Sab06242017

Aggiornamento:02:43:28

Back Scambio La Procura Antidoping del CONI deferisce l'ex campione del mondo Alessandro Ballan

La Procura Antidoping del CONI deferisce l'ex campione del mondo Alessandro Ballan

La Procura del CONI ha deferito al tribunale nazionale antidoping il campione del mondo di Varese 2008 Alessandro Ballan tutt'ora in forza alla formazione americana della Bmc Racing Team. La richiesta è di due anni di squalifica nell'ambito di un presunto giro di sostanze che avrebbe coinvolto medici, farmacisti, atleti e dirigenti.

L'accusa si basa su atti trasmessi dalla procura di Mantova in seguito alla violazione dell’articolo 2.2 del Codice Wada che riguarda l’uso o il tentato uso di una sostanza vietata o di un metodo proibito e nello specifico il comma 2.2 recita:

Il successo o il fallimento dell’uso di una sostanza vietata o di un metodo proibito non costituiscono un elemento essenziale. È sufficiente, infatti, che la sostanza vietata o il metodo proibito siano stati usati o si sia tentato di usarli per integrare una violazione delle NSA (Norme Sportive Antidoping, ndr)”.