Lun10142019

Aggiornamento:06:16:38

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 8 agosto 2019

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 8 agosto 2019

 

 

SANGEMINI TREVIGIANI

Leonardo Bonifazio è secondo, Paolo Totò terzo nella prima tappa del Tour of Szeklerland in Romania che oggi si è conclusa, dopo 197 chilometri, a Sfantu Gheorghe. Sembrava fatta per i due portacolori della Sangemini Trevigiani MG.Kvis Vega che però si vedono costretti a cedere il successo all'affondo vincente di Riccardo Bobbo, che negli ultimi 800 metri è bravo ad anticipare la volata del gruppo poi vinta da Bonifazio con alla ruota Totò.

La formazione diretta da Frizzo e Donadello chiude comunque in positivo la frazione. La prova è stata energicamente ad alto livello, ma purtroppo la vittoria è sfuggita di mano. Il risultato odierno si aggiunge al quarto posto conquistato, ieri, dallo stesso Totò nel prologo a cronometro. 

La Sangemini Trevigiani MG.Kvis Vega è pronta a prendersi la sua rivincita, domani nella seconda tappa di 198 km con arrivo ad Hargita.

 

 

 

PRESOLANA E-BIKE

Il Presolana E-Bike, primo raduno per bici elettriche ideato e organizzato in ValSeriana e in programma a fine settembre sarà un’occasione unica per pedalare senza troppa fatica immersi negli splendidi scenari montani dell’altopiano clusonese. Il raduno è una manifestazione non competitiva, dunque adatta anche a chi non ha la gamba particolarmente allenata, lungo un avvincente percorso di 49 km e con un dislivello di 1300 metri. Lo start è da via San Lucio a Clusone ma il km 0 è previsto nella suggestiva piazza dell’Orologio. Attraverso boschi e distese verdi di Rovetta e Onore, si arriverà fino ai piedi della Regina, la Presolana, per poi tornare a Clusone nell’area dell’ex-Olcese, passando in sentieri tracciati che toccano il Colle Vareno, il Monte Pora e di nuovo Rovetta. L‘iscrizione al Raduno ha il costo di 20 euro, comprensivo di pacco gara, assicurazione, accompagnamento e ristori in quota Ci sarà la possibilità di noleggiare la E-Bike a un prezzo speciale di 30 euro.

 

 

 

GRANFONDO CITTA' DI SUBIACO

L’incantevole borgo di Subiaco, la Valle dell’Aniene e i Monti Simbruini saranno il teatro della settima ed ultima tappa del Challenge laziale.

Due cenni storici sul fascino della terra ospite della manifestazione sono quindi d’obbligo, per far sì che il popolo del pedale, sensibile al bello e non solo ad altimetrie e cronometro, aderisca con entusiasmo e invada con i propri gioiosi colori il cuore dell’antica cittadina romana.

Subiaco è conosciuta in tutto il mondo come la città di San Benedetto, suo santo patrono. Nel suggestivo borgo è possibile ammirare la Rocca Abbaziale, costruita intorno all’XI secolo, che fu la dimora di importanti famiglie nobiliari tra cui anche la famiglia Borgia. Qui nacque infatti Lucrezia Borgia, figlia illegittima di Papa Alessandro VI. Altra bellezza artistica di Subiaco è il Monastero di S. Benedetto, abitato dai Monaci Benedettini, dove si trova il Sacro Speco o sacra grotta, il luogo dove San Benedetto da Norcia visse per tre anni da eremita.

La macchina organizzativa della Gran Fondo Città di Subiaco viaggia a pieno ritmo e il numero degli iscritti cresce di giorno in giorno, incoraggiando gli inesauribili organizzatori, mossi dalla passione sportiva e dalla consapevolezza che eventi di questo tipo sono preziose opportunità per mettere in luce location splendide, ma forse mai abbastanza valorizzate e conosciute.

Due i percorsi proposti: uno agonistico di circa 100 km e uno cicloturistico di 64 km. La cima Coppi è posta ai 1500 mt del Monte Livata, una delle salite più amate dai grimpeurs del Centro Italia. Sul percorso ci saranno 4 Ristori + ristoro finale, ben forniti come da consuetudine delle prove del Pedalatium. Non mancheranno il ricco pacco gara per tutti e il tradizionale pasta party, mentre le premiazioni saranno per i primi 5 di ogni categoria (9 categorie maschili, 4 femminili). Durante la premiazione ci sarà inoltre il sorteggio di ricchi premi per tutti i cicloturisti. Le società avranno il loro spazio con riconoscimenti alle prime 10 squadre regionali ed alle prime 5 extra regionali. Prevista come sempre la classifica per le prime 5 coppie classificate Lui & Lei. Una delle particolarità della gara sublacense sarà il Trofeo Città di Subiaco, relativo ad un tratto della Gran Fondo di 4,2 km, che verrà cronometrato dal Sacro Speco sino alla Chiesa di San Giovanni all’Acqua. Ai vincitori di ogni categoria di questa cronoscalata verrà assegnata la maglia di leader e i relativi premi di classifica.

Un altro traguardo a premi sarà il controllo intermedio posto a Cervaro di Roma, sul percorso medio fondo.

Un vivo ringraziamento va espresso all’Amministrazione Comunale e al Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini per aver accolto con entusiasmo e partecipazione l’iniziativa sportiva.

Novità assoluta: durante le premiazioni sarà sorteggiato un soggiorno per 4 persone presso una struttura alberghiera nella località della prima tappa del Pedalatium 2020 e potranno partecipare tutti coloro che sono iscritti alla gara di Subiaco 2019 e sono presenti con la loro famiglia (genitori o moglie/marito e figli).

Le classifiche complete del circuito sono consultabili sul sito www.pedalatium.com

 

 

 

 

WILIER BREGANZE

Si è chiusa con un bilancio positivo la spedizione oltre confine dei sei ragazzi guidati dal diesse Manuel Bortolotto, impegnati da venerdì 2 a domenica 4 Agosto alla Junioren-Radrunfahrt in Austria.
Il menù della prima giornata già aveva previsto, dopo un primo lungo traferimento, tre tornate di un circuito di trenta chilometri con una salita di tre chilometri piuttosto impegnativa. A rimanere nel gruppo dei migliori, attorno alla ventesima posizione sono Alberto Dainese, Nicola Battistello ed un brillante Francesco Busatto. Poco più tardi chiudono anche Filippo Misaggia e Davide Bortolotto.

La prova di sabato, resa molto più impegnativa dalle temperature molto rigide e da una continua pioggia battente, ha messo nuovamente a dura prova il gruppo anche con un tracciato di continui sali-scendi. Francesco e Alberto hanno saputo chiudere positivamente nel primo gruppo di giornata, ma ad essere maggiormente degno di nota è il piazzamento di Nicola, di nuovo attorno alla ventesima posizione, nonostante una volata sfortunata.

Nell'ultima frazione, con quattro GPM e un arrivo in salita di quattro chilometri con pendenze molto significative, ha visto mettersi bene in lucce nuovamente i nostri tre atleti. Tra di loro a tagliare la linea del traguardo per primo è Francesco Busatto, poco fuori dai dieci, che va a chiudere questa sua prima esperienza a tappe con un quinto posto nella classifica dei giovani e nella top 20 della generale.

Commenta il diesse Manuel Bortolotto: "L'esperienza è stata più che ottima e i ragazzi hanno saputo dare il loro meglio, nonostante alcune difficoltà. Hanno avuto modo di potersi confrontare con una realtà ed un modo di correre molto differente dal loro, gareggiando contro atleti di un livello anche superiore. Sicuramente portiamo tutti a casa un bagaglio molto importante per il finale di stagione, ma anche e soprattutto per l'anno prossimo e per il resto della loro carriera."

Gli appuntamenti di domenica coinvolgeranno invece solo due formazioni rosa del Team Wilier Breganze.
Le juniores di Davide Casarotto saranno di nuovo impegnate in una prova open, al Trofeo Città di Seren del Grappa (Bl), valida per l'assegnazione del titolo regionale.
Il gruppo dovrà affrontare un circuito vallonato e molto impegnativo di 14 chilometri per sette tornate, raggiungendo un chilometraggio a tre cifre.

Le ragazze esordienti, invece, prenderanno il via al 7° GP Festa dello Sport di Scorzè (Ve), assieme alla categoria maschile degli esordienti primo anno. Dovranno qui ripetere un tracciato paineggiante di 5.6 chilometri per sei volte.

 

 

DELIO GALLINA COLOSIO - TOUR OF SZEKERLAND

Riccardo Bobbo si improvvisa finisseur e vince alla grande la prima tappa del Tour of Szeklerland(Romania) gara del calendario UCI Europa Tour classe 2.2 che si concluderà sabato 10 agosto.

Sul traguardo di Sfantu Gheorghe Bobbo vince con una splendida azione negli ultimi 800 metri in cui riesce nell’impresa di staccare gli avversari e aggiudicarsi per distacco la frazione di 197 chilometri. Alle sue spalle Leo Bonifazio regola il gruppo con Edoardo Sali che si piazza in sesta posizione. Bobbo si prende anche la maglia della classifica dei Giovani.

Da sottolineare la prestazione di Gino Mattia Pegoraro in fuga per 170 km e ripreso dal gruppo a poco meno di 8 dalla conclusione.

 

 

 

 

ISEO RIME CARNOVALI - GP SPORTIVI DI BRIGA

Il 36° Trofeo Sportivi di Briga andato in scena quest’oggi a Briga Novarese (No) ha fatto registrare un altro trionfo firmato dalla Iseo Serrature Rime Carnovali.

La classica piemontese infrasettimanale è stata decisa da una fuga di 28 atleti che ha preso il largo nei primi 20 chilometri di corsa; all’interno del gruppetto di testa facevano parte Nicholas Rinaldi, Samuele Zambelli, Filippo Bertone e Pasquale Lamanna.

Proprio i ragazzi diretti da Daniele Calosso hanno dato il maggior impulso all’azione che ha raggiunto così un vantaggio massimo di 3’40” sul gruppo che non è più riuscito a riportarsi sulle tracce degli attaccanti. Nel finale di gara, disegnato lungo le impegnative rampe del Muro di San Colombano è stato un generosissimo Samuele Zambelli ad allungare in testa alla corsa costringendo i compagni di avventura ad un dispendioso inseguimento. Raggiunto Zambelli ci ha pensato Filippo Bertone a rilanciare l’azione: uno scatto che gli ha consentito di tagliare la linea del traguardo con una manciata di secondi sui più immediati inseguitori. A completare il trionfo della Iseo Rime Carnovali è arrivato poi anche il terzo posto di Samuele Zambelli e il settimo di Nicholas Rinaldi.

 

 

 

TEAM COLPACK - GP SPORTIVI DI BRIGA

Resta stregato per il Team Colpack il 36° Trofeo Sportivi di Briga, classica estiva per la categorie Elite e Under 23 corsa oggi a Briga Novarese. Per poco è sfuggita ancora la vittoria con il varesino Alessandro Covi che ha dovuto accontentarsi del secondo posto alle spalle del ligure Filippo Bertone. Il ligure della Iseo Serrature Rime Carnovali ha anticipato tutti sul muro di San Colombano.

La corsa vede evadere una corposa fuga di 28 corridori con dentro tutti i migliori e più attesi di giornata. Nei chilometri finali restano in dodici a condurre, poi scappano in tre tra i quali c’è proprio Bertone. Il finale prevede un insidiosa salita con gli ultimi 300 metri in sterrato. Dalle retrovie provano a rinvenire, tra i quali proprio Alessandro Covi, ma il varesino supera tutti tranne Bertone, che rilancia la sua azione e anticipa tutti sul traguardo. Covi, come detto, è secondo. Nono posto per il compagno Luca Colnaghi.

Per il Team Colpack domenica 11 agosto appuntamento internazionale con il 44° Gran Premio Sportivi di Poggiana – Gp Giessegi – 44° Trofeo Bonini Costruzioni a Poggiana di Riese Pio X (Treviso).

Si replica venerdì 16 agosto con il 48° Gran Premio Capodarco – Comunità di Capodarco, a Capodarco di Fermo.