Sab05262018

Aggiornamento:12:00:00

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e mountain bike 13 febbraio 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale e mountain bike 13 febbraio 2018

 

 

UAE TEAM EMIRATES - Daniel Martin, uno degli elementi di pregio del mercato invernale dell’UAE Team Emirates, inizierà la sua stagione agonistica nella Volta ao Algarve, corsa portoghese (categoria 2.HC) in programma dal 14 al 18 febbraio.

La selezione dell’UAE Team Emirates che affronterà le 5 tappe della gara lusitana sarà composta da sette corridori, tutti all’esordio per quanto riguarda l’annata 2018:
– Valerio Conti (Italia)
– Vegard Stake Laengen (Norvegia)
– Daniel Martin (Irlanda)
– Jan Polanc (Slovenia)
– Edward Ravasi (Italia)
– Rory Sutherland (Australia)
– Ben Swift (Regno Unito)

La squadra sarà diretta dalle ammiraglie Mitsubishi da Philippe Mauduit (Francia) e da Simone Pedrazzini (Svizzera).

Queste le impressioni di Daniel Martin in vista del debutto con la sua nuova squadra: “Nell’avvicinarmi alla Volta ao Algarve provo un misto di eccitazione e irrequietezza .
Nel tornare a correre, c’è sempre un po’ di sana ansia e c’è curiosita di vedere quale è il livello di forma:  ritengo di essermi allenato bene durante la pausa invernare, ma essere in gara è sempre qualcosa di diverso. E’ stimolante potere finalmente appuntare il numero di gara sulla maglia dell’UAE Team Emirates e iniziare a correre con un gruppo di ottimi compagni. Ci sarà certamente da comprendere come correre al meglio assieme, ma siamo già a buon punto, avendo pedalato molto in due ritiri proficui e stimolanti. Saremo in Algarve con  una squadra di alto livello, non vedo l’ora di iniziare a correre“.

 

 

 

SANGEMINI MG K VIS (TROFEO LAIGUEGLIA) - Splendida performance di Paolo Totò sulle strade del Trofeo Laigueglia nella gara di apertura del calendario italiano dei professionisti. Il marchigiano, della Sangemini Mg.Kvis Olmo Vega, ha stupito tutti conquistando il secondo posto al termine di una gara impegnativa e sulla lunga distanza di 203 chilometri. Sorretto da un'ottima condizione, Totò è stato fra i trascinatori dell'azione decisiva rimanendo al fianco dei migliori sia in pianura che in salita. Nel finale si è inventato un numero di alta classe regolando allo sprint il gruppetto inseguitore di Moreno Moser, vincitore della corsa. “Sull'ultimo passaggio sulla salita di Colla Micheri mi sono staccato perché avevo un principio di crampi; sono rientrato poco dopo sul gruppetto che inseguiva Moser, ho tenuto botta e sono riuscito a vincere la volata. Non mi aspettavo di essere già competitivo adesso, ho fatto molti sacrifici questo inverno e speriamo vengano ripagati da altri risultati. Siamo una bella squadra, uniti, penso che ne vedremo delle belle. L'obiettivo è di competere con i migliori e penso che possiamo farcela”. Per il team Sangemini Mg.Kvis Olmo Vega un debutto eccezionale, caratterizzato da un secondo posto di grande prestigio. A 27 anni, Totò fa un ulteriore passo in avanti sulla strada della crescita e della maturità.

 

 

 

 

BIEMME GARDA SPORT - Domenica 11 febbraio, presso il ristorante Cascina della Taverna di Desenzano del Garda (Bs), in occasione del photoshooting, è stato presentato il nuovo organico, che calcherà le scene della stagione 2018.

«Abbiamo voluto presentare il nuovo organico – spiega Silvano Massardi, team manager – insieme a Eugenio Mazzani, grande ricercatore di importanti brand e di aziende professionali. Grazie a lui abbiamo portato migliorie ad un team già affiatato,, amichevole e con grande grinta»

Numerosi volti nuovi vanno ad affiancare i veterani:

Fabio Belotti, Jean Bianchin, Fabio Bregoli, Domenico Caiati, Dario Caneva, Manuel Cimaroli, Filippo Cogo, Luigi Dotti, Marco Galvan, Francesco Locati, Andrea Mazzucco, Marco Melotti, Andrea Nobile, Giorgio Pasini e Luca Ronchi,

Un vasto calendario, che occuperà gran parte delle domeniche in molte regioni d'Italia, è quello steso dalla direzione in accordo con gli atleti. Immancabile la presenza del team nelle manifestazioni di maggiore rilievo.

L'esordio della nuova compagine avverrà domenica 18 febbraio a Loano (Sv), in occasione della Granfondo Città di Loano, che darà il via ufficiale alla stagione fondistica 2018.

Segui l'attività del Team Biemme Garda Sport anche su Facebook

 

 

NIPPO VINI FANTINI EUROPA OVINI - Prenderà il via mercoledì 14 febbraio la Ruta del Sol, l’importante competizione spagnola che segnerà il debutto stagionale di Froome e Landa e che vedrà al via la NIPPO Vini Fantini Europa Ovini come unico team italiano. 7 squadre World Tour, numerose Professional di ottimo livello per 5 tappe da percorrere ad alto ritmo dal 14 al 18 febbraio in Andalucia. Due tappe vedranno un probabile arrivo in volata, ma con la prima insidiosa per un’importante salita nel mezzo che potrebbe spezzare il gruppo. Due tappe, la seconda e la quarta destinate agli scalatori, e una tappa a cronometro con una parte di sterrato.

La formazione #OrangeBlue darà ampio spazio ai giovani talenti del team per permettere loro di crescere e fare un’importante esperienza internazionale in questo inizio di stagione. Proprio i più giovani del team hanno dimostrato in questo week-end la voglia di emergere, con il quarto posto di Nicola Bagioli al Trofeo Laigueglia e il settimo posto di Damiano Cima al Tour la Provence.

Per le volate e la cronometro leader tra gli #OrangeBlue il rumeno Eduard Grosu,campione nazionale a cronometro e di Ciclocross nel 2017, ha già dimostrato in questo inizio di stagione di essere pronto per gli arrivi in volata conquistando il secondo posto nella prima tappa del Tour La Provence. Kohei Uchima e Sho Hatsuyama i due atleti più esperti, insieme a molti giovani talenti, quattro dei quali neo-pro, pronti a confrontarsi in una gara a tappe di ottimo livello. Damiano Cima e Filippo Zaccanti i giovani italiani, Marino Kobayashi il giovane talento nipponico e Joan Bou il neo-professionista spagnolo

Stefano Garzelli sarà il Direttore Sportivo aggiunto, al fianco di Valerio Tebaldi, in ammiraglia con il team in questo importante appuntamento stagionale: “La Vuelta Andalucia rappresenta un importante appuntamento in questo inizio di stagione.” spiega Stefano Garzelli“La gara di debutto per Froome e Landa, ma anche un Moser in rampa di lancio dopo l’ottimo Laigueglia. Noi avremo Eduard Grosu per gli arrivi veloci, ma sopratutto vogliamo vedere importanti segnali di crescita dai nostri giovani. Per loro sarà un importante banco di prova in una gara dai ritmi molto alti. Nella prima tappa dovremo stare molto attenti alla salita centrale, mentre nella cronometro l’insidia sarà il tratto di sterrato.”

La gara avrà un grande seguito mediatico e sarà trasmessa in diretta su Eurosport. In Giappone sarà J-Sport, il principale canale sportivo nipponico a dare rilievo alla competizione con uno speciale approfondimento trasmesso ogni giorno in Giappone e dedicato al team NIPPO Vini Fantini Europa Ovini. Una troupe sarà infatti al seguito della squadra per raccontare tutti i preparativi e i dietro le quinte della corsa dall’ammiraglia #OrangeBlue.

 

 

ANDRONI SIDERMEC - Dopo l’ottimo inizio di stagione è tempo di presentazione ufficiale per l’Androni Giocattoli Sidermec. I campioni d’Italia si ritroveranno domani mattina (dalle 11) ad Arona sul lago Maggiore per il classico vernissage.

L’appuntamento, come tradizione degli ultimi anni, si svolgerà nella splendida cornice del Concorde, l’hotel con la bellissima vista lago e in fronte a quella Rocca di Angera che è anche il logo di Androni Giocattoli. Proprio sede e stabilimento del main sponsor del team sono a Varallo Pombia, a pochi minuti da Arona.

Domani Androni Giocattoli Sidermec presenterà a stampa e sponsor l’organico corridori e gli obiettivi della nuova stagione, che vivrà con il Giro d’Italia certo il momento più importante. Ci sarà modo nel corso dell’appuntamento, cui non mancheranno ospiti e autorità del ciclismo, di rivisitare anche il bell’inizio di 2018. I campioni d’Italia, che domenica hanno debuttato in Italia a Laigueglia con il bel quinto posto di Francesco Gavazzi, hanno già all’attivo quattro vittorie, ottenute alla Vuelta al Tachira. In Venezuela, infatti, sono andati a segno Malucelli (due volte), Sosa e Rivera. L’Androni Giocattoli Sidermec non ha mancato di essere protagonista, con buoni piazzamenti, anche in Argentina e Colombia nelle altre due corse a tappe in cui i corridori del team manager Gianni Savio sono stati impegnati tra fine gennaio e inizio febbraio.

 

 

COPPA SICILIA MTB - Quella dell'11 febbraio resterà una data da ricordare per tutto il movimento ciclistico siracusano. Dopo l'inaugurazione dei giorni scorsi, il Bike Park Carancino ha ospitato una gara ufficiale di mountain bike: la prima prova del XCO di Coppa Sicilia FCI.

Moltissime le autorità presenti a iniziare da Pierpaolo Coppa, assessore all'Ambiente del Comune di Siracusa, mossiere della manifestazione. La Federciclismo Sicilia era rappresentata dal vice presidente Lillo Rivituso, e inoltre da Gerlando Scrofani e Ignazio Saia. A fare gli onori di casa il presidente provinciale FCI Siracusa Sergio Monterosso.

La gara ha visto al via oltre 200 atleti, suddivisi nelle varie categorie. Tre le gare in programma, la prima riservata agli Allievi e Donne 1° e 2° anno, la seconda riservata alle categorie Juniores, Master 4 e Master 8, la terza ha visto alla partenza gli Elite under 23, Donne agoniste, Elite sport, Juniores sport, e i Master 1 - 2 - 3.

Entusiasmo e partecipazione tra i concorrenti, ma anche tra il numeroso pubblico, tra loro il sindaco di Melilli Peppe Carta, grande appassionato di ciclismo e promotore di diversi progetti da portare avanti in sinergie con i dirigenti del Comitato Provinciale FCI Siracusa.

Prova superata. Organizzazione impeccabile da parte della ASD Il Branco Bikers. Soddisfazione per questa prima assoluto da parte di Corrado Cappuccio, curatore e artefice di questo spazio attrezzato. I ringraziamenti finali vanno estesi a tutti coloro i quali hanno reso davvero "storica" questa giornata, partecipando attivamente all'organizzazione dell'evento.

Questi i vincitori delle singole categorie:
Elite - Zagarella Giuseppe (Lomboardo Bike)
Under 23 - Privitera Andrea (Jonica Megamo)
Esordienti 1° anno - Cirinesi Antonino (Pro Bike Erice)
Esordienti 2° anno - Brancato Marco (Team Laviano)
Allievi 1° anno - Frangiamone Enzo (Lombardo Bike)
Allievi 2° anno - Spinella Simone (Team Bike 2000)
Juniores - Greco Giuseppe (Racing Team Agrigento)
Junior Master Sport - Falco Antonino (Non solo Bike)
Elite Master Sport - Vigoroso Antonio (ASD Marco Montoli)
Master 1 - Scirica Giuseppe (Finestrelle Bikers)
Master 2 - Nasello Aldo (Alì Cycling)
Master 3 - Monteleone Gianfranco (Team Siracusani)
Master 4 - Campailla Davide (MTB Club Vittoria)
Master 5 - Lombardo Vito (Special Bikers)
Master 6 - Belluardo Giovanni (Non solo Bike)
Master 7 - Marano Leonardo (Non solo Bike
Master 8 - Fontana Angelo (Finestrelle Bikers)
Donne Elite - Melilli Laura (Non solo Bike)
Donne Under 23 - Trupia Valeria (Lombardo Bike)
Donne Master Sport - (Special Bikers)
Donne Amatori 1 -Di Rosa Celestina (Nono solo Bike)
Donne Amatori 2 - Scala Maria (Non solo Bike)
Donne Esordienti - Dierna Giulia Mariagiovanna (Kasmene Bike)
Donne Allievi - Occhipinti Federica (Bike & Co)

 

 

AMORE&VITA-PRODIR - Nel tardo pomeriggio di oggi, il Presidente della Federazione Ciclistica ItalianaRenato Di Rocco, ha incontrato a Lucca il Procuratore Suchan in merito allo scandalo doping che ha coinvolto il team dilettantistico Altopack – Eppela, portando all’arresto dei dirigenti e dell’ex tecnico.

L’incontro è stato - per stessa ammissione del Presidente F.C.I. Di Rocco (accompagnato dall’Avv. Fausto Malucchi, Legale anche diVincenzo Nibali),  - molto importante ed essenziale.

La volontà della F.C.I. è quella di offrire la massima collaborazione su ogni singolo aspetto. Di fatto, l’obbiettivo primario del Presidente Di Rocco è quello di ridonare al ciclismo italiano un imprinting potente che si fondi sulla totale pulizia e trasparenza. Si vuole crescere all’insegna del ciclismo pulito. Un vero e proprio dogma su cui impostare definitivamente il futuro di questo sport. Un futuro che sarà riservato soltanto a quegli atleti che avranno come principio assoluto quello di ottenere risultati senza trovare scorciatoie.

Terminato il confronto, il Presidente Di Rocco prima di rientrare a Roma ha fatto visita alla sede di Amore & vita a Lunata, dove è stato calorosamente accolto da patron Ivano Fanini ed il figlio Cristian, team manager del team A&V – Prodir.

Dare il benvenuto a Renato presso la nostra sede è sempre un immenso piacere – spiega Ivano Fanini – oltre ad essere da sempre un caro amico, è un dirigente tra i migliori al mondo. E’ senz’altro l’unico in grado di fare qualcosa di veramente considerevole e tangibile per cambiare in meglio sia il ciclismo italiano che quello internazionale, vista la sua carica di Vice Presidente U.C.I. Basti pensare che dall’inizio della sua presidenza (anno 2005)  ad oggi l’Italia ha conquistato qualcosa come 505 medaglie tra Mondiali ed Olimpiadi, ben 73 nel solo anno 2017 di cui 34 d’oro. Un record assoluto per il CONI tra tutte le discipline sportive. Ragione per cui mi auguro che il CONI, nella persona del Presidente Giovanni Malagò, possa istanziare da subito ulteriori fondi per aumentare i controlli anti-doping (soprattutto quelli mirati e a sorpresa) in particolare nelle categorie giovanili, juniores e dilettanti”.