Gio02292024

Aggiornamento:12:16:12

Back Cicloturismo Manifestazioni Inaugurato il weekend della nona edizione de La SpoletoNorcia in MTB

Inaugurato il weekend della nona edizione de La SpoletoNorcia in MTB

 

 

Uno splendido sole ha illuminato la piazza Garibaldi di Spoleto per l'inaugurazione della nona edizione de La SpoletoNorcia in MTB; anche la natura ha dato una mano a spazzare via le paure dei forti temporali di ieri.

Dopo la magistrale esecuzione dell'Inno di Mameli da parte della banda musicale della città di Spoleto, il taglio ufficiale del nastro è stato diretto dal sindaco di Spoleto, Andrea Sisti insieme agli altri suoi colleghi della Valnerina, Benedetti, Dottori e Fibraroli, che Luca Ministrini, presidente del Comitato Organizzatore, ha voluto definire non più autorità, ma “amici di questa manifestazione”. Graditissima anche la presenza del colonnello Pier Giorgio Giordano, comandante  del 2° reggimento Granatieri di Sardegna, appena ricostituito a Spoleto dopo 20 anni.

Il talk presentato da Ludovica Casellati ed intitolato “La Natura fa bene all'anima” è partito dall'esperienza di Andrea Lo Cicero, ex pilone della Nazionale di Rugby, che si è riscoperto appassionato di giardinaggio e di cucina.

La vice direttrice del Tg2, Mariarita Grieco, ha intervistato il vicepresidente di LegAmbiente, Sebastiano Venneri che ha appena dato alle stampe il suo libro sui 3100 chilometri dell'Appennino BikeTour, di cui fa parte anche il tracciato della Vecchia Ferrovia SpoletoNorcia. Il discorso sulla e-bike, ritenuta fondamentale per affrontare le asperità appenniniche, ha coinvolto Maurizio Leonardi, di Italmatch Spoleto, che ha rivendicato la preparazione della sua azienda per un'economia di sostenibilità e ricircolo e, quindi, anche per un riutilizzo proprio delle batterie delle e-bike. Ha preso la parola anche Francesco Longhi, di Arpa Umbria, che ha sottolineato la necessità di uscire dal “regime dei rifiuti”.

Mentre il giovane Chef Jacopo Martellini del Silver Spuleti si preparava a cucinare la sua Pinsa, sotto lo sguardo attento di Chiara Coricelli e Andrea Lo Cicero, è stato anche il momento del giovane attore Carlo Dalla Costa, protagonista, durante i periodi del Covid, del teatro a domicilio: quartieri di varie città dell'Umbria raggiunti in bici, prima di recitare sotto le finestre.

Degna conclusione: per tutti l'abbinamento della Pinsa con una ottima bionda di Mastri Birrai.

Domani sarà un sabato speciale per la manifestazione: alle 17 il talk La SpoletoNorcia Inclusiva con protagonisti Remoove ed Il Sorriso di Teo; alle 18.30 il clou con “Una storia di sport e vita” in cui saranno presenti, tra gli altri, l'ex ciclista Filippo Pozzato e, soprattutto, il popolare giornalista Marino Bartoletti.