Mer05272020

Aggiornamento:04:54:07

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 6 febbraio 2020

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 6 febbraio 2020

 

 

UMBRIA TUSCANY MTB - STRACCABIKE

Domenica 6 settembre il Dama Umbria Tuscany Mtb farà tappa a Pratovecchio (Ar) per il gran finale, cioè la Straccabike, giunta all’edizione numero 29.

Questa classica del panorama mountain bike, il cui quartier generale pre e post gara sarà al Kauzen Stadium, vedrà due start: alle ore 9,30 prenderà il via il lungo di 49 chilometri e 1590 metri di dislivello e alle 9,35 il classic di 25 chilometri e 700 metri di dislivello.

Dopo il via, il tracciato lungo si dirigerà verso Forlì sulla SR 310, che sarà lasciata dopo quattro chilometri in località Gaviserri. Si affronterà la prima e più dura salita, che dopo 8,3 chilometri e una pendenza media del 8,7% porterà in cima al Monte Giogarello, dove sarà posto il GPM. Da qui si scenderà con il primo single track, il Sentiero Morgante, veloce e divertente da fare tutto d’un fiato, che porterà sulla strada forestale che in breve condurrà al Monte Garbello. Da qui si rientrerà nel bosco con un tratto tecnico in saliscendi che porterà in località il Lago, da dove si andrà poi al passo di Bocca Pecorina. Qui inizierà la prima discesa. Poco dopo si entrerà nel sentiero Vadi e quindi nel sentiero della Viperadue single track inediti, molto divertenti e adrenalinici. Da qui il tracciato continuerà con qualche saliscendi, che terminerà con la discesa di Varlagi. Poi ci sarà un nuovo single track in contropendenza, il sentiero del Cacciatore, veloce e divertente da fare tutto d'un fiato, che porterà sulla SR 556. Da qui si lascerà l’asfalto per continuare nella discesa delle Molina. Si prenderà quindi la strada comunale asfaltata per poi iniziare la salita di Campolombardo, lunga 5,6 chilometri con pendenza media del 7,2%. Lasciato l’asfalto, inizierà l’ultima salitacon un tratto nuovo che l’addolcirà e consentirà, anche nel caso in cui il terreno non fosse asciutto, di salire agevolmente. Una volta in cima comincerà la discesa di Omomorto e poi quella di Venturi. La successiva discesa di Renaccio porterà sulla SP 74. Attraverso la SP, campi e strade bianche si costeggerà il lago di Romena e attraversando la SP 73 ci si dirigerà verso Borgo alla Collina, per affrontare l’ultimo tratto con una discesa fino alla Cave. Da qui il tracciato si sposterà sulla nuova ciclabile, sicura e divertente, che in breve porterà a Pratovecchio e al traguardo. Il percorso attraverserà il Parco nazionale delle Foreste Casentinesi e Campigna, un parco naturale istituito nel 1993.

Dopo il via, il classic andrà verso Stia attraversando il paese più a nord del Casentino, per dirigersi poi in Via Fiorentina e affrontare la SP 74, che sarà lasciato in località Casina Rossa. Qui inizierà una salita dentro al bosco, che in breve porterà ad incrociare il percorso lungo, dove inizierà la discesa di Omomorto e poi quella di Venturi. Da qui la successiva discesa di Renaccio porterà sulla SP 74. Attraverso la SP, campi e strade bianche si costeggerà il lago di Romena e attraversando la SP 73 ci si dirigerà verso Borgo alla Collina per affrontare l’ultimo tratto con una discesa fino alla Cave. Da qui il tracciato si sposterà sulla nuova ciclabile, sicura e divertente, che in breve porterà a Pratovecchio e al traguardo.

Oltre al pacco gara, composto da gadget tecnico e integratori, i ciclisti avranno diversi servizi: ristori sul percorso, servizio sanitario, lavaggio bici, docce e pasta party anche per gli accompagnatori. Belle e ricche come sempre le premiazioni.

Il sabato pomeriggio previste la Straccassistita, passeggiata accompagnata con bici assistite sul percorso della Straccabike, e la Ministraccabike per bambini.

Invece per chi ama coniugare sport e turismo, il territorio offre tante bellezze da visitare e scoprire: il Castello di Porciano, il Castello di Romena, Pieve di Romena, il Palagio Fiorentino e Piazza Tanucci (Stia).

Sarà questa, dunque, l’ultima prova del circuito umbro-toscano, al quale sarà possibile aderire con 110 euro sino al 20 febbraio (clicca qui). Previsto anche un abbonamento cumulativo di 160 euro, che permetterà di prendere parte sia all’Umbria Marathon che all’Umbria Tuscany.

Per informazioni scrivere a  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Tutti gli aggiornamenti sia sul sito internet sia sulla pagina Facebook ufficiali.

CALENDARIO
1° marzo - Bacialla Bike - Terontola (Ar) 
8 marzo - Orvieto Wine Marathon - Orvieto (Tr)
5 aprile - Granfondo Antica Carsulae - Montecastrilli (Tr) 
19 aprile - Granfondo Val di Merse - Rosia (Si) 
5 luglio - Martani Superbike - Massa Martana (Pg) 
6 settembre - Straccabike - Pratovecchio (Ar)

GARE JOLLY
26 aprile - Granfondo delle Terme - Montecatini Terme (Pt)
3 maggio - Granfondo Bassa Valdichiana - Città della Pieve (Pg)

 

 

 

GRANFONDO CITTA' DI ANCONA

Un simpatico gadget ricordo della propria partecipazione alla Granfondo Ancona, in programma domenica 1° marzo.

Si tratta del bracciale ufficiale della granfondo, sviluppato in collaborazione con Empirical, azienda marchigiana di consulenza informatica specializzata in software gestionali ERP e BPM.

Questo, dunque, l’omaggio che i ciclisti troveranno nel pacco gara della manifestazione organizzata dal Pedale Chiaravallese, alla quale fino al 23 febbraio sarà possibile iscriversi con 35 euro e poi con 40 euro dal 24 febbraio al 28 febbraio. Tutto questo online. Sabato 29 febbraio dalle ore 15 alle 19, invece, ci si potrà iscrivere in loco presso la segreteria con quota di 45 euro.

Due i tracciati, che anche quest'anno presenteranno un alto livello di sicurezza sia come manto stradale sia come copertura degli incroci: uno di 125 e un altro di 84 chilometri. Scopri i percorsi cliccando qui.

La logistica pre e post gara, la partenza e l’arrivo saranno presso il PalaRossini, sito nella zona dello stadio del Conero, una location comoda e con tutti i servizi a portata di mano.

Ulteriori dettagli sul sito dell’evento. Si ricorda anche la pagina Facebook ufficiale.

 

 

VINI ZABU' KTM - TOUR DE LANGKAWI

Seconda corsa a tappe dell'anno per la Vini Zabù - KTM che vola nel continente asiatico per l'ormai classico appuntamento dal 7 al 14 febbraio con il Tour de Langkawi, corsa che quest'anno sarà seguita il 15 febbraio dalla Malaysian International Classic Race.

Come nel 2019 sarà ancora Francesco Frassi a dirigere un team che l'anno scorso vide Simone Bevilacqua conquistare il suo primo successo da professionista.

Il passista vicentino sarà nuovamente al via e sarà una delle carte da giocare per gli arrivi veloci assieme al suo omonimo Mattia Bevilacqua mentre Manuel Bongiorno e Lorenzo Fortunato proveranno a confermare nelle frazioni più dure le buone cose fatte intravedere a Mallorca.
Completano la selezione due neoprofessionisti, Alessandro Iacchi e l'esordiente Leonardo Tortomasi.

 

 

ASTANA WOMEN'S TEAM - HERALD SUN TOUR

Forza, coraggio e determinazione sono le tre parole che descrivono la prestazione di Arlenis Sierra nella seconda ed ultima tappa del Herald Sun Tour: sull'interminabile salita di Falls Creek la capitana dell'Astana Women's Team ha infatti dato tutto e anche di più per difendere la maglia gialla su un percorso non certo ideale per le sue caratteristiche, e alla fine è stata costretta ad alzare bandiera bianca quando mancavano appena 400 metri all'arrivo. Ma questo sforzo così intenso non è stato vano perché Sierra è comunque riuscita a conquistare il terzo posto nella classifica generale finale della corsa australiana, ed inoltre è stata ricompensata dalla vittoria nella classifica a punti.

Rispetto ai piani originali, gli organizzatori sono stati costretti a modificare il percorso della tappa: per motivi di sicurezza, infatti, sono stati annullati i primi 30 chilometri tutti in discesa che potevano creare problemi data la strada bagnata, mentre gli ultimi 45 chilometri sono rimasti invariati con i 30 chilometri circa di ascesa verso Falls Creek. Sulla salita finale Arlenis Sierra ha corso bene, controllando le avversarie e seguendo tutti gli attacchi più pericolosi: come detto, le forze le sono venute meno solo negli ultimi 400 metri e ha tagliato il traguardo in quinta posizione a 31" dalla vincitrice. In classifica Sierra ha chiuso terza a soli 22" da Lucy Kennedy.

Da segnalare anche una buona prestazione della giovane italiana Katia Ragusa che ha concluso la tappa in dodicesima posizione ed è stata quindi undicesima nella classifica generale: un inizio di stagione molto incoraggiante per il nuovo acquisto dell'Astana Women's Team che in precedenza era stata ottava al Tour Down Under e sedicesima alla Cadel Evans Great Ocean Road Race.

 

 

TROFEO LOABIKERS - CRONO DI LOANO

Le prescrizioni (obblighi) avanzate dal Comune di Loano per lo svolgimento della Cronometro Individuale Città di Loano, che avrebbe dovuto prendere il via sabato 8 febbraio nel pomeriggio, a tutela dell'incolumità dei cittadini e dei turisti che potrebbero transitare sul percorso di gara, sono tali che l'organizzazione ha scelto di annullare l'evento e spostarlo, con le stesse modalità e programma, a Diano Marina (Im), dove l'amministrazione comunale, grazie anche alla conformazione del percorso di gara, si è resa meno restrittiva a tale evento.

Pertanto la Cronometro Individuale si terrà a Diano Marina (Im), sabato 7 marzo, il giorno precedente la granfondo. Il percorso, completamente piatto, misura sei chilometri con partenza e arrivo dal centralissimo Corso Roma.

Il ritrovo è fissato per le ore 12.00, mentre la partenza del primo concorrente avverrà alle ore 14.00, a cui seguiranno gli altri partecipanti con cadenze di un minuto. Alle ore 17.00 le premiazioni faranno salire sul podio i primi 3 di ogni categoria.

Tutti i dettagli si trovano sulla relativa pagina del sito della Gran Fondo Diano Marina.

 

 

 

 

CASILLO PETROLI FIRENZE HOPPLA'

Non poteva esserci miglior regalo per Luca Coati se non quello di indossare la maglia azzurra. Il giovane portacolori della Casillo Petroli Firenze Hopplà, infatti, esordirà con la maglia della Nazionale Italiana in occasione del Trofeo Laigueglia gara del calendario Europa Tour 1.Pro, che si svolgerà il 16 febbraio sulle strade della Liguria. "Sono contento di questa convocazione, finalmente anch'io posso toccare con mano l'esperienza di correre con i colori azzurri- ha dichiarato Coati, 20 anni veronese di San Floriano-. Questa mia prima convocazione con l'Italia è un premio anche per il lavoro di tutta la squadra della Casillo, che in questi mesi si è protesa per farmi crescere offrendomi l'opportunità di imparare e soprattutto milgliorare il mio bagaglio tecnico-agonistico".

L'avventura azzurra di Coati è stata applaudita naturalmente da tutto lo staff della Casillo Petroli Firenze Hopplà come spiega il manager Omar Piscina: "E' una gran bella soddisfazione per il nostro team nel vedere Luca indossare la maglia azzurra per la prima volta. E' comunque una notizia che non ci sorprende visto le credenziali e i risultati ottenuti da Coati nella stagione scorsa. Si è guadagnato la fiducia del commissario tecnico Davide Cassani e del responsabile degli U23 Marino Amadori in virtù della sua crescita e delle sue qualità ancora tutte da scoprire. Ci aspettiamo molto da lui in questa stagione perchè ha i numeri per diventare un grande protagonista della categoria Uunder 23".