Mer10202021

Aggiornamento:08:46:09

Back Cicloturismo Manifestazioni L'Eroica 2021: gli eroi a pedali sulle strade bianche della provincia di Siena

L'Eroica 2021: gli eroi a pedali sulle strade bianche della provincia di Siena

 

 

E’ un mondo che viaggia a pedali quello che domani, sabato 2 ottobre e domenica 3 ottobre si metterà in viaggio di notte sulle strade bianche della provincia di Siena. A migliaia, divisi in due giorni per evitare più possibile gli assembramenti affronteranno i percorsi che l’organizzazione de L’Eroica ha preparato per la XXIV edizione della cicloturistica più amata sempre più in Italia e nel resto del mondo.
A Gaiole in Chianti sono arrivati da: Germania (oltre mille), Svizzera, Gran Bretagna, Francia, Austria, Belgio, Olanda ma anche Irlanda, Lussemburgo, Polonia, Spagna, Danimarca e Ungheria. Da oltre oceano si segnalano ciclisti dagli Stati Uniti, Argentina, Canada, Australia e Bahamas. Una grande festa popolare che riprende l’appuntamento mancato lo scorso anno. Non mancano le difficoltà di vario tipo anche se la festa nel Chianti dura già da giorni: “Due comunicazioni vi dobbiamo, molto sintetiche – dichiara Giancarlo Brocci alla vigilia - .Le strade bianche hanno sofferto della loro accresciuta popolarità e di una stagione troppo secca, che non ha permesso efficace manutenzione. Obbligatorio tenerne conto usando la necessaria prudenza dove occorrerà. La seconda considerazione riguarda i punti di ristorazione. Le norme particolari di questo momento hanno limitato la possibilità di erogazione; siamo ad invitare tutti gli eroici a tenerne conto ed a portarsi dietro l'eventuale riserva di cibo”.
Per la prima volta i ciclisti de L’Eroica pedaleranno per le strade del centro storico di Siena: “Per noi di Eroica – dichiara Franco Rossi, presidente di Eroica Italia – si tratta di una svolta emozionante. Pedalare per le strade di una delle città più belle al mondo sarà bellissimo”.
Obiettivo dichiarato da tutti; vivere insieme la "bellezza della fatica ed il gusto dell'impresa", valori che ispirarono Giancarlo Brocci nell'ormai lontano 1997.

I PERCORSI
Sabato 2 ottobre
PERCORSO MEDIO – CRETE SENESI: km 135
La partenza è mattiniera, il passaggio da Brolio in chiaroscuro, illuminato dalle fiaccole a olio, introduce alle prime luci che consentono di intravedere le torri di Siena all’orizzonte.
Il percorso ha 8 tratti sterrati per complessivi 58 km ed oltre 2.000 mt di dislivello. I ristori saranno 4 partendo da quello di Radi, per arrivare a quello di Buonconvento, seguito dal ristoro di Asciano e quindi quello di Castelnuovo Berardenga. La Val d’Arbia e le Crete di Asciano, lo spauracchio del Monte Sante Marie, il rientro in Chianti i punti salienti. I ciclisti avranno a disposizione un’intera giornata per guardarsi intorno ed accumulare emozioni che resteranno indelebili nella mente e nel cuore.

PERCORSO LUNGO – km 209
Si tratta del mitico, vero percorso eroico che emoziona tutto il nostro mondo; quello che arriva fino alla Val d’Arbia, ricalcando le strade del 135, per poi salire verso Montalcino passando per Castiglion del Bosco attraverso la salita santificata dall’arrivo del Giro d’Italia del 2010. Si riprende fiato grazie al ristoro di Montalcino, fino a ritornare a Buonconvento attraverso Pieve a Salti. Luoghi questi che molti conoscono grazie a Nova Eroica ed Eroica Montalcino.
Nella seconda parte il percorso punta verso Asciano, Monte Sante Marie, Castelnuovo Berardenga, Radda. Con 3.768 mt di dislivello, 15 tratti di strade bianche per un totale di 100 km e 5 fantastici ristori, L’Eroica è un’esperienza di ciclismo mistico. I ristori si trovano a Monteroni d’Arbia, Montalcino, Buonconvento, Asciano e Castelnuovo Berardenga. Quando un partecipante a L’Eroica riesce a vedere illuminate nella notte le prime case di Gaiole in Chianti, scendendo da San Donato e Vertine, può incominciare ad assaporare l’emozione di potersi definire “vero eroico”!

Domenica 3 ottobre
PASSEGGIATA – VALLE DEL CHIANTI: km 46
È il percorso che ha una lunghezza abbordabile anche se comunque necessita di un certo impegno, sia per la distanza che per il dislivello complessivo (709 mt). Lungo il percorso si attraversano 2 tratti di strada bianca per complessivi 22 km e si possono gustare prodotti toscani nel ristoro; un super classico di grande bellezza, il ristoro di Dievole al 31° km.
Il percorso passa per il “Leccione”, dove non può mancare una foto memorabile, poi si dirige verso Pianella, Vagliagli, Due Arbie e quindi Molin Lungo.

PERCORSO CORTO – GALLO NERO: km 81
È un percorso affascinante, che si sviluppa interamente all’interno delle zone di produzione del Chianti Classico, caratterizzato da 5 tratti di strada bianca per complessivi 33 km, ha oltre 1.500 mt di dislivello e 2 ristori; quello sempre più bello, ricco e gustoso di Radda in Chianti e quello ormai mitico di Lamole-Volpaia.
Non mancheranno momenti di vero folclore toscano come quello di Cecchini (re della “ciccia”) a Panzano, al fascino dei paesi vestiti a festa partendo dal Castello di Brolio, Vagliagli, Radda in Chianti e Vertine. Sfidiamo chiunque a restare insensibile a tanta bellezza paesaggistica, alle strade bianche dure ed emozionanti, alla contemporanea gioia di migliaia di eroici che le percorrono.

PERCORSO CENTO VAL D’ARBIA – km 106
Il percorso CENTO misura, in realtà, 106 chilometri ed ha il pregio di unire il Chianti, le Crete Senesi e la Val d’Arbia. Si percorre lo stesso percorso Lungo fino a Radi poi si raggiungono Monteroni, San Martino in Grania sullo stesso percorso dei professionisti, Presciano Arbia. Si torna poi sul percorso Corto per la strada bianca utilizzata dai professionisti alla prima edizione dell’Eroica Pro. Si rientra a Gaiole da Pianella e Dievole.

IL PRIVILEGIO DI PEDALARE IN PROVINCIA DI SIENA
Ecco le meraviglie che si incontrano, chilometro dopo chilometro partendo da Gaiole in Chianti

Km 3 Sulla vostra sinistra, in alto, Castello di Meleto
Km 10 Si arriva, da un viale di cipressi, al Castello di Brolio
Km 12-18 Dai vigneti di Brolio, viste su Siena e il Chianti
Km 17 Sulla vostra destra, leccio maestoso
Km 25 Siena s’incomincia a mostrare più da vicino
Km 31 Certosa di Maggiano
Km 34 Giratevi! State lasciando Siena alle vostre spalle
Km 42-47 Lungo la strada per Radi, giratevi indietro per guardare Siena, tra i poggi
Km 54 Vescovado di Murlo - parrocchiale di San Fortunato
Km 56 Castello di Murlo, dove è il vero DNA etrusco
Km 57-61 Viste sulla Valdarbia
Km 66 Bibbiano cappella S. Antonio a Segolari Corticella
Km 72 Castiglion del Bosco - chiesa di S. Michele
Km 84,5 Montalcino - centro storico e la fortezza
Km 92-98 Viste sulla Valdorcia e su Montalcino
Km 99-101 Sulla destra, viste sui famosi “poggi pelati” della Valdorcia
Km 109 Lucignano d’Asso - borgo caratteristico e tipica bottega di alimentari
Km 121 Chiesa di S. Lorenzo a Percenna (vicino a Buonconvento)
Km 148-159 Gli appassionati di fotografia percorreranno questo tratto molto lentamente...
Km 162,5 Castelnuovo Berardenga, in centro vedere i Murales, anche ciclistici
Km 177-180 Viste sul Chianti e su Siena, attraverso oliveti e vigneti
Km 182 Parco sculture del Chianti (all’aperto)
Km 190-196 Percorso di fondovalle lungo l’Arbia con viste sui vigneti del Chianti
Km 195,1 Radda in Chianti, forse il più bel paese del Chianti, antica capitale della “Lega del Chianti” - chiesa di S.M. Novella (dipinti rinascimentali)
Km 204-207 Da S. Donato in Perano si plana su Gaiole in Chianti
Km 207 Vertine - borgo caratteristico
Km 208 Prima di arrivare a Gaiole in Chianti a dx chiesa Pieve di Spaltenna



Il programma di sabato 2 ottobre e domenica 3 ottobre 2021
Sabato 2 ottobre

Partenze de L’Eroica:
04,30/05,00
lungo L’Eroica 209 km riservato biciclette antecedenti anni 1930

05,00/06,00
Lungo L’Eroico percorso lungo 209 km

06,00/07,00
Medio crete senesi 135 km

Arrivi previsti dalle ore 11.30 alle ore 20.00

Domenica 03 ottobre
Partenze de L’Eroica: 07,00/07,30
Cento Val d’Arbia 106 km

08,00/09,30
Medio Gallo Nero 81km
Corto Valle del Chianti Eroica 46 km

Arrivi previsti dalle ore 10,00 alle ore 18,00

Foto Paolo Penni Martelli