Dom02252024

Aggiornamento:11:06:58

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 4 ottobre 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 4 ottobre 2018

 

 

BOSARO EMIC

Il GC Bosaro Emic saluta e celebra una stagione costellata di grandi soddisfazioni e numerosi successi scegliendo come cornice dell’ultima gara dei Giovanissimi proprio la terra di Elia Viviani, nella veronese Vallese di Oppeano, dove domenica 30 settembre, in concomitanza con la finale del campionato mondiale di ciclismo su strada di Innsbruck, si sono radunati e sfidati oltre 350 atleti tra Esordienti e Giovanissimi, in una grande festa del ciclismo. Duecentotrenta i Giovanissimi all’appello di A.S.D. G.S. Luc Bovolone, società organizzatrice del 19° Gran Premio Città di Vallese e 6° Memorial Paola Tescaroli, altresì proclamata campione provinciale con un netto vantaggio sulle altre società. Particolarmente numerosi anche i G0 che inaugurano il circuito da 1.250 metri: ben trentadue i mini ciclisti, alcuni ancora con le rotelle alla bici, molti dei quali scortati dai compagni delle categorie superiori fino al loro primo traguardo, che attraversano con il sorriso carico di promesse per il futuro di questo straordinario sport. La competizione ufficiale inizia con i 2,5 chilometri dei G1. Diego Filippi (U.S. Azzanese) da subito conquista la testa del gruppo e nell’ultimo tratto si sfila dalla formazione procedendo sicuro verso la vittoria, a breve raggiunto da Federico Vielmo (UC Godigese Abra Iride) e, appena più indietro, Nicola Giacomini (Bruno G.A.I.G.A. Campi) insieme a Tommaso Cordioli (Ass. Dil. G.S. Italo. Christian Zerbinato (Bosaro Emic) pedala come se non ci fosse un domani. Giada Zorzan (Nuovo G.S. Bionde A.S.D.) è oro nel femminile precedendo all’arrivo anche molti colleghi maschi, seconda Anna Dal Ben (Hawaiki – Roncà). Il plotone al traguardo dei G2 è trainato da Erik Magagnotti (S.C. Avio ASD), tallonato da Loris Donisi (ASD Cycling Team Ekoi Petrucci), Enrico Ciocchetta, Riccardo Leoni (A.S.D. G.S. Luc Bovolone) e Davide Coltro (Bosaro Emic), valente timoniere nel corso del giro precedente. Complimenti al compagno di squadra Daniele Pizzolato, più arretrato ma animato da quella vigorosa determinazione che spinge a guadagnare posizioni lunghezza dopo lunghezza. Sul podio rosa Lucia Sanavia e Noemi Toaiari (entrambe A.S.D. G.S. Luc Bovolone) si congratulano con la vincitrice Vanessa Bacchin (UC Godigese Abra Iride), peraltro sesta in volata con i colleghi. (FIL Eminimizer) MG 9539 La sfida dei G3 si chiude con un avvincente testa a testa nel quale è Pietro Recchia (A.S.D. Pedale Scaligero) ad avere la meglio su Edoardo Ceccato (S.C.D. FDB Cologna Veneta). Mattia Boreggio (Bosaro Emic) perde contatto con la testa solo nella fase conclusiva e già pensa a come rifarsi nella prossima stagione. Nel femminile, il primo, secondo e terzo posto sono di Matilde Pretto (Off. Alberti U.C. Val D’Illasi), Aurora Nadali (A.S.D. G.S. Luc Bovolone) e Matilde Pegoraro (UC Godigese Abra Iride). A.S.D. G.S. Luc Bovolone è protagonista dei G4 grazie alle due medaglie d’oro di Lucia Scapini – alle sue spalle la coppia Clarissa Laghi e Asia Magagnotti (S.C. Avio ASD) – e Tommaso Ceraso, oltre all’argento di Matteo Sanavia, deciso proprio sulla linea di arrivo; Thomas Rigo (G.C.D. Cage- Capes V.C. Silvana) sopraggiunge dopo qualche metro ed è terzo. I ciclisti bosaresi si fanno notare all’interno della formazione d’avanguardia: Filippo Sturaro stabile in posizione avanzata, Lorenzo De Negri vive l’emozione di spingersi davanti a tutti, Angelo Osti e Domenico Pizzolato combattivi e risoluti al fianco dei più veloci. Alla volta dei G5, Marco Marighetto (UC Godigese Abra Iride) macina qualche chilometro poi tenta l’attacco e subito Alessio Magagnotti (S.C. Avio ASD) ed Eros De Beni (ASD S.C. Pol. Caselle Rossetto) raccolgono la sfida: i tre si staccano dal gruppo consumando gli 11,250 chilometri con una volata che proclamerà Alessio vincitore. Nel plotone lanciato all’inseguimento c’è Luca Destro (Bosaro Emic), tra i più promettenti protagonisti a scandire il ritmo della corsa. L’ordine di arrivo delle atlete vede Claudia Comacchio (UC Godigese Abra Iride) superare in velocità Jessica Burzo (A.S.D. G.S. Luc Bovolone) e Sara Segala (ASD Cycling Team Ekoi Petrucci). Le corse dei G6, prima femminile e a seguire quella maschile, sono introdotte dalla consueta e suggestiva sfilata a chiamata individuale per celebrare l’ultima gara di questi atleti tra i Giovanissimi. Anna Scapini (A.S.D. G.S. Luc Bovolone) festeggia con l’oro, su di lei subito la compagna di squadra Eleonora Covizzi e Martina Mazzi (Soc. Cicl. Valeggio). A.S.D. – G.C. Bosaro Emic trattiene il fiato per Aurora Andreotti, coinvolta in una caduta a cento metri dal traguardo, e Federico Sinigaglia, letteralmente atterrato da un guasto alla catena, in entrambi i casi senza conseguenze fisiche serie. Ci pensa uno strepitoso Cristian Sinigaglia a riscattare il team bosarese: animato dall’accelerazione crescente della corsa, non perde concentrazione e carica la pedalata in vista del traguardo dove incalza Manuele de Grandis (UC Godigese Abra Iride) e Filippo Consolini (G.C.D. Cage- Capes Silvana), autori rispettivamente di un secondo e primo piazzamento. I riflettori illuminano Cristian Sinigaglia sul terzo gradino del podio, un risultato che ha tutto il sapore della vittoria. All’ultima giornata di gara presente anche il presidente Massimo Rossi, il Consigliere Regionale con delega al settore giovanissimi Vittorino Gasparetto che hanno dato il loro saluto con un arrivederci al prossimo anno ciclistico 2019. Ultima data del calendario delle prove su strada anche per gli Allievi della Bosaro Emic, tra i centocinque partenti al 22° Gran Premio “Città di Conselve”, un programma da sessantatré chilometri su circuito cittadino di 4,5 chilometri da ripetere per 14 volte, allestito da A.S. Dil. G.S. Cicloamatori Conselve e arricchito dalla presenza di squadre provenienti da fuori regione, in particolare Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna. GianMarco Mazzucato, Lorenzo Gradani e Pietro Riccio, portacolori della società bosarese, sostengono una buona andatura e per gran parte della corsa si mantengono coperti al centro del gruppo; Lorenzo è il primo a tentare l’azione quando mancano tre giri al termine, ma dopo una manciata di chilometri è trascinato rovinosamente a terra e deve intervenire l’ambulanza, costringendolo alla resa. Trecento metri in vista del traguardo e viene lanciata la volata, con un brillante GianMarco che conclude a pochissimi secondi dai primi. Accantonata momentaneamente la bici da corsa, già dalla prossima domenica gli Allievi inizieranno a dedicarsi alle competizioni riservate alle "ruote grasse", in quel di Rottanova (VE), tra Adige e Gorzon.

 

 

 

GIRO DELL'EMILIA - GRAN PREMIO BEGHELLI

GIRO DELL'EMILIA (6 ottobre) - Alla manifestazione indicata in oggetto sono stati convocati dal Coordinatore delle Squadre Nazionali Davide Cassani su indicazione del Commissario Tecnico Marino Amadori per quanto concerne la categoria U23, i seguenti atleti:

Aleotti Giovanni Ctfriuli
Caiati Aldo Zalf Euromobil Desiree Fior
Capecchi Eros Quick Step-Floors
Orlandi Massimo Ctfriuli
Orrico Davide Team Vorarlberg Santic
Santoro Antonio Monkey Town Continental Team
Zoccarato Samuele General Store Bottoli

La squadra sarà diretta dai Commissari Tecnici Davide Cassani e Marino Amadori

G.P. BEGHELLI (7 ottobre) - Alla manifestazione indicata in oggetto sono stati convocati dal Coordinatore Squadre Nazionali Davide Cassani su indicazione del Commissario Tecnico Marino Amadori per quanto concerne la categoria U23, i seguenti atleti:

Capecchi Eros Quick Step-Floors
Duranti Jalel Petroli Firenze Hoppla' Maserati
Mazzucco Fabio Trevigiani Phonix Hemus 1896
Mozzato Luca Dimension Data For Qhubeka
Orrico Davide Team Vorarlberg Santic
Rocchetta Cristian General Store Bottoli
Zambelli Samuele Carnovali Cipollini Asd

La squadra sarà diretta dai Commissari Tecnici Davide Cassani e Marino Amadori

DOVE VERDERE LE GARE - Le due gare verranno trasmesse in diretta TV:
Giro dell’Emilia – Granarolo
Rai Sport: Sabato 6 Ottobre dalle ore 14,30 alle 16,40
Eurosport 1: Sabato 6 Ottobre dalle ore 14,30 alle 16,40
TV2 Danimarca: Sabato 6 Ottobre dalle ore 14,30 alle 16,40
L’Equipe TV: Sabato 6 Ottobre dalle ore 14,30 alle 16,40
Eurosport Player: Sabato 6 Ottobre dalle ore 14,30 alle 16,40

Gran Premio Bruno Beghelli
Rai Sport: Domenica 7 Ottobre dalle ore 15,10 alle 16,40
Eurosport 1: Domenica 7 Ottobre (differita) dalle ore 17,00
TV2 Danimarca: Domenica 7 Ottobre dalle ore 15,10 alle 16,40
L’Equipe TV: Domenica 7 Ottobre dalle ore 15,10 alle 16,40
Eurosport Player: Domenica 7 Ottobre dalle ore 15,10 alle 16,40

Le immagini saranno inoltre trasmesse in diretta sulle piattaforme web pmgsport.it – repubblica.it – gazzetta.it – tuttobiciweb.it – direttaciclismo.it – inbici.net – cicloweb.it - cyclingpro.net – mondiali.net – federciclismo.it – ciclismo.sportgo.tv – lapresse.it – tgla7.it- flobikes.com (Stati Uniti e Canada e America Latina, Asia, Australia e U.K), globalcyclingnetwork.com e sulla pagina Facebook ufficiale @PMgliveSport, con il seguente orario: Giro dell’Emilia Granarolo dalle 14.30 (6/10) – GP Bruno Beghelli dalle 15.10 (7/10).

BIKE CHANNEL, invece, riproporrà la differita delle tre gare con i seguenti orari:
Giro dell’Emilia: 08 ottobre h 21:15 - 09 ottobre h 09:15 - 10 ottobre h 03:15 - 10 ottobre h 15:15
GP Bruno Beghelli: 09 ottobre h 21:15 - 10 ottobre h 09:15 - 11 ottobre h 03:15 - 11 ottobre h 15:15

Durante le dirette saranno inoltre previste le immagini delle gare femminili.

 

 

 

INBICI TOP CHALLENGE

Il 31 marzo 2019 sarà una data molto importante per tutti gli appassionati di ciclismo e per i loro accompagnatori, si svolgerà infatti a La Spezia la Granfondo Tarros Montura che entra ufficialmente a far parte del calendario InBici Top Challenge 2019 La Liguria verrà quindi toccata per ben due volte dal circuito, in quanto la prima gara in calendario è prevista a Laigueglia a fine febbraio. Dopo aver conosciuto la Riviera di Ponente, gli abbonati al circuito potranno pedalare anche nella Riviera di Levante, attraverso un percorso spettacolare che tocca tutte le zone più importanti delle Cinque Terre. La Granfondo Tarros Montura è una manifestazione molto longeva nel tempo, in quanto la prima edizione si è svolta nel 1994. Dal 2019 gli organizzatori hanno deciso di entrare a far parte dell’InBici Top Challenge per entrare all’interno di un circuito di respiro nazionale, che permetta di far conoscere a tutta Italia la bellezza delle Cinque Terre. Due percorsi suggestivi e impegnativi attendono i nostri abbonati – spiega Sara Falco, responsabile dell’InBici Top Challenge -, inoltre questa gara è perfetta anche per gli accompagnatori, in quanto potranno visitare zone bellissime o vere “perle” come Portovenere, Lerici, Monterosso. La Granfondo Tarros Montura sarà certamente un week end all’insegna di una grande festa come ormai avviene da 25 anni”.

 

 

NAMEDSPORT ROCKET

Dritti dritti verso il finale di stagione. La Namedsport Rocket si prepara ad affrontare un tris di gare nell'arco di 48 ore. Il primo traguardo andrà in onda sabato, 6 ottobre, a Molino dei Torti (Alessandria) con il tradizionale Circuito Molinese riservato alle ruote veloci. Saranno in gara Brugna, Mirri, Molinari, Piccolo e Riva. Sulle strade del Piemonte anche il secondo appuntamento, in programma domenica a Castelletto Cervo nel Biellese, al quale parteciperanno Brugna, Riva e Piccolo. Una seconda rappresentiva della Namedsport Rocket correrà in parallelo il Piccolo Giro di Lombardia a Oggiono, nel Lecchese, partenza ore 11.50. Per questo prestigio traguardo la formazione di Paolo Riva farà affidamento sulle qualità di Belletta, Marouan, Mirri, Molinari e Rigollet.

 

 

 

TREMALZO E-BIKE EXPERIENCE

E chi l'ha detto che il Passo Tremalzo, la storia degli sterrati che lo caratterizzano, gli splendidi scorci sul Lago di Garda e le bellezze dell'altopiano di Tremosine siano tutte bellezze che solo gli sportivi più preparati possono avere il privilegio di ammirare e vivere!? Grazie all'ormai storica collaborazione con il brand internazionale Scott Sports Bikes, a partire da quest'anno, anche la Tremalzo Bike sarà alla portata di tutti. Non importa quanto tu sia allenato, non importa quanto sia ripida la salita o quanto sia lontano il mitico scollinamento al GPM divenuto famoso grazie alla galleria scavata dai militari nel corso della grande guerra. Per tutto il week-end sarà attivo un esclusivo ed imperdibile servizio di noleggio e-Bike Scott a pochi passi dalla zona partenza/arrivo della gara ed a disposizione di chiunque voglia seguire le gesta degli atleti, di chi vuole percorrere solo in parte o interamente il tracciato di gara, oppure a disposizione di chi vuole semplicemente sfruttare la comodità della pedalata assistita per visitare i borghi e gli angoli più caratteristici di ognuna delle frazioni di Tremosine. Una soluzione comoda ed ecologica. Un servizio a disposizione ti tifosi, appassionati ed amanti dell'attività out-door. Un'occasione unica ed imperdibile per vivere in modo differente lo sport ed il piacere di una gita fuori porta. Per info e prenotazioni: RENT BIKE POINT TREMOSINE Via Dalvra, 2 - 25010 Vesio di Tremosine (BS) Italy Tel +39 0365 951162 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Ricordiamo che nella giornata di domenica 7 ottobre sarà attivo anche il servizio elicottero grazie a Lagorair, per info e prenotazioni: Tel. +39 348 5304674 Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. www.gardafly.de Ultimi giorni per la raccolta delle adesioni : € 40,00 dal giorno 03/10/2018 al 05/10/2018 € 50,00 in data evento. Tutte le informazioni ad oggi disponibili le potete già trovare consultando il sito web ufficiale www.tremalzobike.com che ogni giorno verrà costantemente aggiornato con novità importanti e tutte le ultime news relative al programma.

 

 

CICLI COPPARO

Stagione granfondistica su strada quasi agli sgoccioli per la Cicli Copparo che è ritornata dalla Toscana con un’altra bella ventata di soddisfazioni prendendo parte alla Granfondo del Gallo Nero che si è disputata a Tavernelle Val di Pesa. Nel percorso lungo Federico Pozzetto ha trionfato in scioltezza finalizzando l’ottimo lavoro di squadra che dal primo chilometro ha voluto tenere la corsa chiusa grazie all’impegno iniziale di Giampaolo Busbani, a Fabio Cini che ha scandito il ritmo in salita ed anche a Stefano Zoppi che ha dato manforte alla performance di Pozzetto negli ultimi chilometri. Tra le protagoniste al femminile anche Gioia Chiodi, seconda di categoria tra le master donna 1.

 

 

 

GRANFONDO MTB LA PREVOSTURA

Domenica 7 OTTOBRE 2018 si correrà la 20° edizione della gran fondo di Mountain Bike La PREVOSTURA. Gara nazionale tra le più importanti in Italia e tra le maggiori in Piemonte. Penultima prova del circuito Coppa Piemonte MTBike è una classica di fine stagione, grazie alla bellezza del percorso, al grado di organizzazione e all´importanza assunta nel calendario agonistico di specialità.
Il tracciato di gara non presenta salite vere e proprie ma ci troviamo di fronte a un continuo saliscendi che rischia di essere ancora più duro di un tracciato tradizionale, in particolare se lo si percorre a ritmi molto alti.

Dopo la partenza dagli impianti sportivi di Lessona, il tracciato lungo vigneti, boschi, stradine collinari e torrenti da guadare porta alla zona della Prevostura. Si prosegue verso Masserano e i suoi borghi.
Nel rientro si salirà ancora sui pendii che portano alla Croce di Masserano e alla diga delle Piane, dove il panorama spazia fino agli Appennini. Per poi scendere rapidamente a Lessona, in frazione Castello, da dove raggiunta la Chiesa Parrocchiale si arriverà a tagliare il traguardo.

In totale un dislivello di 1350 metri in 48 Km su un fondo che mette al riparo anche da condizioni estreme di bagnato.

 

 

ANDRONI SIDERMEC

Un quinto e un settimo posto: è questo il bottino raccolto oggi a Cavour dall’Androni Giocattoli Sidermec nella prova dei campionati italiani a cronometro, vinti da un irresistibile Gianni Moscon della Sky. Contro il tempo si sono difesi bene Mattia Cattaneo, partito con l’intenzione di replicare la bella prova di un anno fa (allora si corse sempre in Piemonte, ma a Caluso) dove chiuse quinto, e Davide Ballerini. Anche questa volta il bergamasco Cattaneo, autore di una buona prova sui 41 chilometri del tracciato piemontese, ha centrato la quinta piazza, chiudendo in 50’24” contro i 48’21” del trentino della Sky, che ha bissato il successo del 2017. La seconda piazza del podio è andata a Filippo Ganna per soli 2”; terzo e quarto posto per due ex Androni Giocattoli Sidermec, rispettivamente Fabio Felline e Alessandro De Marchi. Cattaneo a sua volta ha preceduto Manuele Boaro e il compagno di colori Davide Ballerini che, dopo i due brillanti successi al Pantani e al Matteotti, ha confermato, con il settimo posto tricolore a crono, di avere un’ottima gamba, come si dice in gergo. Il canturino ha chiuso davanti a Davide Martinelli della Quick Step. Oltre a Cattaneo e Ballerini per l’Androni Giocattoli Sidermec, che in ammiraglia con il team manager Gianni Savio aveva i direttori sportivi Giovanni Ellena e Giampaolo Cheula, a Cavour hanno corso anche Mattia Frapporti, che ha chiuso in dodicesima posizione, lo stagista Seid Lizde, sedicesimo, e Matteo Spreafico, ventesimo.