Ven07192019

Aggiornamento:08:11:07

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 28 maggio 2019

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 28 maggio 2019

 

 

GRANFONDO DEL PENICE

Organizzare una granfondo è un impegno complesso che richiede molti mesi di lavoro e tanti passaggi. Tra questi il piano sicurezza che per la Granfondo del Penice del 2 giugno prevedeva l’utilizzo di 150 persone, tra cui 25 moto-staffette, 26 scorte tecniche (con relativo patentino), polizia municipale, gruppi di ex-carabinieri, poliziotti, Protezione civile ed altre associazioni del territorio.

Venerdì 24 maggio il Comitato organizzatore ha ricevuto la comunicazione che il piano andava potenziato fino a comprendere 170 persone a terra, impiegate a vigilare tanto sugli incroci quanto sugli accessi privati e tutte dotate di certificazione ASA (addetti segnalazione aggiuntiva).

«Ben venga qualunque disposizione che spinga nella direzione di una maggiore sicurezza - commenta Vittorio Ferrante, presidente della società organizzatrice -, ma certamente molti di voi ricordano come lo scorso anno una simile richiesta, arrivata a tre giorni dalla partenza della Granfondo 3 Laghi di Odolo, abbia di fatto posto fine ad una manifestazione con 20 anni di storia alle spalle».

Poi continua: «Questo non deve stupire perché l’abilitazione ASA, che si ottiene partecipando a corsi organizzati con il supporto della Polizia e della Federazione con cadenza variabile e che va in seguito rinnovata ogni cinque anni, non ha ancora una grande diffusione tra i gruppi di volontari. Noi ci eravamo mossi per tempo: consapevoli dell’importanza sempre maggiore della preparazione del personale e degli obblighi di legge, l’Asd Santangelo ha svolto nei mesi scorsi attività di coordinamento affinché partissero questi corsi, cosa che ha portato al rilascio di oltre 50 abilitazioni ASA tra le associazioni di Varzi, Voghera e del basso Alessandrino. Oltre a questi 50 neo-abilitati, avevamo già altri 25 “storici” a nostra disposizione per un totale di 75 abilitati ASA comunque insufficienti ad ottemperare alla richiesta ricevuta lo scorso venerdì. Per questo motivo abbiamo contattato durante il weekend gruppi provenienti da altre province e regioni che sono stati inseriti nel piano sicurezza. Inoltre abbiamo eliminato dal percorso la salita di Menconico, interessata dal solo tracciato del lungo, cosa che ha consentito di ridurre le richieste di personale e di avere quel minimo di margine necessario a gestire il tutto con serenità».

Il nuovo piano così presentato, grazie alle integrazioni e alla riduzione di percorso (ora di 106 chilometri e 2450 metri di dislivello), è stato approvato con emissione del relativo nulla osta.

«Siamo dispiaciuti - conclude Vittorio Ferrante - di non potere proporre quest’anno nella sua interezza il nuovo percorso lungo, che si riduce così di una decina di chilometri e 200 metri di dislivello, ma abbiamo assicurato il regolare svolgimento della manifestazione e vi aspettiamo per una divertente e sempre più sicura giornata di sport il prossimo 2 giugno a Zavattarelllo».

Si ricorda che sarà possibile iscriversi online alla granfondo (clicca qui) con 40 euro sino al 30 maggio e poi con 45 euro in loco il 1° e il 2 giugno. Tutti i dettagli sono disponibili sul sito ufficiale.

 

 

 

ETNA MARATHON

Mancano pochi giorni alla scadenza del secondo step d’iscrizioni per l’Etna Marathon 2019, ormai diventato uno degli eventi di riferimento del panorama nazionale ed internazionale. Il 30 maggio, quasi in contemporanea con l’altro limite posto dei 500 pettorali, scade il secondo step per le iscrizioni. Dal primo giugno la quota passerà da 40 a 45 euro, ma affrettati, ti ricordiamo che le iscrizioni si chiuderanno una volta raggiunto il totale di 1.000 partecipanti tra i tre percorsi. Decisamente impertante la copertura mediatica dell’evento. Bike Channel, canale 214 della piattaforma SKY, manderà in onda un’ampia sintesi nei giorni seguenti la gara, con successive repliche. Sul campo saranno presenti anche le principali testate di settore, tra le quali già confermato il Web Magazine Solobike.it. Ti ricordiamo che affrontare i famosi single track dell’Etna Marathon con la tua E-Bike è possibile. Domenica 15 settembre, l’Etna E-Bike Ride vi porterà a ricalcare le orme dei campioni con le vostre E-Bike, nalla sfida con più partecipanti in Italia. Il nuovo percorso di 32,5 km, con 1.300 metri di dislivello positivo, metterà alla prova le vostre E-Bike e doti di bikers, senza sudare troppo (forse), regalandovi tanto divertimento immersi in uno degli scenari naturalistici più belli ed affascinanti d’Europa. Uno sconto è riservato a chi parteciperà ad entrambe le prove, Etna Marathon del 14 settembre e Etna E-Bike Ride del 15 settambre. Ma affrettati, sono solo 50 i posti disponibili!

 

 

 

JUNIOR BIKE BRESCIA

La gara di domenica 26 maggio a Montirone, quarta tappa del circuito provinciale JBB, ha fatto registrare, oltre a un numero considerevole di iscritti, quasi 200, la presenza del sole che ha iniziato a irradiare i propri raggi e a splendere proprio verso le 10:00, ora di inizio e partenza ufficiale della manifestazione sportiva. Preparati e abituati alla pioggia, che del resto non è tardata ad arrivare nelle ore immediatamente precedenti lo “start”, lo staff del velò Montirone, capitanato da Paolo Zanesi, ha saputo gestire al meglio sia le fasi della gara vera e propria, che quelle precedenti e successive, culminate con una lotteria, che ha visto quali primi premi due biciclette; grande attenzione all’ambiente con stoviglie e materiale per servire il “food” tutto completamente derivato da materiali di riciclo. La gara si è svolta, oltre che sotto l’egida dell’organizzatore, anche sotto gli occhi attenti di Omar Zafferini del Comitato Giovanile Regionale FCI. Resoconto di una bellissima giornata quello di cui stiamo raccontando le “gesta” che ha superato quota 10 edizioni, e che è già in attesa della prossima, a testimoniare il grande apprezzamento ricevuto negli anni. Di seguito riepiloghiamo le classifiche della gara odierna: ⦁ G1 M – Corsini Pietro – Giangis’ Team Free Bike – ⦁ G1 F – Bonzanini Giorgia – Gardone in Bike – ⦁ G2 M – Benvenuti Mattia – Team Verona MTB – ⦁ G2 F – Signorelli Carolina - Gruppo Nulli Guber Banca – ⦁ G3 M – Gatta Mattia - Velò Montirone – ⦁ G3 F– Gorlani Lara – MTB Italia Hot Rock School - ⦁ G4 M – Miglioranzo Riccardo – S.C. Barbieri – ⦁ G4 F – Signorelli Mariachiara - Gruppo Nulli Guber Banca– ⦁ G5 M – Gatta Gabriele – Velò Montirone – ⦁ G5 F – Azzetti Nicole – Unione Sportiva Litego – ⦁ G6 M – Melani Stefano- Valtrompia Bike School – ⦁ G6 F – Bindoni Sophie – Carbon Hubo – La società femminile che ha primeggiato è stata l’Asd Monticelli Bike mentre la classifica maschile ha visto al comando Verona Mtb, seguita da Velò Montirone e S.c. Barbieri.

 

 

 

 

TEAM WILIER BREGANZE

È un altro buon weekend anche quello delle due categorie giovanili del Team Wilier Breganze, che sono state impegnate al 2° Trofeo da Sinisa di San Vito al Tagliamento (Pn). La prova delle ragazze esordienti, che si è conclusa ad una buona media che ha sfiorato i 37 km/h, ha visto ben comportarsi le nostre atlete in gara. A concludere la prova, svoltasi senza azioni particolarmente significative, è uno sprint a ranghi compatti. Nel tecnico tratto conclusivo riesce ad inserirsi tra le ruote veloci un’ottima Anna Cecconello, che chiude poi in ottava posizione. Buona è anche la prova delle colleghe allieve, per loro invece conclusa ad una media superiore ai 37 km/h. Riescono sempre a distinguersi Clara Calsamiglia, Beatrice Trento e Sara Dalla Valle, impegnate fin dalle prime battute a cercare l’azione vincente. Sembra avere la meglio proprio l’allungo di Beatrice, che al triangolo rosso dell’ultimo chilometro guadagna un minimo margine di vantaggio. Ripresa agli ultimi 200 metri, però, nulla può fare contro il gruppo lanciato in volata e conclude comunque nelle prime venti posizioni. Domenica di chiaro-scuri, invece, è la domenica dell’ammiraglia della formazione maschile degli juniores, in gara al 28° Memorial E. Mioli di Medicina (Bo). La splendida prestazione dei nostri atleti, che hanno svolto una delle loro migliori performance della stagione muovendosi da protagonisti, è stata messa in ombra dalle numerosissime cadute di giornata e da una serie di vicende esterne, che non hanno dato soddisfazione alla loro buona condotta di gara e al loro impegno. Rincasano comunque con un piazzamento in volata in quattordicesima posizione per Andrea Bressan.

 

 

 

SANGEMINI TREVIGIANI

Riparte dalla Polonia il calendario internazionale della Sangemini Trevigiani Mg.Kvis Vega. La squadra Continental torna sul palcoscenico delle gare UCI di classe 2.1 schierandosi al via della Wyscig Mjr.Hubala-Sante Tour in programma dal 31 maggio al 2 giugno. Il team affronterà quattro tappe di cui una contro il tempo. La corsa polacca partirà da Opoczno e si concluderà a Konskie. Sette i corridori selezionati: Fabio Mazzucco, Gianni Pugi, Filippo Zana, Antonio Di Sante, Leonardo Bonifazio, Dario Puccioni e il polacco Krzysztof Domin. Per la Sangemini Trevigiani Mg.Kvis Vega, che sarà diretta da Maurizio Frizzo e Emiliano Donadello, si tratta dunque di una sfida di grande spessore, difficile sicuramente ma senza dubbio alla portata dei giovani atleti del sodalizio marchigiano. La prova a tappe polacca sarà un punto di riferimento nell'avvicinamento ai grandi appuntamenti di giugno, il Tour of Bihor in Romania e soprattutto la partecipazione al Giro d'Italia Under 23. La squadra di Barzi e Iommi è stata infatti selezionata sulla base di una classifica di merito stilata dalla Federazione Ciclistica Italiana.

 

 

ZERO WIND SHOW - MARCIALONGA

E dopo il cambio data della Gran Fondo Liotto, spostata al 7 luglio 2019 causa elezioni, la 13° Marcialonga si trova dunque ad essere la quinta prova da affrontare per scalare la classifica del Circuito che premia la Passione. Una delle gare più apprezzate e blasonate nel panorama cicloamatoriale italiano nonché tappa riconfermata anche nel carnet ZWS 2019, la manifestazione trentina sarà la regina di domenica 2 giugno e promette, come consueto, alti standard di sicurezza perfettamente incastonati negli scenari dolomitici delle Valli di Fiemme e di Fassa, che sono la delizia dei cicloamatori più esigenti. Miti come il Passo di Pampeago e l’ascesa al Passo San Pellegrino, più volte palco e cornice del Giro d’Italia o la scalata al Passo Valles sono solo alcuni dei punti di forza di un tracciato che emoziona e sorprende ogni anno gli appassionati del pedale.

Ben 5 punti di assistenza tecnica saranno a disposizione dei corridori lungo i percorsi medio fondo e gran fondo, quest’anno di 80km con 2488m di dislivello, il medio, e 135km con 3900m di dislivello, il lungo, forgiato per provetti grimpeurs.

Intanto la quarta prova ha determinato qualche cambiamento fra i leader di categoria. Si ricorda che la classifica completa è consultabile scaricandola direttamente dal sito ufficiale del circuito (www.zerowindshow.com)

➡️LUNGO:
F1: VAVASSORI ELEONORA – TEAM ARMISTIZIO ZEROLITE – 190 punti
F2: FORNARI MONIA – CICLO CLUB ASOLA – 60 PUNTI
F3: BERGOZZA MICHELA – KTM ASD SCATENATI – 320 PUNTI
GE1: SERVADIO SANDRO – SPORT BIKE– 220 PUNTI
GE2: MARZOCCHI MARCO – ASD GIANLUCA FAENZA TEAM – 192 PUNTI
JUN: CALLIARI FILIPPO – BIEMME GARDA SPORT SSDRL – 100 punti
SEN1: MORRONE MARCO – CANNONDALE-AG CORES-FSA – 200 punti
SEN2: DEI GIACOMO – GS SPORTISSIMO TOP LEVEL – 280 punti
SGA: DONATI MAURIZIO – ASD OLIVIERO ABBIGLIAMENTO CITTA’ DELLO SPORT – 280 punti
SGB: SPAZZINI MAURIZIO – ASD BIKE TEAM BRUCIATI – 120 punti
VET1: RUGGI RODOLFO – NUOVA CORTI RACING TEAM – 210 punti
VET2: BOSI MASSIMO – BIKE INNOVATION TEAM– 243 punti

➡️MEDIO:
F1: PESSOGNELLI MONICA- ASD VALGRIGNA CYCLING- 180 punti
F2: PIAZZI MERI – ASD GIANLUCA FAENZA TEAM – 140 PUNTI
F3: MONTEBELLI LUISELLA- TEAM DEL CAPITANO ASD – 280 PUNTI
GE1: MICHELON MAURIZIO – FM CYCLING TEAM– 300 PUNTI
GE2: OLIVARI ALESSANDRO – SPORT FITNESS & CO NEMBER CLUB – 270 PUNTI
JUN: LORANDI ANDREA- TEAM ERRE BIKE – 220 punti
SEN1: VILLARI FABIO – ASD BIKE STUDIO TEAM – 220 punti
SEN2: DONATELLO RICCARDO – ASD SANT LUIS ZEN – 180 punti
SGA: VENTURINI VLADIMIRO – ASD CAMIN BIKE TEAM – 225 punti
SGB: MARGOTTI MAURO – BIKE INNOVATION TEAM – 300 punti
TG: DALL’OLIO GIANCARLO – ASD RIST. PIZZ NUOVO PARCO DEI CILIEGI – 137 punti
VET1: MANSERVIGI GIUSEPPE – TEAM BORGHI RACING – 270 punti
VET2: BARDELLI REMO – SPILLA TEAM – 230 punti

I giochi sono aperti...sui percorsi di Predazzo la gara si accenderà ancora una volta per assistere alla sana competizione di chi vuole primeggiare, senza dimenticare che queste manifestazioni sono soprattutto un’occasione perfetta per scoprire paesaggi unici, vivendole con i compagni di team o con la propria famiglia, grazie al ricco programma della vigilia dedicato anche ai più piccini.

Per regolamento e informazioni sul circuito: www.zerowindshow.com - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per rimanere aggiornati sulle ultime news: https://www.facebook.com/zerowindshow/