Dom07142024

Aggiornamento:08:50:06

Back L'altro pedale Pista Oltre 200 atleti per la prima stagionale al Velodromo di Pescantina

Oltre 200 atleti per la prima stagionale al Velodromo di Pescantina

 

 

Sono stati circa 200 i giovani atleti che ieri si sono ritrovati al velodromo San Lorenzo di Pescantina per la settima edizione del Trofeo Manutherm, prova che ha aperto la stagione estiva dell’impianto veronese gestito dall’instancabile Simone Contin.

Oltre agli attesi atleti di casa, al via si sono visti giovanissimi, esordienti e allievi provenienti dal Trentino, dall’Emilia Romagna e dalla Lombardia. Tuttavia a festeggiare è stata soprattutto la Scuola Ciclismo Vo’ che, a poche ore dal successo nel campionato italiano a cronometro della sua ex atleta, la junior Linda Sanarini, si è tolta un’altra soddisfazione risultato essere la migliore delle società in gara (nella foto di Photobicicailotto, i vincitori della settima edizione).

E a proposito di junior, a incitare i giovani pistard c’erano anche altri tre atleti della categoria U19 che proprio in un velodromo, quello di Firenze, si sono messi in luce nei recenti campionati italiani delle specialità veloci: Elisa Pontara, biker capace di vincere con il terzetto del Veneto la Velocità a squadre, Siria Trevisan, neo campionessa italiana nei 500 metri, e Thomas Melotto, tre volte sul podio nel Keirin, nella velocità individuale e nella velocità a squadre. I tre atleti sono stati premiati dal Presidente del Comitato di Verona della FCI Diego Zoccatelli.

Detto del successo della Scuola Ciclismo Vo’ nel Trofeo Manutherm, il 4° Trofeo Acel Elettrica, classifica combinata che tiene conto dei risultati dei giovanissimi al Velodromo di Pescantina e alla 40esima Festa dei Giovanissimi di Castel d’Azzano, è stato vinto dai veronesi della FDB Cologna Veneta.

Il prossimo appuntamento al Velodromo di Pescantina è in programma il 17 luglio, giorno del Trofeo Veneto in Pista.

Roberto Amaglio
foto credit Photobicicailotto