Sab07202019

Aggiornamento:08:11:07

Back Strada Presentato il 18° Grand Prix Città Murata

Presentato il 18° Grand Prix Città Murata

 

 

Sabato 11 maggio con la prestigiosa gara dell'Alta Padovana Tour prenderà ufficialmente il via l'attesissimo Trofeo Internazionale Grand Prix Città Murata, il circuito riservato agli Elite e Under 23, che sarà articolato in quattro impegnative prove e si appresta a festeggiare la maggiore età. Il circuito e la gara che lo inaugurerà sono stati presentati venerdì mattina in occasione di una conferenza stampa svoltasi a Cittadella nella sede municipale di Palazzo Mantegna. Alla classicissima che inaugurerà il circuito sabato e che è stata preparata dal Veloce Club Tombolo presieduto da Amedeo Pilotto, sono iscritti 135 corridori in rappresentanza delle maggiori formazioni italiane e straniere.

Alla conferenza stampa sono intervenuti, tra gli altri, il sindaco Luca Pierobon e l'assessore allo sport, Diego Galli che hanno portato il saluto dell'Amministrazione Comunale e hanno evidenziato la grande rilevanza dell'evento preparato dal gruppo guidato dal presidente del Grand Prix, Avv. Enzo Conte e dal vicepresidente del Vc Tombolo Sergio Pivato,

Alla cerimonia hanno partecipato il presidente della Federciclismo di Padova, Giorgio Martin, che ha portato il saluto della Federazione, Pierluigi Basso, direttore di organizzazione ed il direttore sportivo, Flavio Miozzo che, dal canto loro, hanno illustrato le caratteristiche del Circuito e della corsa padovana.

Durante la conferenza stampa sono state evidenziate le sinergie interdisciplinari, tra le quali spiccano quelle esistenti con il Calcio Cittadella, rappresentato per l'occasione dal vicepresidente Giancarlo Pavin. L'Alta Padovana Tour, che avrà come raduno, partenza e arrivo lo Stadio Pier Cesare Tombolato i cittadella, si svolgerà nello spettacolare circuito di 7 km da ripetere 20 volte per complessivi 140 km.

 

 

L'importanza dell'evento, che non è solo a carattere sportivo, è stata confermata anche dalla presenza dei Comandanti della Polstrada di Padova, Gianfranco Martorano, della Compagnia Carabinieri, Giuseppe Saccomanno, del Distretto Polizia Locale, Samuele Grandin e dal fiduciario del Coni, Andrea Pivato. Miozzo, che è stato ex professionista ed è un esperto direttore sportivo, nel suo intervento ha sottolineato come l'Alta Padovana Tour sia tra le corse più veloci esistenti nel calendario ed il nuovo circuito stabilito per l'edizione 2019, presenta rettilinei programmati lungo le strade extraurbane ma anche tratti misti cittadini.

Una gara che si preannuncia avvincente e di grandi ambizioni capace di proseguire la tradizione evidenziata dallo straordinario albo d'oro che comprende il campione olimpico a Rio de Janeiro 2016, Elia Viviani, che si affermò nel 2009. La gara sarà diretta dal direttore di corsa Carlo Endrizzi di Piazzola sul Brenta. Per l'occasione è stato rivolto un sentito ringraziamento per il "prezioso il sostegno organizzativo" al Comune di Cittadella, alle Forze del'Ordine e alle tante associazioni e volontari coordinati dal consigliere comunale Luigi Sabatino e da Ginaldo Quattoni.

Come è noto il 18° Grand Prix Città Murata oltre che della classica Alta Padovana Tour di sabato 11 sarà composto dal 34° Giro del Medio Brenta (il 14 luglio); dal 44° Gran Premio Sportivi di Poggiana di Riese Pio X (11 agosto) e dal Trofeo Gianfranco Bianchin di Paderno di Ponzano Veneto che il 22 settembre festeggerà un traguardo importantissimo quello dei 50 anni di vita. Durante la presentazione è stata consegnata la brochure fotografica che illustra i vari dettagli del Grand Prix. Circuito che si avvale del patrocinio di vari enti istituzionali, sportivi e associativi.

Francesco Coppola - FCI Veneto