Mar04232024

Aggiornamento:10:22:25

Back Archivio Pista A Vincenzo Iacovino la Benemerenza d’Oro della Federazione Ciclistica Italiana al merito del ciclismo

A Vincenzo Iacovino la Benemerenza d’Oro della Federazione Ciclistica Italiana al merito del ciclismo

 

 

Un pilastro, un pezzo di storia del ciclismo lucano e del Sud Italia: è Vincenzo Iacovino, atleta, dirigente provinciale e regionale ma anima della sua Polisportiva che portava ancora il suo nome.

Su proposta della delegazione regionale FCI Basilicata, Vincenzo Iacovino ha ricevuto la benemerenza d’oro al merito del ciclismo. Per i suoi tanti anni di attività alle spalle, Iacovino ha dato un contributo significativo alla crescita e alla valorizzazione del ciclismo lucano a livello nazionale ed internazionale non solo con la sua Polisportiva ma anche al timone del Giro della Basilicata organizzando le prime 15 edizioni, oltre a svolgere un mandato da presidente del comitato provinciale FCI Potenza.

Ragioni di salute, al momento, lo hanno allontanato dal mondo delle gare a livello regionale. Con il conferimento della benemerenza d’oro, la Federazione Ciclistica Italiana ha voluto esprimere profonda riconoscenza e gratitudine “per le capacità dimostrate nel portare avanti gli ideali di questo splendido sport”.

 

 

La consegna della benemerenza è avvenuta a Potenza presso il domicilio di Vincenzo Iacovino che ha ricevuto la visita di Carmine Acquasanta (vice presidente vicario della Federazione Ciclistica Italiana), Vincenzo Sileo (delegato regionale FCI Basilicata), Prospero Di Dio responsabile della struttura tecnica regionale FCI Basilicata Prospero Di Dio, Maurizio Russo (responsabile settore amatoriale e cicloturistico FCI Basilicata) e anche di alcuni ex atleti della sua mitica Polisportiva.

Carmine Acquasanta: “Vincenzo Iacovino ha dato tanto al ciclismo della Basilicata e a livello nazionale. È stato il primo ideatore del Giro Internazionale della Basilicata, ha cresciuto e lanciato tanti ragazzi, è stato un perno insostituibile di tutto il movimento. Per quello che ha fatto in tutti questi anni, Vincenzo Iacovino non ha eguali. Dobbiamo riconoscergli passione, serietà e capacità organizzativa ed è l’orgoglio di tutta la Federazione Ciclistica Italiana”.

Vincenzo Sileo: “Noi l’abbiamo omaggiato per quanto ha dato al ciclismo nella nostra regione. La benemerenza è un segno profondo di gratitudine per le capacità dimostrate a livello dirigenziale. Vincenzo Iacovino è l’anima del ciclismo lucano ed è stato maggiormente protagonista con la sua Polisportiva Iacovino dove ha lanciato talentuosi atleti, senza dimenticare le prime edizioni in cui ha guidato il Giro Internazionale della Basilicata”.