Sab04132024

Aggiornamento:04:19:26

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 6 agosto 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 6 agosto 2018

 

TEAM WILIER BREGANZE

Il 23° Giro della Provincia di Pordenone di Valvasone (Pn) ha visto le nostre portacolori brillare durante la calda giornata di ieri. Fin dalle prime battute infatti Gaia Masetti, Giorgia Bariani e Vittoria Berta si sono comportate eccellentemente in gruppo, rispondendo ad ogni attacco e muovendosi anche talvolta in prima persona per cercare di anticipare la volata. Gli ultimi chilometri hanno visto diversi stravolgimenti nelle prime posizioni, date le numerose cadute ad alta velocità che hanno fortemente scremato il gruppo. Riassorbito il tentativo di allungo agli ultimi mille metri di Gaia Masetti, la veronese Giorgia Bariani riesce a schivare anche l’ultimo incidente e riesce a ben piazzarsi sul secondo gradino del podio di categoria, dietro solo a Giorgia Scarsi (Valcar PBM). Ottime anche le allieve di Andrea Dissegna, che all’11° Trofeo Trevimetal di Meduna di Livenza (Tv) hanno saputo condurre una splendida prova, conclusa con una media superiore ai 36 km/h. All’arrivo il gruppo si presenta con una volata a ranghi compatti, dove la velocista Erika Cremasco, fresca della esperienza ai campionati italiani su pista nel torinese, riesce a classificarsi in quarta posizione. Buona giornata anche per le più giovani ragazze esordienti, che hanno svolto una prova sensibilmente compromessa da una caduta che a metà gara ha spezzato il gruppo in più tronconi. Nel drappello al comando resiste un’eccellente Anna Cecconello, ma all’arrivo la gara si risolve comunque in una volata di gruppo, dove assieme a Lucia Dal Pozzolo san ben piazzarsi a ridosso delle ruote migliori. Giornata da lode anche per i ragazzi juniores al 46° Giro del Ponte di Faè di Oderzo (Tv), che dopo le fatiche di una non indifferente giornata di gara di venerdì hanno saputo rendersi protagonisti in questa prima domenica di Agosto. Al pronti via infatti evade dal gruppo un drappello di sette atleti, tra cui anche un abile Gabriele Tasinazzo, e in poco tempo i fuggitivi guadagnano più di un minuto di vantaggio. Una scivolata tuttavia coinvolge alcuni ragazzi, tra cui anche il nostro portacolori, che è costretto al ritiro. In contropiede prende il largo una nuova azione alla quale partecipa anche Filippo Missiaggia. Nonostante il loro margine dagli inseguitori avesse raggiunto un minuto e mezzo, il gruppo nelle ultime tornate riassorbe i battistrada e si presenta all’arrivo compatto per la volata. Tuttavia una caduta ai 300 metri spezza le dinamiche e il nostro velocista Leonardo Panozzo riesce a concludere comunque nella top 15, a termine di questi 125 chilometri ad una media dei 45 km/h. Commenta Igor Marangoni: “Anche oggi i ragazzi mi hanno lasciato molto soddisfatto per la loro prova, dove hanno saputo far vedere la loro ancora crescente condizione fisica. A nome di tutta la formazione volevo sentitamente ringraziare Giorgio Pigato, che è riuscito a fare gli straordinari per rimettere in sesto le bici dopo lo sterrato di Carmignano.”

 

 

ANDRONI SIDERMEC

Come prassi dal primo agosto si è aperta la strada dei professionisti per gli stagisti. E sempre come da prassi l’Uci proprio ieri, infatti, ha diramato sul proprio sito ufficiale i nomi dei “corridori in prova” fin qui registrati dai diversi team. Per l’Androni Giocattoli Sidermec gli stagisti per questa seconda parte di stagione saranno due: Seid Lizde e Mattia Viel. I due giovani corridori italiani si aggregheranno al gruppo dei campioni d’Italia per disputare una serie di gare ancora da definire nel dettaglio. Lizde e Viel approdano alla corte di Gianni Savio con l’etichetta di giovani di talento e prospettiva, e già vincenti nella lunga trafila delle categorie giovanili, fino agli under 23. Entrambi classe 1995, in questa stagione stanno difendendo i colori della squadra britannica continental Holdsworth Racing Team. Seid Lizde, nato a Catania da genitori bosniaci, è cresciuto in Friuli a Pordenone e lo scorso 8 luglio ha compiuto 23 anni. In carriera tra gli under 23 ha vinto anche un Gran Premio Liberazione e la Coppa Fiera di Mercatale. Ha vestito le maglie di Zalf Euromobil Fior e Team Colpack. Mattia Viel è piemontese, nato a Torino il 22 aprile 1995, e fin dalle categorie giovanili ha dimostrato di possedere ottime qualità: recentemente ha vinto la sei giorni di Torino in pista. Ottimi passisti con qualità importanti, i due in passato nelle diverse categorie hanno vestito anche la maglia azzurra.

 

 

GIRO DELLA PROVINCIA GRANDA

Ricardo Pichetta vincitore assoluto nona edizione Giro della Provincia Grana (7ore 41' 56") davanti a Pascal Bousquet e Mattia Magnaldi. Maglia rosa fascia 1: Ricardo Pichetta; Maglia gialla Fascia 2: Pascal Bousquet; Maglia rossa Fascia 3: Fulvio Magnaldi; Maglia bianca Fascia unica donne: Elisa Parracone. Classifica generale team: Vigor Cyclist 1. Maglia carbonio classifica a punti: Walter Pacchiardo; Maglia Verde classifica GPM: Ricardo Pichetta; Maglia azzurra TV: Denis Sosnoschenko; Maglia nera ultimo classificato: Eddy Allamando, Classifica Combinata (tv, gpm e punti): Walter Pacchiardo. I pfotagonisti del Giro insieme al sindaco di Brossasco Paolo Amorisco e gli organizzatori del Giro.

 

 

Spagna dominatrice di questa edizione italiana dei Campionati del Mondo Giovanile Trials. Approdati a Lazzate (MB) con un foltissimo gruppo di giovani trialisti, sotto un sole implacabile (a cui probabilmente sono più abituati) riescono ad aggiudicarsi ben 10 podi delle 20 medaglie in palio. Seguono il Giappone con 3, la Repubblica Ceca e la Francia con 2 e la Gran Bretagna con una. Team 2 Anche i nostri giovani azzurri (la maggior parte all’esordio in questa unica manifestazione mondiale) hanno cercato di contrastare questo dominio ispanico. Solo tre riescono ad approdare alla finale dove, combattendo fino all’ultima zona, si aggiudicano comunque posizioni di prestigio. Nella categoria BENJAMIN sono Cristian Bursi 6°, seguito da Francesco Titli 7° e Michel Negrini 10°. Non entra in finale Lorenzo Ambrosini che conclude in 31^ posizione. Sfiorano letteralmente la finale per una sola posizione Silvia Delli 9^ nella categoria femminile e David Magnolio nella cat. Poussin (13°) dove risultano più distaccati Andrea Tenchio (16°) e Louis Boch 35°. Anche nella cat. MINIMES per sole due penalità è fuori dalla finale Marco Sangiovanni, che conclude in 16^ posizione, seguito da Mathieu Boch (31°) e Alberto Delli (36°) Nella categoria dei più grandi (CADETTI, i nostri allievi) esordio per Lorenzo Castelnuovo che dopo una buona gara è costretto al ritiro per una caduta che gli ha causato una frattura del polso. Impeccabile l’organizzazione del Motoclub Lazzate che mette a frutto l’esperienza di moltissime manifestazioni organizzate in campo internazionale meritandosi anche i plausi dei vertici UCI. Spettacolari le sfilate che hanno caratterizzato la cerimonia di apertura e la premiazione finale. Ottime le zone e il contesto tecnico sotto la direzione del nostro Delegato Tecnico Marco Patrizi.

 

 

PILA BIKE FESTIVAL MTB

Il week end appena trascorso è stato per la Valle d’Aosta motivo di orgoglio: Pila Bikeland è diventata per due giorni la patria assoluta della mountain bike riuscendo a portare in alta quota agguerriti sportivi e semplici appassionati, per una magnifica festa collettiva. Grazie alla pratica e funzionale telecabina Pila-Aosta raggiungere Pila Bikeland è stato facile. Ad attendere i partecipanti sabato 21 e domenica 22 luglio il villaggio espositori arricchito da un dj-set. Tra questi erano presenti molti brand legati al mondo bici, la fiera Outdoor Expo, il test e noleggio e-bike e l’interessante quanto spirituale workshop dedicato all’acroyoga, la disciplina che coniuga pratiche yoga con ginnastica acrobatica. Un secondo villaggio era posizionato in quota, all’arrivo della gara di cross country e bike trial, completo di una divertente e sempre affollata pista di pump track world cup. Le famiglie hanno potuto far provare ai propri bimbi le lezioni di balance con le push bike Strider, le divertenti mini moto, gli immancabili gonfiabili per i più piccoli e, solo per i candidati a diventare i prossimi Indiana Jones di tutte le età, il fornitissimo e sicuro Pila Adventure Park posizionato proprio a ridosso dei percorsi di cross country e bike trial. Punta di diamante del week end infatti sono stati i Campionati Italiani assoluti di XCO, downhill e trial della Federazione Ciclistica Italiana, organizzati dal GS Aosta e per la prima volta programmati nella stessa location. Il Pila Bike Festival ha visto svolgersi durante la giornata di sabato le gare di cross country e le qualifiche di downhill. Per quanto riguarda il cross country, a vincere il titolo è stato Gerhard Kerschbaumer per gli Elite, Juri Zanotti per gli Under 23, Simone Avondetto per gli Juniores, Eva Lechner, Marika Tovo e Giada Specia per le rispettive categorie femminili. Il percorso della gara finale di downhill svoltasi domenica 22, con salti, pietraie e pendenze uniche, è stato realizzato con consulenza e l’assoluta esperienza dell’ex campione del mondo Corrado Herin. La vittoria nella categoria maschile è andata all’altoatesino Johannes Von Klebelsberg mentre la categoria femminile è stata dominata da Eleonora Farina. Sempre domenica gli appassionati di bike trial hanno potuto osservare uno spettacolo unico grazie a un percorso coinvolgente caratterizzato da quattro diverse zone. Zona 1 completa di tronchi per la valutazione dell’equilibrio, zona 2 è stata pensata per associare equilibrio e movimenti esplosivi, sempre su tronchi naturali, zona 3 era composta da pietre di grandi dimensioni, zona 4 attrezzata con cubi di cemento, ovvero la zona più esplosiva e di grande spettacolarità. Campioni italiani di questa affascinante disciplina Giulio Porcario per la categoria 20″ e Marco Bonalda nella categoria 26″. A supportare i Campionati italiani ProAction, che ha organizzato i punti ristoro delle discipline cross country e bike trial, e Red Bull, che ha messo le ali al Campionato downhill. I premi invece sono stati offerti da Ciclo Promo Components, Maxxis e CampaBros, mentre Proed ha garantito la pulizia delle bici di tutti i partecipanti. Se vi foste persi questa due giorni di festa è disponibile online il video recap della due giorni di Pila con i migliori highlights, cliccando al link Video Pila Bike Festival 2018. L’appuntamento è fissato per il prossimo anno! Ultime Notizie Fruet e Oberparleiter, re e regina al 16º Gir De Gnard In campo amatoriale Zaglio e Colombo protagonisti in Gara1, Panizza in Gara2. Valentina Garattini padrona tra le donne - Tra le giovani promesse vittorie per Milesi e Beretta, Barcella e Marzani EUROPEI MTB GIOVANILI: A Pila ci sarà anche Israele Sono 400 di 14 nazioni i bikers già iscritti all’evento in programma dal 22 al 25 agosto Moena Bike Festival, dal 7 al 9 settembre Programma ricco d’iniziative per l’11^ Val di Fassa Marathon, da non perdere l’escursione guidata in e-bike sulle tracce della grande guerra e lo street food in centro paese La "Vecia Ferovia" scopre i tracciati Partenza il 5 agosto da Ora, in Alto Adige, ed arrivo a Molina di Fiemme, in Trentino - Percorsi di 36 km e 1.027 metri di dislivello e di 47 km e 1.549 metri di dislivello - Emozioni al primo Pila Bike Festival - Online il video report Grande successo per il festival valdostano dedicato completamente alla mountain bike, grazie a un programma coinvolgente per sportivi e famiglie Veneto Cup 2018: i Team Campioni Veneto Relay 2018 A Focus XC Italy Team e Bike Pro Action i titoli regionali, attesa a Sospirolo per la prossima gara XC del 5 agosto Mercoledì su Scratch l’Europeo Mtb di Graz Alle ore 19,45 su Canale Italia 84 ampia sintesi della manifestazione con la splendida vittoria azzurra nel Team Relay Montefiascone: bene Di Marco, Balloni e Petrini Granfondo dell'Est, Est, Est!!!: grande apprezzamento da parte dei partecipanti per il percorso Marathon, proposto per la prima volta. JBB: 145 minibikers a Brescia per le gare di abilità Al centro sportivo Club Azzurri la 3^ edizione della gara di abilità riservata alle categorie Giovanissimi di Mountain Bike EUROPEI MTB MASTER: Sei titoli per l’Italia Il bottino finale è arricchito da 4 medaglie d’argento e un bronzo.

 

 

WILIER TRIESTINA SELLE ITALIA

Ritorno in Europa per la Wilier Triestina - Selle Italia che, dopo le fatiche cinesi del Tour of Qinghai Lake, correrà dal 7 all'11 agosto la Vuelta a Burgos e dal 9 al 12 agosto il Czech Cycling Tour. Per la corsa spagnola, che segna il ritorno in terra iberica dopo due anni d'assenza, il DS Serge Parsani ha selezionato una squadra che avrà in Matteo Busato e Miguel Eduardo Florez gli uomini da seguire per quanto riguarda i due arrivi in salita mentre il giovane stagista Maxence Moncassin dovrebbe essere la nostra carta da giocare per le volate, coadiuvato da due uomini di esperienza come Giuseppe Fonzi ed Eugert Zhupa. A completare la selezione Massimo Rosa, al rientro dopo i guai fisici di giugno, e Alex Turrin. Dopo l'esordio di dodici mesi fa, ritorno in Repubblica Ceca per la Wilier Triestina - Selle Italia che sarà diretta dai DS Luca Amoriello e Luca Scinto.

 

 

AROMITALIA VAIANO FONDRIEST

Straordinaria prestazione della fuoriclasse lituana Rasa Leleivyte al “Campionato Europeo Elite” su strada andato in scena sulle difficili strade di Glasgow (Scozia). L’atleta del team Aromitalia - Vaiano, già campionessa continentale tra le Under 23, ha sfiorato il podio nell’incertissimo sprint finale, cogliendo un fantastico quinto posto al cospetto delle più forti interpreti del panorama ciclistico internazionale. “Rasa è stata semplicemente straordinaria - ha sottolineato un raggiante Stefano Giugni al termine della competizione - sapere che una portacolori del team Aromitalia Vaiano è giunta quinta nella gara più importante d’Europa ci riempie di orgoglio e ci rende immensamente felici. Rasa ha dimostrato ancora una volta la sua grande professionalità unita alla sua classe innata. E la stagione è ancora lunga…” Gara sfortunata, invece, per le altre rappresentanti della formazione pratese impegnate nell’edizione numero 23 del “Giro della Provincia di Pordenone”, gara Open andata in scena sulle strade completamente pianeggianti di Valvasone (PN). Ad un paio di tornate dal termine Michela Balducci, che stava già preparando lo sprint finale, è stata coinvolta in una caduta che le ha causato la rottura della bicicletta. Prontamente aiutata da Emilia Matteoli, che con molto altruismo e spirito di squadra ha messo a disposizione della compagna il suo mezzo meccanico, la potente velocista toscana non ha potuto giocarsi al meglio le sue carte nella caotica volata finale, caratterizzata da un’altra caduta. ORDINE D’ARRIVO “CAMPIONATO EUROPEO ELITE” A GLASGOW (SCOZIA): 1) Bastianelli Marta (Italia) Km 130 in 3h28’15’’ 2) Vos Marianne (Olanda) 3) Brennauer Lisa (Germania) 4) Cecchini Elena (Italia) 5) Leleivyte Rasa (Lituania - Aromitalia Vaiano) 6) Siggaard Christina (Danimarca) 7) Hannes Kaat (Belgio) 8) Van Der Breggen Anna (Olanda) 9) Wiebes Lorena (Olanda) 10) Rowe Danielle (Gran Bretagna).

 

 

TEAM CASANO LUNA ABRASIVI FABRIMAR

Ancora una bella domenica per il team Casano Luna Abrasivi Fabimar dei presidenti Renato Di Casale e Giuseppe Di Fresco. Si e' partiti gia' domenica mattina dove negli esordienti in quel di Massa nel 3° Trofeo Marco Una corsa per Te Forever e' arrivato il primo podio di giornata con il terzo posto di Alex Stella . Sempre nella corsa apuana ma per gli esordienti del secondo anno e' arrivato l'ottimo quarto posto di Francesco Giairo Rossi. Nel pomeriggio la squadra juniores diretta da Daniele Della Tommasina ha preso parte al Memorial Volpe Mattio che si e' corso a Costigliole Saluzzo in provincia di Cuneo. Proprio nella gara peimontese grazie all'ottimo lavoro di squadra sempre presente nelle fasi principali di corsa ha permesso a Valter Ghigino e Matteo Sasso di conquistare il quarto e settimo posto nella top ten della gara. Al termine della stessa sia Della Tommasina che il team manager Castagna hanno dichiarato " dobbiamo essere più lucidi e cinici nelle fasi finali. Lavoriamo bene tutto il giorno ma nel finale abbiamo paura. Complimenti comunque ai ragazzi, domenica nel Memorial Colò ci riproveremo.

 

 

 

GRANFONDO CITTA' DI TERAMO

Saranno tre giorni intensi quelli del 7, dell’8 e del 9 settembre, che culmineranno con la Granfondo Città di Teramo. Tre giorni che faranno di Teramo una città in festa.

ECCO IL PROGRAMMA

Venerdì 7 settembre
Partenza Rally d’Abruzzo (gara esclusiva su fondo sterrato)

Sabato 8 settembre
Arrivo e premiazione del Rally d’Abruzzo
Iscrizione e ritiro pacchi gara Gf Città di Teramo
Esibizione di spinning

Domenica 9 settembre
Partenza Granfondo Città di Teramo
Partenza passeggiata Colline teramane in MTB
Gimkana in bicicletta per bambini
Arrivo della granfondo, premiazioni e pasta party

Sino al 4 settembre iscrizioni online alla granfondo sul sito di Kronoservice con quota di 30 euro, mentre l’8 e il 9 settembre in loco si pagherà una quota maggiorata.

Si ricorda che la manifestazione offrirà un percorso lungo di 160 chilometri (2600 metri di dislivello), che porterà a immergersi tra gli splendidi paesaggi del Gran Sasso, e uno corto di 92 chilometri (1100 metri di dislivello).

La granfondo è prova del Master Tricolore ed è partner amica del circuito InBici Top Challenge.