Lun12052022

Aggiornamento:09:59:01

Back Strada Presentazioni A Torano Nuovo, il Paese del Gusto, la 31° edizione de Lu Callarò

A Torano Nuovo, il Paese del Gusto, la 31° edizione de Lu Callarò

 

 

Torano Nuovo è un centro agricolo che sorge su un ameno poggio che si erge sulla sponda sinistra del torrente Vibrata, noto per la coltivazione delle viti e per la produzione di vino, famoso fin dai tempi antichi tanto che, secondo Plinio, Annibale, reduce dalla battaglia del Trasimeno, se ne servì per curare i suoi cavalli malati di scabbia. La produzione del vino (Montepulciano D.O.C.Trebbiano D.O.C.Controguerra D.O.C. colline Teramane D.O.C.G.) è così importante, che Torano Nuovo è stato denominato “Capitale del Montepulciano d’Abruzzo“. Il ricco menù dei prodotti tipici toranesi è completato da salumi e prosciutti delle cinque stagioni, dal farro, dal formaggio e dal miele. Per la sua tipicità enogastronomica merita senz’altro il titolo di “paese del gusto“.

E’ in questo straordinario centro ricco di sapori e di storia che Ermenegildo Leli ideò trentadue anni or sono Lu Callarò di Fine Stagione. Forse ispirandosi alla cucina toranese decise di organizzare una manifestazione aperta a tutti (Lu Callarò) che avrebbe chiuso la stagione ciclistica. Dopo le prime tre edizioni, l’eredità fu raccolta da Domenico Lignini che, grazie alla sua competenza, è riuscito a far crescere stagione dopo stagione l’evento toranese organizzato sotto l’egida di Acsi Teramo del presidente Raffaele Di Giovanni.

Così domenica prossima la trentunesima edizione del Lu Callarò di Fine Stagione vedrà sfidarsi lungo i quindici chilometri del circuito di gara ondulato che prevede la scalata della breve salita che conduce a Torano Nuovo, da ripetere sei volte per totali chilometri 90 e 1200 metri di dislivello da affrontare, Professionisti, Elite, Under 23, Juniores e tutte le categorie amatoriali. La partenza sarà unica, ma i partecipanti saranno suddivisi in quattro fasce.

“Ormai da diverse settimane – afferma patron Domenico Lignini – stiamo lavorando all’organizzazione de Lu Callarò di Fine Stagione che da diversi anni è diventata una classicissima del calendario amatoriale nazionale. Un evento unico nel suo genere per la formula scelta dal suo ideatore Leli che io ho poi continuato a promuovere, che prevede la partecipazione di tutte quelle categorie dell’attività su strada che possono affrontare una gara di novanta chilometri. Il successo della manifestazione è stato poi amplificato dalla location che lo ha ospitato, il comune di Torano Nuovo Paese del Gusto e del buon vino. Voglio ringraziare anticipatamente tutte le aziende che sostengono questo sforzo organizzativo, la Regione Abruzzo, la Provincia di Teramo, il comune di Torano Nuovo che patrocinano l’evento organizzato dall’associazione Lu Callarò sotto l’egida di Acsi Teramo e la collaborazione del Team Go Fast di Andrea di Giuseppe e Team Go Fast Event di Daniele Capone. Al termine della gara abbiamo previsto il ristoro per i partecipanti e una ricca premiazione, saranno ben 45 i ciclisti premiati. I primi dieci della prima fascia (professionisti, elite, under 23, juniores, debuttanti, junior e senior A), terza fascia (gentleman B, supergentleman A e B) e quarta fascia (tutta la seconda serie più donne). Mentre quindici saranno i premiati della seconda fascia (senior B, veterani A e B, gentleman A)”.

 

www.radiocorsaweb.it