Dom07232017

Aggiornamento:01:31:45

Back Strada Team Di Sante-Parrinello: doppia soddisfazione per il GM Europa Ovini al Trofeo Matteotti

Di Sante-Parrinello: doppia soddisfazione per il GM Europa Ovini al Trofeo Matteotti

 

 

Una grande prestazione di squadra per il GM Europa Ovini al “mondiale di casa”, il Trofeo Matteotti, che si è disputato come di consueto sulle strade di Pescara e provincia. La formazione del presidente Gabriele Marchesani ha la propria sede a pochi chilometri di distanza dal circuito del Trofeo Matteotti, così come la sede del main sponsor Europa Ovini. Sono inoltre tanti gli sponsor che hanno sede in Abruzzo, regione alla quale la squadra è sempre stata fortemente legata. Sono tutte motivazioni che rendono il Matteotti una corsa a dir poco unica per la formazione #blackandgreen.

Subito dopo il via ufficiale, Antonio Di Sante è riuscito a portare via una fuga con altri 3 corridori. Per il portacolori abruzzese, residente a Roseto degli Abruzzi, andare in fuga nella gara di casa è stata un’emozione speciale; la sua azione è nata insieme ad Andreas Graf (Hrinkow Advarics Cycleang), Alexey Rybalkin (Gazprom Rusvelo) e Niccolò Pacinotti (Bardiani CSF). Il vantaggio massimo da loro accumulato è stato superiore ai 5 minuti. Durante la fuga, Di Sante è transitato anche in prima posizione sul Gran Premio della Montagna di giornata, portando così a casa un premio messo in palio dal Trofeo Matteotti grazie al supporto dell’azienda Europa Ovini.

Nel finale, Di Sante è rimasto da solo in testa con Rybalkin ed è stato ripreso dopo oltre 150 km di fuga. “E’ stata una bellissima emozione per me andare in fuga nella gara di casa – spiega l’abruzzese Di Sante – è stato bellissimo sentire il tifo delle persone che mi conoscono e di tutto il pubblico presente sulle strade. Il Matteotti è la corsa che ho sognato fin da quando ero bambino e averla onorata in questa maniera mi riempie di orgoglio”.

 

 

Nel finale la squadra ha cercato prima di portare via una fuga con Marco Tizza, molto attivo nelle fasi calde della corsa. Quando si è capito che la gara si sarebbe chiusa con una volata, il GM Europa Ovini ha lavorato per permettere ad Antonino Parrinello di esprimersi al meglio. Il corridore siciliano è rimasto al vento un po’ troppo presto, ma ha chiuso con una bella settima posizione. Nei primi 20 al traguardo, per la squadra #blackandgreen, troviamo anche Adriano Brogi, 12/o, e Marco Tizza, 18/o.

“Ho avuto delle ottime sensazioni in corsa e ho dato il massimo fino alla fine – spiega Parrinello dopo l’arrivo – purtroppo sono rimasto al vento ai 300 metri e ho perso qualcosa nella volata; un peccato, perché sentivo che avrei potuto agguantare un podio con la gamba che avevo. Non sono uno specialista delle volate, ma ho affrontato questo Matteotti con grande motivazione. Era la gara di casa per la mia squadra e ho cercato di onorare la nostra maglia fino alla fine”.

Molto soddisfatto il presidente della squadra, Gabriele Marchesani: “Voglio fare i complimenti a tutti i ragazzi perché ho visto una grande squadra lavorare compatta in tutte le fasi della corsa, prima con la fuga di Di Sante, corridore abruzzese, e poi con Parrinello, che ha fatto valere la propria esperienza. Abbiamo onorato ancora una volta la gara di casa e di questo non possiamo che essere soddisfatti. Ora ci aspetta un lungo finale di stagione, che inizierà con il Giro del Portogallo, che inizierà il 4 agosto”.

 

Ufficio Stampa GM Europa Ovini Carlo Gugliotta