Mer08122020

Aggiornamento:12:04:51

Back Archivio Vetrina - Eventi Visita del presidente federale Renato Di Rocco in Puglia all’Autodromo del Levante

Visita del presidente federale Renato Di Rocco in Puglia all’Autodromo del Levante

 

 

È stata una visita particolarmente gradita per il comitato regionale FCI Puglia che ha accolto il presidente della Federazione Ciclistica Italiana Renato Di Rocco in questo fine settimana in Puglia, in concomitanza con l’epilogo a Santa Maria di Leuca della staffetta paralimpica Obiettivo Tricolore.

Affiancato dal presidente regionale FCI Puglia Giuseppe Calabrese e dopo il saluto allo staff della Magaletti Racing Bike a Modugno, il presidente federale ha visitato l’Autodromo del Levante a Binetto che ha spalancato le porte agli allenamenti delle squadre giovanili pugliesi nella più totale sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti anti-Covid 19.

Di Rocco si è complimentato per l’efficacia del progetto “Camìn Salut e Pedala”, volto al rilancio del ciclismo regionale con una serie di iniziative che vedono protagonista la Puglia.

Il presidente federale ha evidenziato come sia importante, in questa inaspettata situazione di grande criticità in tutti i settori, che le società siano riuscite a trovare l’appoggio da parte di alcune entità come l’Autodromo del Levante e l’Unpli Puglia (unione delle Pro Loco regionali) per dare impulso al territorio e al movimento ciclistico con il coordinamento della Federciclismo regionale pugliese e grazie alla disponibilità dell’autodromo con in testa il direttore Ivan Pezzolla.

Ringrazio il presidente federale Renato Di Rocco per la sua presenza nella nostra regione – spiega il presidente regionale FCI Puglia Giuseppe Calabrese – e che ha potuto constatare di persona gli sforzi che stiamo facendo per rilanciare il ciclismo giovanile, insieme all’Autodromo del Levante e all’Unpli Puglia, allo scopo di dare continuità al nostro lavoro di sostegno alle società pugliesi, duramente colpite dall’emergenza Coronavirus dopo l’improvviso blocco dell’attività tra marzo e maggio”.