Sab01282023

Aggiornamento:10:04:08

Back Archivio MTB Polartec Val di Fassa Bike: Amaya Chia e Andreeva firmano l'edizione 2012

Polartec Val di Fassa Bike: Amaya Chia e Andreeva firmano l'edizione 2012

C’era tutto il …mondo oggi in sella alla Polartec Val di Fassa Bike di Moena (TN) e i mattatori della prova trentina di mountain bike, valida anche per la Coppa del Mondo Marathon, sono stati la russa Vera Andreeva e il colombiano Jaime Yesid Amaya Chia. Ben oltre 1.300 atleti di 17 nazioni e un sole splendente sono stati i protagonisti stamattina in griglia di partenza, e fin da subito è apparso chiaro come la gara della ventiquattrenne russa sarebbe stata all’attacco.

 

Prima…montagna da scalare appena dopo lo start, l’Alpe di Lusia, con il suo allungo di 8 km in salita che copre oltre 1000 metri di dislivello e arriva a quota 2.206 metri. La russa ha preso subito il comando della gara femminile, con la trentina Lorenza Menapace, la romagnola Elena Gaddoni e l’ucraina Yana Belomoyna in scia. Al termine della discesa di rientro a fondovalle, si perdevano le tracce sia della Gaddoni che della Belomoyna, entrambe non in grandi condizioni fisiche oggi. Così la gara della Andreeva poteva correre ancor più in discesa, anche se le salite di giornata non erano affatto terminate. Con il passare dei chilometri, i secondi di vantaggio sulla Menapace diventavano minuti e all’imbocco dell’ultima impennata verso malga Panna e malga Peniola la trentina era in ritardo di circa 7’, mentre alle sue spalle si faceva sotto la coriacea Sandra Klomp. Nei dieci chilometri conclusivi la russa è sembrata ancora in ottima forma (nonostante avesse gareggiato nel Mondiale cross country di ieri in Austria) e il distacco finale sulla Menapace si è fissato a quasi 12’. Al terzo posto ha chiuso Sandra Klomp.

La Polartec Val di Fassa Bike di oggi, come detto, assegnava punti per la Coppa del Mondo Marathon e le teste di serie allo start erano più di una, da Andreas Kugler fino a Marzio Deho, passando per Ilias Periklis, Luca Ronchi, Hannes Genze e Soren Nissen tra i tanti. Pronti via e la ski-weg del Lusia ha fatto la prima netta, anche se non definitiva, selezione. Il russo ex campione europeo marathon Alexey Medvedev è saltato subito sui pedali per un primo tentativo di fuga, ben presto smorzato però dal tricolore lunghe distanze in carica Juri Ragnoli che in cima al GPM transitava con una ventina di secondi di distacco dal colombiano Amaya Chia e da Daniele Mensi. A seguire c’erano poi il vincitore del 2010 Johnny Cattaneo, l’altoatesino Johann Pallhuber, il trevigiano Damiano Ferraro, Medvedev e, staccati di oltre due primi, il bronzo mondiale 2011 Mirko Celestino, il forte elvetico Kugler, Marzio Deho e l’altro colombiano Botero Salazar. La discesa seguente e la risalita verso il Piano delle Pociace consentivano alla coppia Amaya Chia – Medvedev di acciuffare il fuggitivo Ragnoli, e il trio proseguiva così fino alla terza salita (a due terzi di gara) dove la sete tradiva però il bresciano che si è voluto fermare per dissetarsi, lasciando via libera a Medvedev, mentre Amaya Chia inseriva il turbo.

La discesa del primo rientro nell’abitato di Moena era la chiave di volta, il sudamericano pedalava a tutta e nella piazza affollata giungeva con 1’30” di vantaggio su Medvedev, raggiunto da un portentoso Mirko Celestino che nel frattempo aveva recuperato posizione su posizione. Davanti al colombiano, a quel punto, c’erano gli ultimi 12 km con la bella salitona di malga Panna e malga Peniola, e come lui stesso ha dichiarato a fine gara, la salita è il suo piatto preferito. Dalle retrovie il duo italo-russo ha tentato l’aggancio, ma Amaya Chia era una furia oggi e non solo in salita, ma anche nella discesa conclusiva prima della passerella cittadina a Moena.

Il tempo finale del colombiano per chiudere i 64,2 km di gara è stato di 3h9’01”, secondo è arrivato Medvedev che ha preceduto Mirko Celestino.

La Polartec Val di Fassa Bike di oggi si correva anche nei percorsi Classic di 49 km e Short di 33,4 km. I vincitori sono stati rispettivamente Ivan Degasperi e Claudia Paolazzi, e Massimo D’Antonio e Laura Internicola.

La gara, oltre che prova di Coppa, era anche inserita nei circuiti Trentino MTB e FCI Marathon Tour e, conferma dell’ultima ora, sarà parte ancora della Coppa del Mondo Marathon – UCI MTB Marathon Series anche nella stagione a venire. L’ennesimo prestigioso traguardo e conferma del livello raggiunto da questo evento nel cuore delle Dolomiti.

Un’ampia sintesi della Polartec Val di Fassa Bike di oggi andrà in onda martedì 11 settembre su Rai Sport 2 a partire dalle 21.00.

Info: www.valdifassabike.it

 

Download immagini TV:

www.broadcaster.it

Classifica percorso Marathon

Maschile:

1) Amaya Chia Jaime Yesid (KTM Torrevilla MTB Stihl) 03.09.01.60; 2) Medvedev Alexey (Elettroveneta Corratec) 03.09.19.80; 3) Celestino Mirko (Avion Axevo MTB) 03.10.34.10; 4) Ferraro Damiano (GT Stip MTB Infinity) 03.12.58.20; 5) Cattaneo Johnny (Team Full Dynamix) 03.14.43.30; 6) Ragnoli Jury (GS Scott Racing Team) 03.15.37.30; 7) Mensi Daniele (GS Scott Racing Team) 03.15.43.10; 8) Nissen Soren (Elettroveneta Corratec) 03.16.22.30; 9) Genze Hannes (Multivan Merida Biking Team) 03.17.21.50; 10) Costa Walter (Silmax Cannondale Racing Team) 03.17.31.54

Femminile:

1) Andreeva Vera (Dinamo) 04.06.43.70; 2) Menapace Lorenza (Team Carpentari) 04.18.17.80; 3) Klomp Sandra (KTM Torrevilla MTB) 04.18.45.50; 4) Ziolkowska Michalina (Niezreszony) 04.21.39.10; 5) Marchart Robeisc Petra (Trek Mountainbiker) 04.22.48.30; 6) Popova Iryna (Team Nazionale Ucraino) 04.27.42.20; 7) Schwing Katrin (Trek Domatec) 04.27.53.50; 8) Mandelli Chiara (Asd Valcavallina Superbike) 04.40.22.00

 

Classifica percorso Classic

Maschile:

1) Degasperi Ivan (Team Todesco) 02.33.03.00; 2) Pintarelli Ivan (Team BSR) 02.37.00.00; 3) Janes Silvano (Asd Petrolvilla Bergner Brau) 02.37.49.50; 4) Segata Claudio (Bren Team Trento) 02.39.38.90; 5) Jung Daniel (Amateursportverein Latsch Raiffeisen) 02.39.39.00

Femminile:

1) Paolazzi Claudia (Gardaonbike) 03.10.17.30; 2) Zocca Lorena (L’Arcobaleno Carraro Team) 03.22.42.90; 3) Segalla Michela (Team Giuliani Ciclo Arco) 03.30.02.50; 4) Pertoll Ilse (Dynamic Bike Team) 03.32.05.40; 5) Carboni Elisabetta (Asd Green Devils) 03.43.19.40

 

Classifica percorso Short

Maschile:

1) D’Antonio Massimo (Team Andreis Cicli) 01.49.55.20; 2) Mandelli Federico (MTB Increa) 01.54.14.90; 3) Conti Tiziano (US Cornacci) 01.54.24.30; 4) Tonezzer Luca (CC Senza Freni) 01.57.04.40; 5) Varesco Alfredo (Racing Team Fiemme e Fassa) 01.57.13.80

Femminile:

1) Internicola Laura (Asi MTB) 02.32.19.40; 2) Lizzi Silvia (CC Senza Freni) 02.33.22.80; 3) Libera Luana (Pol. Molina di Fiemme) 02.36.26.30; 4) Agnelli Claudia (Lugagnano Off Road) 02.48.13.30; 5) Pullumbi Jonida (individuale) 02.50.36.70

 

Fonte: Ag. Newspower