Lun04152024

Aggiornamento:06:40:39

Back Strada Gare Tim Merlier cala il poker all’UAE Tour

Tim Merlier cala il poker all’UAE Tour

Tim Merlier cala il poker all’UAE Tour

 

 

Quinto sprint all’UAE Tour e quarto successo per il belga Tim Merlier, che pareggia i conti con l’edizione del 2023 imponendosi nella quarta tappa della corsa emiratina. Così come avvenuto lunedì a Liwa, a contendere il successo al velocista della Soudal – Quick Step è stato Arvid De Kleijn (Tudor Pro Cycling Team), che non ha potuto far altro che accordarsi al rivale cogliendo la piazza d’onore. Terzo posto di giornata per Olav Kooij (Team Visma | Lease a Bike), che ha cercato il colpaccio anticipando tutti gli altri sprinter già a 250 metri dall’arrivo (nella foto di Sprint Cycling Agency, l’arrivo).

Il vento e il nervosismo hanno caratterizzato la volata al Dubai Harbour, con una caduta avvenuta a 2800 metri e che ha coinvolto una decina di corridori; tra questi anche il leader della classifica Jay Vine, che ha messo il piede a terra: l’australiano, comunque, non ha perso terreno nella classifica a tempi, visto che l’incidente è avvenuto negli ultimi 3000 metri.

Tra le ruote veloci capaci di posizionarsi per la volata anche Jakub Mareczko, terzo nella prima frazione, che oggi ha tagliato il traguardo in quinta piazza. Il Team Corratec – Vini Fantini, in compenso, ha vissuto una giornata da protagonista nelle prime fasi di corsa, con l’inesauribile Mark Stewart, promotore della fuga di giornata con Harm Vanhoucke della Lotto Dstny. Il britannico, dopo essersi aggiudicato i punti dei traguardi volanti, si è rialzato a 73 km dal traguardo, preparandosi a salire altre due volte sul podio delle premiazioni: con questa azione, infatti, ha conservato sia la maglia nera di leader della classifica degli sprint intermedi, sia la maglia verde della classifica a punti.

«Oggi come non mai devo ringraziare il mio treno, che nonostante il finale complicato, nervoso e reso ancora più duro dal vento laterale si è dimostrato perfetto, come si ci fossero dei binari», ha detto il vincitore Tim Merlier. «Nonostante avessimo perso Ilan Van Wilder per una caduta, siamo riusciti a presentarci nelle giuste posizioni negli ultimi 500 metri; dato che il vento veniva da sinistra, ho visto Olav Kooij provare ad anticipare partendo lungo le transenne e l’ho inseguito; per fortuna ho trovato il varco giusto e sono riuscito a prendermi questa seconda tappa. Cosa accadrà nei prossimi due giorni? Sarebbe bello vincere anche gli altri due sprint, ma di certo anche le altre squadre sono qui per vincere e faranno di tutto per interrompere il nostro filotto».

Le maglie dell’UAE Tour 2024

  • Red Jersey, leader of the General Classification – Jay Vine (UAE Team Emirates)
  • Green Jersey, leader of the Points ClassificationMark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini)
  • White Jersey, Best Young Rider – Ilan Van Wilder (Soudal – Quick Step)
  • Black Jersey, leader of the Intermediate Sprint Classification – Mark Stewart (Team Corratec – Vini Fantini)

Stage 4 | 22/02/2024 | Dubai Police Officer’s Club – Dubai Harbour (168 km)

1 MERLIER Tim (BEL) Soudal – Quick Step in 4:01:47
2 DE KLEIJN Arvid (NED) Tudor Pro Cycling Team
3 KOOIJ Olav (NED) Team Visma | Lease a Bike
4 ANIOŁKOWSKI Stanisław (POL) Cofidis
5 MARECZKO Jakub (ITA) Team Corratec – Vini Fantini
6 JAKOBSEN Fabio (NED) Team dsm-firmenich PostNL
7 VAN DE PAAR Jarne (BEL) Lotto Dstny
8 BAUHAUS Phil (GER) Bahrain – Victorious
9 GAVIRIA Fernando (COL) Movistar Team
10 KOGUT Oded (ISR) Israel – Premier Tech

CLASSIFICA GENERALE

1 VINE Jay (AUS) UAE Team Emirates 11:41:31
2 O’CONNOR Ben (AUS) Decathlon AG2R La Mondiale Team 0:11
3 MCNULTY Brandon (USA) UAE Team Emirates 0:13
4 VAN WILDER Ilan (BEL) Soudal – Quick Step 0:21
5 BILBAO Pello (SPA) Bahrain – Victorious 0:22
6 POOLE Max (GBR) Team dsm-firmenich PostNL 0:31
7 FOSS Tobias (NOR) INEOS Grenadiers 0:33
8 CARR Simon (GBR) EF Education – EasyPost 0:36
9 BJERG Mikkel (DAN) UAE Team Emirates 0:37
10 VALTER Attila (HUN) Team Visma | Lease a Bike 0:39