Ven02232024

Aggiornamento:07:03:35

MTB

Marathon del Lago di Bracciano: raggiunta quota 1000

Si fa ancora più frenetica l’attesa per lo svolgimento della Marathon del Lago di Bracciano sia per i 1000 biker del Centro-Sud Italia pronti a dar prova della loro abilità lungo l’impegnativo tracciato, sia tra gli appassionati al seguito pronti anche loro per assistere allo spettacolo offerto dagli atleti e sia tra gli organizzatori della Cicli Montanini Alice Ceramica Frw decisi nel voler fare sempre più bella figura con una manifestazione dagli alti contenuti tecnici e sportivi data l’appartenenza ai circuiti Prestigio Mtb, Inkospor Mtb Marathon Lazio e Maremma Tosco-Laziale. La data è quella di domenica 21 aprile: a dare ulteriore sostegno alla realizzazione anche il patrocinio del Consorzio di Navigazione del Lago di Bracciano, del Parco Naturale Regionale di Bracciano e Martignano, del comune di Trevignano Romano con la disponibilità e la collaborazione dei comuni di Sutri, Bassano Romano, Oriolo Romano, Bracciano e delle associazioni in loco Tanto Riso Tanto Pianto e Bassano Biker.

I primi leader festeggiano dopo Monticelli

Monticelli Brusati (BS) – Dopo la battaglia sulle strade franciacortine i 14 atleti che capeggiano la classifica generale del circuito venderanno cara la pelle, o la maglia, nella seconda prova. Il primo maggio ci si sposterà dalla parte opposta della nostra provincia, si andrà nell’entroterra gardesano, dove a Tremosine è in programma la seconda edizione dell’XC dei Marock. Ripartono bene alcuni tra gli atleti bresciani come Martina Zafferini, Enzo Gnani, Alessio Bongioni, Manfredi Carlo Zaglio e Leonardo Arici che hanno già conquistato la classifica finale della propria categoria nel 2012 e già si ritrovano ad indossare le nuove maglie confezionate per il 2013 dal Maglificio ROSTI.

La novità di questo 2013 è sicuramente la doppia classifica per le squadre. Il comitato organizzatore ha, infatti deciso di dividere la classifica delle società amatoriali da quella delle società che tesserano atleti del settore giovanile. L’US Sellero Novelle guida la Team Cup davanti al Gruppo Nulli Iseo e alla MTB Agnosine, mentre la Team Cup Junior è nettamente dominata dopo la prima prova dalla Bramati Race davanti a Sorisolese e Orobie Cup.

Appuntamento a Tremosine il primo maggio per la 2^ XC DEI MAROCK.

Leaders del Circuito Bresciacup

ESORDIENTI MASCHI: Stefano Algeri (Orobie cup)

ESORDIENTI FEMMINE: Laura Sonzogni (Bramati Race)

ALLIEVI MASCHI: Andrea Marchetti (Bramati Race)

ALLIEVI FEMMINE: Silvia Ferazzini (Bramati Race)

JUNIOR MASCHI: Davide Sonzogni (Sorisolese)

JUNIOR FEMMINE: Martina Zafferini (Bi Esse Infotre)

ELITE SPORT 1: Michael Bertasi (G.S. Bertasi)

ELITE SPORT 2: Luca Signori (Orobie Cup)

MASTER 1: Enzo Gnani (Gnani Bike Team)

MASTER 2: Alessio Bongioni (Giangi’s Free Bike Erbusco)

MASTER 3: Oscar Lazzaroni (WR Compositi Racing)

MASTER 4: Manfredi Carlo Zaglio (Team Bike Gussago)

MASTER 5: Leonardo Arici (Racing Rosola Bike)

MASTER 6: Roberto Viviani (Racing Rosola Bike)

Official Web Site: www.bresciacup.it

Info Line: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Facebook: Circuito Bresciacup Duemilatredici

Trofeo Delcar per tutta la famiglia con Seridò

Montichiari (BS) – Non ci sarà una baby bike il sabato, non ci sarà una pedalata in compagnia delle famiglie la domenica mattina, ma la città di Montichiari (BS) offrirà ai biker nel lungo weekend tra il 25 e il 28 aprile un buon motivo per portare con se’ tutta la famiglia e scendere in pista per il Trofeo Delcar, seconda tappa degli Internazionali d’Italia Series e gara di apertura del Master MTBIl Centro Fiera del Garda dal 25 al 28 aprile (e nei giorni 30 aprile, 1,4,5 maggio) apre le porte del “Paese di Serido’”, l’evento dedicato ai bambini fino ai 12 anni ed alle loro famiglie che ormai da una quindicina di anni fa giocare mezza Italia (e non è un eufemismo), 51000 metri quadri coperti calcati ogni giorno, solo nel 2012, da quasi 10000 bimbi. All’interno delle strutture i più piccoli troveranno gonfiabili, giochi da tavolo, costruzioni, ma anche spazi dedicati a chi vuol provare a salire in sella alle biciclette o tirare due calci al pallone, senza dimenticare il treno di Seridò che si viaggia all’esterno degli edifici.

Alcuni bikers hanno già confermato che approfitteranno di questa concomitanza sia per testare il tracciato giovedì 25, che per correre sabato o guardare i “main events” degli Internazionali d’Italia Series della domenica pomeriggio in compagnia della famiglia, dopo aver fatto per bene il “lavoro” di papà a Serido’ la mattina.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.serido.it

Sul sito del Trofeo Delcar, www.novagliteambike.it/trofeodelcar/td_index.html potete trovare tutte le altre info sulla gara, ricordando che l’ID da digitare su Fattore K per registrarsi alla gara nazionale (master uomini e donne, allievi ed esordienti) è 47373, mentre quello corretto per la gara Internazionale Classe 1 XCO (Junior e Open) è 46589.

 

Facebook: Novagli TeamBike

La nazionale XCM ha provato il percorso della Valcavallina Superbike

Grumello del Monte (BG) – I 14 azzurri convocati dal CT Huber Pallhuber hanno testato ieri mattina, in anteprima esclusiva, quello che il prossimo 26 maggio sarà il palcoscenico di gara in occasione della 9ª edizione della Valvavallina Superbike Marathon. 66 i km e 2600 i mt di dislivello complessivi per una preannunciata sfida sulla distanza che rilancia la manifestazione bergamasca tra le più importanti a livello nazionale. “Avere ospite la nazionale è già motivo d’orgoglio – ha commentato il Dott.Andrea d’Alessio, presidente del gruppo Valcavallina Superbike – grazie al loro sopralluogo ed ai consigli del commissario tecnico Pallhuber saremo in grado di proporre una manifestazione all’altezza delle aspettative.” I nazionali hanno provato ogni metro del tracciato e ne hanno subito sottolineato le difficoltà mettendo in evidenza i punti chiave di una gara che entra prepotentemente tra le “best races” nazionali.

Altipiani trentini, il challenge è servito

Tre giorni di puro e intenso off-road. Sugli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna non si scherza e anche quest’anno, per chiudere in bellezza la primavera, si pedalerà alla grande. Si chiama 1000Grobbe Bike Challenge e il programma legge tre gare nei giorni 14, 15 e 16 giugno. La Lavarone Bike del primo giorno è una sorta di “rodaggio” di quasi 30 km e un dislivello vicino ai 500 metri, partenza e arrivo a Gionghi con attraversamento degli scenari del Monte Cimone e della Tana Incantata (1.376 metri). Nella seconda giornata il tasso di divertimento e difficoltà cresceranno con la Nosellari Bike di 41,5 km e 1003 metri dsl. Lo start è fissato alla frazione di Nosellari e subito c’è la salita fino al Lago di Lavarone, da dove in leggero saliscendi si affrontano quasi 300 metri di dislivello e si raggiungono prima la frazione di Oseli e poi il Passo Cost. Da questo punto in avanti la gara inizia a farsi più intrigante con il primo tratto fino al bivio per il Monte Tablat, una bella discesa in direzione Malga Laghetto e la salita seguente che arriva fino al bivio per il Monte Cucco, il punto più alto del percorso a 1.456 metri. I successivi 6 km fanno la felicità di chi ama lanciarsi in discesa, verso Passo Vezzena e la località Seghetta, da dove si risale e si punta al Monte Belem e al bivio della Tana Incantata. Bosco prima e strada forestale poi, conducono in discesa all’ex comando austriaco, pezzo di memoria storica di cui gli Altipiani sono assai ricchi. Da qui, in falsopiano si raggiunge Carbonare e quindi il bivio del Monte Rust in salita, per poi ridiscendere ancora a Nosellari. Ma non è finita qui, perché nell’ultimo frammento di salita si può ancora dire la propria, tra il Lago di Lavarone, Malga Pozze e il finish di Gionghi.