grande partecipazione di ragazzi che hanno voluto provare l’emozione di fare una gincana con le biciclette messe a disposizione dal Comitato Regionale.

 

 

 

GRAN PRIX CENTRO D'ITALIA - TUSCIA BIKE

Domenica 26 maggio Barbarano Romano (VT) ha ospitato per la seconda volta in quest'anno un'importante gara di MTB giovanile, e anche questa volta è stato un evento di grande valore. Nella splendida cornice del Parco del Marturanum, la Tuscia Bike ha organizzato la quinta tappa del Grand Prix del Centro Italia, un percorso di alto valore tecnico reso ancora più impegnativo dal fango e dalla pioggia che da diversi mesi accompagno le tappe di questo circuito. Nonostante le difficili condizioni meteorologiche la partecipazione all'evento è stata buona: oltre 200 atleti tra i 12 e i 18 anni, 45 squadre provenienti da tutte le regioni d’Italia. Prossimo appuntamento e gran finale del circuito domenica 2 Giugno a Grotte di Castro.

 

 

PEDALE ELETTRICO

Continua a fare incetta di podi il palmares 2019 del Pedale Elettrico. Grande protagonista degli ultimi 8 giorni è Davide Santoro, in uno splendido stato di forma. Lo ha dimostrato a Foggia, nel secondo Memorial Antonio Lagrasta, dove ha sfiorato la vittoria per una questione di centimetri al termine di un lunghissimo sprint in un gruppo di 40 unità. Santoro è giunto infatti secondo. A distanza di pochi giorni ha bissato il podio, con un ottimo terzo posto al Trofeo Città di Carosino, in provincia di Taranto. Con l’abbinamento del Cicloamatour con il campionato regionale master strada FCI Puglia, Santoro se l’è dovuta vedere con tutti gli specialisti del settore, correndo su un circuito vallonato di 16,7 chilometri per cinque volte complessive. Continuano le grandi gioie anche in campo femminile, con Caterina Bello assoluta mattatrice delle due stesse gare, con un ottimo primo posto sia a Foggia che a Carosino. Per il Pedale Elettrico continua questo periodo di forma molto buono.

 

 

ALTA VALTELLINA BIKE MARATHON

Sarà “limited edition” la maglia tecnica della marathon valtellinese, contenuto principale del prezioso pacco gara assieme allo zainetto, personalizzato nei classici colori Alta Valtellina Bike Marathon. Un’inedita maglia tecnica by DAMA creata per celebrare l’undicesima edizione della marathon valtellinese, ottima performance tecnica, design ricercato, ma soprattutto il simbolo ed il ricordo di una vera impresa riservato esclusivamente ai 2600 iscritti; mai prima d’ora era stata prodotta una maglia ciclo dedicata esclusivamente ai partecipanti della manifestazione, per questo sarà “limited edition”. Un pacco gara come da tradizione molto ricco, perché alla maglia e allo zainetto griffato Alta Valtellina Bike Marathon si aggiungono gli integratori Named Sport, il buono sconto Bormio Terme, il buono omaggio per la visita al forte militare Venini di Oga Valdisotto, gadget CST e prodotti WD40. Una sfida davvero tosta, unica nel suo genere, dedicata ai bikers che amano pedalare in alta montagna a stretto contatto della natura; ma Alta Valtellina Bike Marathon rappresenta anche un lungo fine settimana ricco d’iniziative per familiari ed accompagnatori tutte presso il Bike Village in località Rasin con Bike Adventure, E-Bike Experience, expo e test bike, beer e bike festival, e marathon Kids. Mettiti alla prova e conquista la tua maglia Alta Valtellina Bike Event puoi ancora iscriverti alla quota di € 65,00.

 

 

SUPERBIKE BRAVI PLATFORM TEAM

Superbike Bravi Platforms team all'attacco su più fronti. Domenica prossima si conclude a Grotte di Castro, nel viterbese, il Gran Prix Centro Italia in cui la società "balla" per salire sul gradino più alto a livello di squadra tra i "giovanissimi" e individualmente con Nefelly Mangiaterra, leader ormai vicina alla conquista matematica della maglia gialla tra le donne junior. Nel week-end scorso, nella quinta prova disputata a Barbarano Romano, la società fidardense ha infatti collezionato un'altra bella manciata di medaglie e... fango. La pioggia ha reso pesantissimo il percorso, ma nessuno si è tirato indietro. Oltre alla vittoria di Nefelly Mangiaterra, si registra quella di Claudia Massaccesi tra le esordienti I anno nella gara in cui anche Alice Mazzieri sembrava ad un passo dal podio ma a causa di una foratura si è dovuta accontentare del quarto posto. Terza Sofia Bartomeoli (G6, 12 anni), così come Michele Affricani tra i pari-grado uomini, vittoria di Stella Forti e Elia Sasso tra i giovanissimi. Per Claudia Massaccesi, anche la soddisfazione della convocazione nella rappresentativa regionale in vista della terza prova di Coppa Italia Xc 2019 in programma in Val di Casies l'8-9 giugno. In Coppa del mondo, altra esperienza importante con bilancio poco generoso a Nove Mesto. Alessio Agostinelli ha chiuso 35° (quarto tra gli italiani) su 138 dopo un'altra bella rimonta a 1 e 19' dal vincitore Dascolo, romeno che ha fatto l'andatura con lo svizzero Colombo con cui condivide la vetta della classifica. "Il piazzamento non rispecchia assolutamente la prestazione. Poche scuse...sono stato poco sveglio nel giro di lancio, dopo il quale ero 104°. Da lì, sono stati sei giri di sorpassi con una gran gamba che ha voglia di giocarsi qualcosa di più importante", ha spiegato il rider osimano. In campo femminile ha invece dominato Haley Batten e ad Angela Campanari va riconosciuto il merito di aver completato una prova sofferta (51^) in cui ha probabilmente pagato la fatica della lunga trasferta cominciata la settimana prima ad Albstadt. La Mercedes-Benz UCI Mountain Bike World Cup va ora in standby fino al 7 luglio, quando si tornerà in sella a Vallnord, Andorra. Nella prova fuoristrada di Morrovalle valida per il campionato regionale di società, categoria giovanissimi, la Superbike Bravi Platforms team ha vinto la classifica a punti per società e messo in evidenza alcuni talenti del futuro: nei G3F Carlotta Monaco e Alice Marinelli si sono imposte nelle relative categoria (G3 e G5), Nicolas Bianchi ha colto il secondo posto tra i G4, Lorenzo Iaconeta e Giorgio Mazzocchini hanno monopolizzato il podio della G5 dove Diego Giaconi e Christian Rossi sono arrivati a ridosso.

 

VIRIS VIGEVANO CYCLING TEAM

Con le classiche di giugno prende il via la seconda parte della stagione della Viris Vigevano. In attesa del Giro d'Italia Under 23, la formazione diretta da Simone Bertoletti punta il dito sul Trofeo Matteotti e sulla 22sima Fiorano-Fiorano, nel Modenese. Una doppia sfida per gli uomini di Leonardo Pirro, che sabato 1 giugno correranno la gara di Marcialla, in provincia di Firenze con Mantovani, Carpene, Moro, Giovine e Belleri e, domenica 2 la prova emiliana (ex Pistoia-Fiorano, ndr) con i velocisti Begnoni e Brugna che al loro fianco avranno i compagni di colori Cazzola, Martini, Giovine, Moro, Mantovani, Masotto e Cristofaletti.

 

 

SCV BIKE CADORAGO

Si susseguono a pieno ritmo gli impegni e gli appuntamenti agonistici per le atlete di Bike Cadorago. Matilde Bertolini è stata convocata domani, 30 maggio, al Velodromo Maspes-Vigorelli di Milano per un allenamento agli ordini dei tecnici nazionali. Venerdì le Giovanissime Carola (reduce dalla vittoria nella classifica femminile della gara di Muzza di Cornegliano Laudense, ndr) e Ludovica parteciperanno al torneo di “Primi Sprint” in programma a Lambrugo con partenza alle ore 19.15. Sabato 1 giugno, alcune ragazze di Bike Cadorago parteciperanno alla cronometro individuale multi-categoria in programma a Portogruaro, in provincia di Venezia: oltre alle Juniores, che saranno chiamate a competere contro le lancette per 11 chilometri, salirà in Veneto anche l’Allieva Marta Morzenti; per lei i chilometri di gara saranno 7,5. Domenica 2 giugno le atlete della categoria maggiore prenderanno parte alla sesta edizione del “Trofeo Sagra dei Bisi”, gara di 79,5 chilometri che si svolgerà a Peseggia di Scorzè a partire dalle 15.00. Per ciò che riguarda Esordienti ed Allieve, l’appuntamento è fissato a Cesano Maderno, in Brianza, in occasione del “Memorial Lorenzo Ganassin”. Le atlete dirette da Andrea Dell’Orto cercheranno di essere protagoniste della manifestazione e Sara Aubry in particolare proverà a migliorare il nono posto ottenuto in volata nel 2018. La partenza della gara riservata alle Esordienti è prevista alle 9.30, mentre le cicliste nate nel 2003 e nel 2004 pedaleranno dalle 10.30. Correranno nella mattinata di domenica anche le Giovanissime che a Cassano Magnago si impegneranno nel Campionato Regionale lombardo di categoria.

 

 

SOMEC MG KVIS LGL

La pioggia che ha caratterizzato il fine settimana non ferma le ragazze della formazione Rosso Donna, Somec MG.K Vis LGL che conquista il successo assoluto nella Gran Fondo Giro delle Valli Monregalesi con Sabrina De Marchi e il terzo posto con Barbara Zambotti. Quarta Arianna Marchesini a San Benedetto del Tronto. Barbara Zambotti e Sabrina De Marchi (Somec MG.K Vis LGL) Mondovì (Cuneo) – Il cielo plumbeo e la pioggia che ha accompagnato i corridori per tutta la durata della ventiduesima edizione della Gran Fondo Giro delle Valli Monregalesi evidenziano il Rosso Donna della formazione Somec MG.K Vis LGL che colora il podio della terza prova del circuito Coppa Piemonte. Barbara Zambotti veste le insegne di leader del circuito Coppa Piemonte, classifica Femminile 2 Sabrina De Marchi si impone con autorità nella Gran Fondo, il cui percorso ha subito una sostanziale modifica, esclusione della scalata del Colle del Prel, decisa dalla direzione di corsa durante la gara a seguito delle proibitive condizioni meteo. Già dai primi chilometri la De Marchi si è portata al comando della gara rosa chiudendo la gara con un pesante vantaggio sulle sue dirette avversarie. Barbara Zambotti A completare il successo della società biancorossa, il terzo posto di Barbara Zambotti, che grazie a questo piazzamento incrementa la sua leadership nella classifica della categoria Femminile 2 del circuito Coppa Piemonte. Arianna Marchesini coglie il quarto posto alla Granfondo San Bendetto del Tronto. Il comitato organizzatore della manifestazione dopo un sopralluogo lungo i due percorsi di gara ha deciso di annullare la prova regina, la Granfondo, e i partecipanti alla prova del circuito Marche Marathon hanno pedalato lungo il tracciato della mediofondo di 95 chilometri. La pioggia cancella le traccie, ma non la determinazione e il carattere delle donne della Somec MG.K Vis LGL.

 

NERI SOTTOLI KTM SELLE ITALIA

Nuovo appuntamento belga per la Neri Sottoli - Selle Italia - KTM che domani sarà al via del Circuit de Wallonie. La squadra, diretta da Luca Amoriello, vedrà il ritorno di Simone Velasco che guiderà una selezione giovane che non ha sfigurato nel precedente Gp Marcel Kint. Lorenzo Fortunato, Roberto Gonzalez ed Etienne Van Empel si sono fatti vedere nel gruppo dei migliori nella corsa di domenica mentre per i giovani del team, Simone Bevilacqua e Moreno Marchetti, sarà un'ulteriore chance per fare esperienze 192 i km in programma con un circuito finale particolarmente impegnativo e tanti muri disseminati su un percorso esigente.