Ven07122024

Aggiornamento:06:10:44

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada e fuoristrada 17 maggio 2023

News da ciclismo su strada e fuoristrada 17 maggio 2023

 

 

FCI Puglia: i protagonisti della Neanderthal Cup a Bisceglie e sfilata dei baby campioni a Ruvo di Puglia

BISCEGLIE - L’edizione numero 19 della Neanderthal Cup non ha deluso le aspettative accogliendo una grande moltitudine di atleti (oltre 170 iscritti, in rappresentanza di società pugliesi, campane, lucane e calabresi) regalando suggestive situazioni nella cornice della Lama di Santa Croce con il tracciato messo a punto dagli organizzatori della Polisportiva Dilettantistica Gaetano Cavallaro con un coefficiente tecnico di difficoltà medio-alto sui 5 chilometri. Molta attenzione è stata data in ambito agonistico con le gare che hanno assegnato punti top class FCI e che hanno portato alla ribalta Gabriele La Notte (Ludobike Scuola di Ciclismo) tra gli esordienti uomini primo anno, Fabio Schirinzi (Salis Bike) tra gli esordienti uomini secondo anno, Martina Lacava (GS Ciclistico Grottaglie) tra le esordienti donne primo anno, Alessandra Lauria (Team Bykers Viggiano) tra le esordienti donne secondo anno, Mirco Sasso (Asd 1 Dente in Più) tra gli allievi di primo anno, Marco Russo (Team Go Fast Puglia) tra gli allievi di secondo anno, Denise Schito (Maglie Bike) tra le allieve donne,  Francesco Cisternino (NRG Bike) tra gli juniores uomini, Dalila Langone (Loco Bikers) tra le juniores donne e Andrea Sicuro (Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino) tra gli under 23. Per quel che concerne le categorie amatoriali, primato di categoria per Angelo Tagliente (Bikemania) tra gli élite sport, Francesco Acquaviva (Sport for Fit Racing Team ) tra i master 1, Maurizio Ditaranto (Talent Bike) tra i master 2, Giuseppe Belgiovine (Fusion Bike) tra i master 3, Giuseppe Pallavicino (Freedom Cycling Team) tra i master 4, Maurizio Carrer (Fusion Bike) tra i master 5, Domenico Del Vecchio (Team All Bike Ruvo) tra i master 6, Pasquale Marino (Heraclea Bike) tra i master 7, Tommaso Barbaro (Gsc Baser Dilettantistico) tra i master 8, Mara Parisi (Bike&Sport Team) tra le master donna 1 ed Emanuela Civilla (Mtb Casarano) tra le master donna 4. Classifiche complete su Mtbonline al link https://www.mtbonline.it/Risultato/1590/0-xix-neanderthal-cup

 

 

RUVO DI PUGLIA –  Sport, divertimento e tante emozioni al culmine di una grande festa dedicata ai piccoli campioni tra i 7 e i 12 anni, accompagnati dalle loro famiglie e rispettivi team, con l’obiettivo di promuovere e diffondere il ciclismo a livello giovanile. È stato questo il leit-motiv del grande successo che ha riscosso il Trofeo XCO Cross Country giovanissimi a Ruvo di Puglia nell’area verde della città ruvese tra via Volta e via Pellicani. Un evento inserito nella storica rassegna del "Maggio Sportivo Ruvese" organizzata dal comune di Ruvo di Puglia, che quest'anno festeggia il suo trentennale. E proprio il sodalizio in loco dell’Avis Bike Ruvo ha conquistato il secondo posto tra le società dietro l’Asd 1 Dente in Più oltre a ricevere la visita del presidente regionale FCI Puglia Giuseppe Calabrese che ha manifestato il proprio plauso a tutta la macchina organizzativa.

 

 

BUCINE (TOSCANA) - In Toscana a Campitello di Levane di Bucine, si sono disputate le gare di cross country valide per la quinta ed ultima prova del Gran Prix Centro Italia Mtb Giovanile. Nemmeno la copiosa pioggia, caduta nelle prime ore pomeridiane, ha scalfito l’entusiasmo degli straordinari che hanno affrontato un tracciato davvero tecnico, ed anche scivoloso. Da rilevare le due vittorie degli esordienti della Scuola di Ciclismo Tugliese Salentino: Marco Sicuro tra gli esordienti primo anno e Walter Vaglio tra i ragazzi di secondo anno. Lo stesso Vaglio ha conseguito il risultato tecnicamente più importante ovvero la classifica del Grand Prix Centro d’Italia Giovanile che gli consentirà di portarsi ai primi posti nella top class nazionale. I due primati di Sicuro e Vaglio nella gara di Bucine costituiscono un’ulteriore conferma della bontà del vivaio della Tugliese e premia i dirigenti e i tecnici dell’omonimo sodalizio salentino sempre presente nelle gare che contano del fuoristrada a livello nazionale.

 

RESCETO CUP - ALLIEVI

Fari puntati domenica 21 maggio in provincia di Massa Carrara, dove gli allievi si sfideranno nella quinta edizione della “Resceto Cup” una gara giovane ma di indubbio fascino e prestigio. La presidentessa del Cycling Club Resceto Romina Baldini con la vice presidentessa Daria Baldini, la dottoressa Francesca Benedetti, Valentina Tesconi (un consiglio tutto al femminile) oltre al socio Roberto Fruzzetti, noto ed apprezzato fotografo del ciclismo, sono al lavoro da tempo per il pieno successo della gara che si svolgerà al mattino con partenza da Massa e conclusione in salita ai 433 metri di Resceto con un paio di chilometri finali veramente impegnativi. Sono iscritti 85 atleti con un campo di partenti di assoluta qualità. Il percorso presenta un circuito iniziale di km 4,400 da ripetere per 10 volte, al quale si aggiungeranno 13 chilometri in linea dopo aver toccato anche il centro della città di Massa, transitando da via Bassa Tambura, S.Lucia, Canevara, Gronda e l’arrivo a Resceto dopo 56 km e 700 metri. Il ritrovo della Resceto Cup presso la Pasticceria Tonlorenzi lungo la via Aurelia (verifica licenze da Antompaoli Motocicli) con la partenza ufficiale da via Catagnina alle 9,30. In palio anche il Memorial Bruno Calevro che andrà al vincitore, lo speciale riconoscimento offerto da Bernardini Scavi per il direttore sportivo del primo classificato, il Memorial Antonio Tonarelli “Tanin” per il vincitore del traguardo volante in località Forno. Tra gli sponsor principali Fonteviva, Eli Gioielli, Sogniflex, Decorazione CicliApuana, mentre un prezioso apporto alla gara anche da parte dell’Associazione “Resceto Vive!”. I primi quattro vincitori della Resceto Cup sono stati Gianmarco Garofoli (2018), Ludovico Crescioli (2019), Renato Favero (2021),Mark Lorenzo Finn (2022).

 

 

GOTTARDO GIOCHI CANEVA - CAMPIONATI PANAMERICANI SU PISTA

Ben due sono gli ori conquistati da Mateo Duque ai Campionati Panamericani su pista che si sono disputati nel nuovo velodromo di Asuncion. L’italo-argentino in forza al Gottardo Giochi Caneva sabato ha vinto l’Omnium mentre domenica è riuscito a conquistare anche la Madison in coppia col compagno Agustin Ferrari.

«“Vai e portala a casa” mi aveva detto un amico e adesso posso dire: missione compiuta! Sono molto felice di questi risultati – commenta Duque – l’omnium è una specialità che mi piace e per la quale mi sono preparato con scrupolo (al velodromo O. Bottecchia di Pordenone, ndr) il titolo mi ripaga dei sacrifici fatti ed è la dimostrazione che abbiamo intrapreso la strada giusta per i prossimi obiettivi».

Guidato nella trasferta uruguagia dal tecnico della nazionale biancoceleste Sebastiano Donadio, Mateo ha affrontato con autorità le quattro prove dell’omnium, dimostrando soprattutto nella corsa a punti di saper far fronte agli attacchi degli avversari.

Inaspettata ed entusiasmante la vittoria nella Madison. Una grandissima soddisfazione per il ragazzo che arriva da Buenos Aires, che dichiara: «Da molti mesi non mi allenavo con Agustin, ma in due giorni siamo riusciti a ritrovare quell’affiatamento che nel passato ci aveva permesso di raggiungere importanti traguardi nelle categorie giovanili. Condividere con lui l’emozione dell’oro è stato bellissimo».

Nella prima giornata della rassegna uruguaiana Duque aveva brillato anche nel quartetto dell’inseguimento a squadre riuscendo a conquistare l’argento alle spalle della Colombia.Nel segno della tradizione, la pista arricchisce  la bacheca giallonera di due titoli continentali che ancoramancavano.Adesso è tempo di guardare avanti, trasformare i piazzamenti su strada in successi e puntare ai prossimi obiettivi.

 

FCI Marche: esordienti- allievi al top al Trofeo Cingolani Bikeshop.com e successo per l’ultima tappa del Bicimparo Joy of Moving

Anche se è stata bagnato a lungo dalla pioggia, il Trofeo Cingolani Bikeshop.com ha avuto un successo che è andato oltre le più rosee previsioni ed ha fatto centro in tutti i sensi per capacità organizzativa del Gruppo Sportivo Pianello e per il ragguardevole numero di partecipanti convenuti a Pianello d’Ostra tra esordienti e allievi. Sono stati 190 gli atleti provenienti da Marche, Emilia Romagna, Umbria, Lazio, Abruzzo, Puglia e Campania che hanno onorato nel migliore dei modi questa manifestazione patrocinata dal comune di Ostra (Città dalla Bandiera Arancione) a sottolineare la dimensione solidale del rilancio dei territori colpiti dall’alluvione dello scorso settembre. Quattro giri di un anello di 6,7 chilometri attorno Pianello per gli esordienti primo anno con volata a ranghi compatti a decretare il vincitore Mathias Silva Lima Rosetti (Forti e Liberi – Zanetti) che è riuscito ad avere la meglio su Davide Sdruccioli (Team Cingolani) e Leonardo Grimaldi (Potentia – Rinascita). Compiendo cinque giri del medesimo circuito tra i ragazzi di secondo anno è salito in cattedra Filippo Cingolani (Team Cingolani) sulle strade amiche anticipando di 16 secondi il resto del gruppo con il fratello gemello Tommaso in seconda posizione e in terza Leandro Musta (Velo Club Racing Assisi – Bastia). Gli allievi si sono confrontati sui sette giri di questo anello dove Pietro Pietro Battistelli (Velo Club Racing Assisi – Bastia) ha risolto a proprio favore la contesa per la vittoria dove nulla hanno potuto Alessandro Pellegrini (Team Go Fast) ed Edoardo Tesei (Alma Juventus Fano). In questa categoria, cogliendo il sesto posto nella volata, Teo Lancioni del Pedale Chiaravallese si è aggiudicato il titolo provinciale FCI Ancona. Menzione speciale anche per il comparto femminile ben rappresentato nelle categorie esordienti e allieve con i rispettivi successi di fascia a firma di Julia Giacobbi (Costruzioni e Ambiente Mg K.Vis) e Chiara Caporaso (Amici Superski).

ESORDIENTI PRIMO ANNO

1. Mathias Silva Lima Rosetti (Forti e Liberi – Zanetti) 26,5 km in 46’00” media 34,565 km/h

2. Davide Sdruccioli (Team Cingolani)

3. Leonardo Grimaldi (Potentia – Rinascita)

4. Matteo Casadio (Pedale Azzurro – Rinascita)

5. Giuseppe Gallo (UC Foligno)

6. Giulio Vitali (Team Cingolani)

7. Matteo Girardi (GC Fausto Coppi)

8. Edoardo Costantini (Pedale Chiaravallese)

9. Alessandro Senesi (Pedale Chiaravallese)

10. Raffaele Carrara Tarara (Velo Club Racing Assisi Bastia)

 

ESORDIENTI SECONDO ANNO

1. Filippo Cingolani (Team Cingolani) 33,2 km in 54’00” media 36,889 km/h

2. Tommaso Cingolani (Team Cingolani) a 16”

3. Leandro Musta (Velo Club Racing Assisi – Bastia)

4. Michele Berardi (GC Fausto Coppi)

5. Flavio Camilletti (UC Foligno)

6. Enrico Iacobellis (GC Fausto Coppi)

7. Mattia Romanelli (Potentia – Rinascita)

8. Nicolò Biancucci (Potentia – Rinascita)

9. Samuele Rosetti (Forti e Liberi – Zanetti Cicli)

10. Filippo Bandini (SC Cotignolese)

 

ALLIEVI

1. Pietro Battistelli (Velo Club Racing Assisi – Bastia) Km 53,600 in 1h25’52”, media 37,453 km/h

2. Alessandro Pellegrini (Team Go Fast)

3. Edoardo Tesei (Alma Juventus Fano)

4. Lorenzo Marcozzi (Gulp Pool Val Vibrata)

5. Matteo Ghirelli (Fiumicinese FAIT Adriatica)

6. Teo Lancioni (Pedale Chiaravallese)

7. Giulio Biancalana (Velo Club Racing Assisi – Bastia)

8. Thomas Bondi (Fiumicinese FAIT Adriatica)

9. Mario Grifone (Team Go Fast)

10. Francesco Bucci (Gulp Pool Val Vibrata)

 

DONNE ESORDIENTI

1. Julia Giacobbi (Costruzioni e Ambiente Mg K.Vis) 26,5 in 46’00” media 34,565 km/h

2. Maria Roberta Bertesteanu (MB Lazio Euronics)

3. Lucia Tini (S. Cotignolese)

4. Ginevra Provenza (AmiciSuperski)

 

DONNE ALLIEVE

1. Chiara Caporaso (Amici Superski) 33,2 km in 54’00” media 36,889 km/h

2. Martina Conti (Pedale Azzurro – Rinascita)

3. Rebecca Rossi (Pedale Azzurro Rinascita)

4. Giorgia Desauvage (Associazione Ciclistica Recanati)

5. Giulia Cerquetella (Associazione Ciclistica Recanati)

6. Chiara Cicognani (SC Cotignolese)

 

BICIMPARO JOY OF MOVING – Il cerchio sull’edizione 2023 di BicImparo-Kinder-Joy of Moving si è chiuso felicemente a Potenza Picena con il recupero della tappa marchigiana non disputata inizialmente il 13 aprile a causa del maltempo. Location di svolgimento migliore non poteva che essere il ciclodromo Marzio Rinaldoni, gestito dalla SC Potentia Rinascita capitanata da Alessandro Biagioli con il supporto del vice presidente Antimo Verde e di tutti i componenti dello staff dirigenziale della società coordinato da Luca Stefanelli. Alla presenza del vice sindaco di Potenza Picena Giulio Casciotti e per la Federciclismo Marche del vice presidente Massimo Romanelli, del responsabile della commissione giovanile regionale Daniele Paolini e del coordinatore tecnico regionale giovanile Massimo Valle, la manifestazione ha avuto l’apice del successo con la partecipazione di oltre 100 tesserati delle quindici società del territorio marchigiano (Club Corridonia, Gruppo Ciclistico Matelica, Abitacolo Sport Club, Pedale Aguglianese, Cycling Project MGN, GC Michele Scarponi, OP Bike, Polisportiva Morrovallese, Progetto Ciclismo Piceno, Quintabikers, Recanati Bike Team, Pedale Chiaravellese, Superbike Bravi e Team Studio Moda) che hanno trascorso una giornata di sport mescolato al divertimento e non di agonismo, ma con la “gioia del movimento”.

 

Credit fotografico Michele Telari (Trofeo Cingolani Bikeshop.com)