Back Strada Team Gran Premio Città di Empoli: ad Alex Tolio l'ultima classica nazionale under 23

Gran Premio Città di Empoli: ad Alex Tolio l'ultima classica nazionale under 23

 

 

CASILLO PETROLI FIRENZE HOPPLA' - Alex Tolio ha vinto da campione la 42sima edizione del Gran Premio città di Empoli classica nazionale per la categoria under 23.

Il trevigiano della squadra Continental Casillo Petroli Firenze Hopplà ha confermato la sua ottima condizione giungendo a Empoli con un vantaggio di 10" sul gruppo allo sprint regolato da Gazzoli. Tolio ha fatto davvero un grande numero nella parte conclusiva del tracciato. Ha fatto la differenza scattando con decisione al momento giusto completando il suo capolavoro nei chilometri finali, guadagnando ulteriormente sugli inseguitori.

La supremazia del corridore diretto da Provini e Faresin non è mai stata in discussione. Tolio si è così tolto la soddisfazione di chiudere la stagione con un grande e meritatissimo risultato per sè stesso e per la Casillo Petroli Firenze Hopplà.

 

 

TEAM BELTRAMI TSA MARCHIOL - Si chiude con un buon quarto posto di Thomas Pesenti nel Trofeo Città di Empoli la stagione 2020 del Team Beltrami TSA – Marchiol per ciò che riguarda le gare in linea (il primo novembre è in programma a Treviglio il campionato italiano della cronosquadre). Un piazzamento che va a chiudere un ultimo mese di gare davvero speciale per la formazione del team manager Stefano Chiari, con due vittorie e tre podi. Pesenti ha sfiorato il bronzo al termine di 132 chilometri quasi interamente sotto la pioggia, con vittoria di Alex Tolio del Team Casillo, solitario al traguardo dopo una gara tutta in fuga (prima con altri due atleti, poi da solo). Alle sue spalle, a pochi metri, un gruppetto di undici unità del quale faceva parte anche Pesenti, terzo nella volata del plotoncino. Il corridore parmense classe ‘99 era pure rimasto vittima di una caduta a metà gara, ma è risalito in sella e, dopo essere rientrato in gruppo, è stato protagonista delle fasi finali. “Sono soddisfatto della mia prestazione – commenta Pesenti -, anche se un po’ di rammarico è normale che ci sia, avendo solo sfiorato il podio. Peccato perché ho impostato male la volata, altrimenti penso proprio che il terzo posto sarebbe stato alla portata. Ma va bene così, dopo una gara resa dura dalla pioggia e in una giornata con un tempo da lupi. Siamo stati sempre protagonisti, dando seguito alle ottime prestazioni degli ultimi tempi, che ci hanno sempre visti nei primi posti degli ordini d’arrivo. Si chiude una stagione anomala, molto compressa: la speranza è che nel 2021, pur con gli accorgimenti e le precauzioni che saranno necessarie, l’annata possa svilupparsi in maniera più regolare”.